Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

Discussione: Pistola mod 1889 bodeo del 1918

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13

    Pistola mod 1889 bodeo del 1918

    Salve a tutti, ho da poco acquistato una Bodeo tipo A della ditta MIDA del 1918.. è un esemplare che ha sofferto abbastanza, mi sa che si è fatte tutte e due le guerre. Ho notato che nel funzionamento singolo quando armi il cane la camera del cilindro non si allinea con la canna, e si allinea solo al momento dello sparo, se continui a pigiare sul grilletto,temo un pò in ritardo (non ho intenzione di farla sparare). Non avendo altri esemplari non so se è normale o no. Nel movimento continuo l'allineamento è perfetto. qualcuno mi sa dire? Grazie
    intanto posto una foto dopo la pulizia...
    IMG_2879_a.jpg

  2. #2
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    7,236
    A memoria l'allineamento della cartuccia con la canna si ha al momento in cui.si arma il cane.
    Max

    Frangar non flectar

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13
    Quello che temevo, ho l'impressione che la pistola abbia avuto delle modifiche che la fanno funzionare, ma non sono perfette... Ad esempio è stato asportata, o perduta, la lamina della sicura di secondo tipo. Però i pezzi del meccanismo portano tutti il medesimo numero di assemblaggio (196), anche se presentano alcuni interventi di lima evidenti. l'ipotesi mia è che sia stato sostituito il mollone, che non riporta alcuna identificazione, e questo abbia comportato alcuni adattamenti non perfetti (anche il dispositivo abadie non funziona perfettamente, il movimento del grilletto con lo sportellino abbassato fa avanzare leggermente il cane, per cui il percussore interferisce con la rotazione del cilindro)..Invece il movimento continuo pare funzionare perfettamente, il percussore colpisce il bossolo perfettamente al centro.

    IMG_2850_a.jpg

    mi sa che per farla sparare abbino dovuto accontentersi, le modifiche non appaiono recenti... Mi scuso per le condizioni della pistola.. la foto è di prima della pulizia dalla morchia. Comunque la pistola è di produzione bellica, e comunque appare molto grezza e poco rifinita.

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,386
    Una delle mie Bodeo è una MIDA della serie AE, quindi quasi coeva alla tua, anche se in condizioni forse migliori:
    P1070587.JPG

    Dato che non ci posso sparare non mi sono preoccupato degli eventuali allineamenti, ma ora che mi metti la pulce nell'orecchio proverò a controllare.

    Intanto così si presentava l'interno subito dopo l'acquisto:
    P1070598.JPG
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13
    Rispetto alla mia è un gioiellino... intanto noto che il bocciolo è più largo di quello della mia. Inoltre la mia marca della MIDA è diversa: MIDA già Castelli brescia 1918, come da foto (sempre foto di arrivo, non le ho ripetute dopo la pulizia). Sappimi dire. Anche per me è curiosità, non ho intenzione di sparare

    IMG_2844.JPG

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13
    A proposito della ditta MIDA, ho trovato un interessante articolo sul sito Brescia storica, che dimostra che poi non è cambiato molto....Foto storica di una fabbrica d'armi a Brescia all'inizio del novecento | Brescia Storica - Foto storiche di Brescia

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,386
    Se già non lo possiedi ti suggerirei il libro "Bodeo, il revolver degli italiani" di R. Pettinelli.
    E', forse, un po' caro ma vale ogni centesimo speso.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13
    Grazie del suggerimento, ho comprato il libro e hai ragione tu, veramente ottimo e completo. Nel frattempo, preso dall'entusiasmo ho preso un'altra bodeo tipo a, una Glisenti del 1898, che pur avendo vent'anni più dell'altra, è assolutamente perfetta, quasi nuova. e infatti l'ho pagata....abbastanza. Eeffettivamente questa allinea la camera perfettamente prima dello scatto, nel movimento singolo. l'altra smbra avere un difetto nel movimento cane grilletto, ovvero quando vai con il movimento doppio, con l'armamento del cane attraverso il grlletto, funziona egregiamente, quando invece armi il cane a mano questo si inserisce nella tacca senza far fare al grilletto l'intero movimento, per cui il bocciolo non arriva ad allineare la camera. Questo malgrado i due pezzi siano certamente originali, essendo punzonati regolarmente. mah....

    - - - Aggiornato - - -

    Appena ho tempo posto le foto dell'altra, che è veramente molto bella

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13
    allora, vi posto le foto della glisenti: è un modello A prodotto nel 1898, riporta tutti i punzoni di ordinanza, compreso quelo di accettazione della manifattura di Brescia, che rappresentava il punzone di accettazione dell'esercito. La matricola rientra tra quelle che il testo di Pettinelli classifica come produzione del 1898. La pistola era nata con la sicura di primo tipo ed è stata modificata in arsenale con quella di secondo tipo e quindi brunita. All'interno della cartella sono rimaste le tracce della modifica, che all'esterno è praticamente invisibile. L'impressione è di un esemplare che ha sparato pochissimo, diciamo che è "pari al nuovo"IMG_2943.JPGIMG_2945.JPGIMG_2947.JPG

    ha la particolarità di avere il numero di assemblaggio 7311, che però sul castello, sulla canna, sullo sportellino e sulla cartella viene anticipato da un 1, e diventa 1 7311 (in alcuni casi è evidente che è stato messo separato). si potrebbe supporre che questo indichi le modifiche di arsenale successive, ma in effetti le modifiche per passare dalla sicure di primo tipo a quella di secondo interessano solo la cartella e il bocciolo...mah..

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    13
    Ragazzi, ho risolto il problema del disallineamento tra camera del cilindro e canna della MIDA! Di fatto il tubicino dentiera del cilindro era regolato male. Per cui l'ho regolato, girandolo leggermente in senso antiorario e ora ho un alllineamento perfetto!
    Per fare questo ho dovuto inventarmi un utensile, in quanto la regolazione avviene attraverso due tacche interne all’asse, il cui interasse è 10 mm; ho quindi acquistato un grosso cacciavite con taglio 10 mm ma soprattutto con l’asse a profilo esagonale, per poter far forza con una chiave, in quanto prevedevo che il tutto fosse bloccato dalla ossidazione interna. Ho segnato con un pennarello la posizione iniziale della dentiera, ho bloccato il cilindro in una morsa con le ganasce imbottite, per non rovinare il cilindro e ho provato a sbloccare il tutto con piccoli colpi di mazza. Il tubicino si è mosso facilmente, e ho potuto, ruotandolo in senso antiorario di circa mezzo mm, regolarlo in modo tale che l’allineamento è ora perfetto, sia con l’azione singola che con la doppia.
    Nei manuali d'epoca era operazione assolutamente vietata e doveva essere fatta esclusivamente in arsenale dagli armaioli, ma spero mi perdonino...

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato