Quello inciso sul tamburo è il marchio del banco di prova di Liegi (ELG in un ovale coronato), e questo conferma la provenienza. Io gli darei una bella pulita, senza grattare troppo, cercando di salvare quella parte di cromatura che rimane, non farla ricromare, assolutamente.
Vedrai che con la pulizia esce ancora qualche marchio.
Il valore venale delle armi belghe non è molto alto in genere, comunque questa sembra di qualità abbastanza buona.
Ciao.