Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Piatti

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di cchr75tj
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    simeri crichi
    Messaggi
    361

    Piatti

    Non hanno un valore storico ne artistico, per me hanno sopratutto un valore affettivo. Mi spiego, per chi come me ha fatto dei Corsi d'istruzione nei reparti addestrativi dell'Arma, non sò di recente, ma nel passato non troppo remoto ha mangiato in piatti come questi. Volevo solo condividere questo ricordo, questa emozione.-
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Maledetta nostalgia... come ti capisco.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,421
    ...chissà quanti bei ricordi...
    oggetti anche molto belli tra l'altro!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    Citazione Originariamente Scritto da cchr75tj Visualizza Messaggio
    Non hanno un valore storico ne artistico, per me hanno sopratutto un valore affettivo. Mi spiego, per chi come me ha fatto dei Corsi d'istruzione nei reparti addestrativi dell'Arma, non sò di recente, ma nel passato non troppo remoto ha mangiato in piatti come questi. Volevo solo condividere questo ricordo, questa emozione.-
    Aldilà dell'oggetto, tutto il resto dipende dall'analisi temporale. Fino ai primi anni '80, nelle Legioni (poi Scuole) Allievi si mangiava nei piatti di metallo oppure nei vassoi metallici multivaschetta.
    Con il proseguire degli anni '80 sono stati adottati quasi uniformemente i piatti di spessa ceramica bianca.
    In talune Scuole (Velletri, Roma, Iglesias ...) agli Allievi veniva distribuita una borsetta in similpelle blue dove venivano conservate le posate e il bicchiere.
    La stragrande maggioranza delle stovigle era punzonata EI oppure "Direzione Commissariato Militare".
    Credo che il fregio dell'arma sulle stoviglie delle Scuole e dei Reparti possa datarsi non ante meta' anni '90.
    db

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    La borsetta blu la usavamo per i prodotti da toilette...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,886
    Belli si e se richiamano ricordi di gioventù sono ancora più preziosi. Grazie per la condivisione.

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di cchr75tj
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    simeri crichi
    Messaggi
    361
    ricordo la borsetta blu, ma quella se la memoria non mi inganna nel militare normale, No Arma dei CC, ripeto se la memoria non mi inganna. perché personalmente io ho fatto prima il militare normale, 231 rgt avellino come furiere, 10°98, congedato inizi agosto 99 e poi 24 agosto 99 arruolato nell'Arma.-

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    Certo, per chi non è passato per Roma o Firenze, Velletri o Iglesias, è difficile ricordare la pochette in similpelle per le stoviglie mentre, tutti coloro che sono "milite assolto", ricordano la borsetta in plastica azzurra con zip centrale contenente vari cilindretti di plastica che, a quell'epoca, finivano per essere utilizzati a raccogliere quei buffi gettoni ramati della SIP.
    Quella borsetta, dotata anche di minuscolo taschino per la striscietta portanome e una maniglia per trattenerla o trasportarla, conteneva un contenitore di plastica trasparente a forma di parallelopipedo per la saponetta marcata per impressione "FF.AA.", lungo cilindro di plastica trasparente contenente lo spazzolino da denti di colore bianco marcato "FORZE ARMATE"; un tozzo cilindro di plastica trasparente per il pennello da barba; un tozzo cilindro di plastica trasparente per il sapone da barba in pasta di forma cilindrica; un astuccio piatto colore blue per il pettine color bianco marcato "FORZE ARMATE"; un rasoio di sicurezza in metallo con una consistente scorta di lamette di sicurezza "GILLETTE" o "WILKINSON" (a senconda delle forniture). Mi sembra ci fosse un contenitore cilindrico di plastica trasparente (anche se ciò non lo ricordo con certezza) per il dentrificio in pasta (granulosa e color bianco con spiccato gusto salino) anch'esso marcato "FORZE ARMATE" sul tubetto di color bianco. La borsetta conteneva anche uno spazzolino di circa dieci centimetri color nero per le calzature ed una scatoletta circolare di latta di lucido per scarpe sempre marcata "FF.AA. LUCIDO PER SCARPE". Infine c'era un sacchettino di tessuto a due scomparti (cachi o chiazzato camo) contenente aghi e spilli, forbicina, ditale, bottoni in metallo e in plastica, filo bianco, nero, rosso e cachi.
    E' curioso che negli anni '80, oltre a quanto elencato, veniva fornito anche tre o quattro rasoi "usa e getta" in plastica e lucido per scarpe in tubetto.
    Per gli Allievi dell'Arma, il lucido era solo nero ma forse per le altre Armi, corpi o specialità sarà stato marrone visto il cuoio delle loro calzature.
    db

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di cchr75tj
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    simeri crichi
    Messaggi
    361
    Ora ricordo. Grazie per avermi aperto la mente. Allora pochette blu l'ho usata pochissimo al 231 rgt Avellino per gli accessori da barba. Ma oltre al sapone della faccia non davano nulla. Invece a Campobasso per corso cc avevamo un normale Borsello nero con la fiamma di colore rosso, che conservo tuttora.grazie reghena

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •