Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 61

Discussione: PISTOLA MITRAGLIATRICE VILLAR PEROSA Mod.1915

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079

    Exclamation PISTOLA MITRAGLIATRICE VILLAR PEROSA Mod.1915

    italrest.gif
    Tranne la foto di mio zio autiere, le altre ritraggono
    mio nonno capitano del Liguria.
    DOMANDA: nella foto piccola al centro,sul retro
    mio nonno scrive "PISTOLA MITRAGLIATRICE"
    M.te Zomo
    Di che arma si tratta esattamente?
    Riuscite a vederla?


    Immagine:

    32,11Â*KB
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Se qualcuno sa dirmi come ingrandire il particolare
    dell'arma mi fa un favore. Se no posto l'originale
    ma è molto grande 90 kb
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Puglia
    Messaggi
    432
    Marco,ho spostato il topic in "Armi Lunghe" anche se avevo il dubbio con la stanza "Materiale Cartaceo".

    Ciao,
    Francesco

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Grazie Francesco, ma se arriveranno risposte sull'arma,
    confido nel Walzi, penso che sia più pertinente questa.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    137
    Se non invii la foto in particolare non è possibile capirci niente .
    Ho provato con photoshop ma quelle che hai inviato sono troppo poco definite.
    Fabrizio

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    <font color="red">PROVIAMO COSI'</font id="red">


    Immagine:

    102,58*KB
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    La foto con la PISTOLA MITRAGLIATRICE, contrariamente
    alle altre, è telata. Significa qualcosa?
    Adesso vedi meglio? O provo a aumentare la definizione?
    Fino a quanto il Topic l'accetta?

    <font color="green">La visione dei particolari risulta nitida e completa
    solo con il massimo della definizione 1,3 MB
    ma non saprei come inviarla....</font id="green">
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Osservando i dettagli sembra che sull'arma
    sia inserito uno strano "visore", mai visto....
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,597
    ...è inequivocabilmente una Villar Perosa, e infatti quello che non si capisce bene e quel "coso" al posto dei due normali caricatori prismatici a banana che alimentavano ognuna delle due armi di questa pistola "doppia" pistola mitragliatrice......
    cerco e scambio wehrpass linea Gotica adriatica

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Ciao Marco, basta così, non serve ingrandire oltre.
    Trattasi di pistola mitragliatrice Villar Perosa - Revelli mod. 1915, (meglio conosciuta al fronte come "la pernacchia")fu il primo esempio di mitra portatile comparso sui fronti della grande guerra.
    La pistola mitragliatrice (la Villar Perosa anche detta Fiat mod.15), fu ideata da Abiel Bethel Revelli, pensando un'arma automatica doppia (costituita, cioè da due armi unite dall'impugnatura in bronzo e da un disco metallico) molto leggera e univa la celerità* di tiro dei proiettili di una pistola semiautomatica Glisenti. Una commissione del Regio Esercito, nell'agosto del 1915 analizzò l'arma e ne decise l'adozione; essa venne denominata "Pistola mitragliatrice Fiat mod.15". A partire dall'Aprile 1916 vennero distribuite all'esercito. Sin dalle prime fasi, si evidenziò l'estrema utilità* che la nuova arma aveva nell'arrestare gli assalti delle fanterie: era in sostanza l'arma ideale per il combattimento ravvicinato e quindi per l'assalto delle trincee.
    Possedeva due canne di acciaio nichelato con rigatura destrorsa ciascuna con due finestre sulla culatta. Quella inferiore era destinata all'espulsione dei bossoli e quella superiore permetteva l'iserimento di un caricatore semilunare da 25 colpi. Usava cartucce cal. 9 mm a carica ridotta per pistola Glisenti mod. 1910. Normalmente era dotata di un bipiede anteriore, o direttamente di scudo metallico. Alcuni esemplari catturati dagli A.U. vennero dotati di calciolo in legno.
    Il difetto fondamentale di quest'arma era l'eccessiva rapidità* della raffica con una cadenza pratica di 600 colpi al minuto (300 per canna) ad una distanza utile di soltanto 100 metri e costringeva i soldati ad un continuo cambio dei caricatori (12 al minuto) e con il nemico a 100 metri era un'operazione assai pericolosa.

    Immagine:

    26,64*KB
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato