Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Portacaricatori chauchat

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Portacaricatori chauchat

    France.svg.png
    Questa è una chicca che mi sono perso perchè ho dovuto cambiare la password di ebay e non ho aggiornato il programma di offerta automatico. Trattasi di portacaricatori (di fabbricazione francese) a semicerchio per il fucile mitragliatore Chauchat in 8mm lebel in dotazione a un sergente del AEF. E' il primo che vedo in vendita in quattro anni (come pure ho visto un solo cinturone USA per il chauchat) ed è in condizioni eccezionali. Nella disgrazia mi consolo perchè è stato vinto a 72$ da un francese e quindi dall'America torna a casa. Peccato comunque, perchè io avevo offerto 120$ e lo avrei avuto a 73$ se tutto avesse funzionato.


    Shot at 2007-07-31

    Shot at 2007-07-31

    Shot at 2007-07-31

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: Portacaricatori chauchat

    Bell'oggetto, mai visto.Credo lo Chauchat fosse una delle armi piu' controverse della 1^GM.
    Si inceppava facilmente, ma era in effetti un fucile mitragliatore, sebbene pesante, unico nel suo genere all'epoca. Oltre alla Francia, che lo produceva, lo ebbe in dotazione il Portogallo, gli Stati Uniti e qualche altro paese. Non so l'Italia, PaoloM

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    771

    Re: Portacaricatori chauchat

    Nevio Mantoan scrive che venne distribuito anche all'Esercito Italiano.
    Io personalmente non ho mai visto foto dove era usato dai nostri

    Comunque è rimasto famoso il disprezzo dagli Americani per quest'arma
    Si diceva che veniva realizzato riciclando lattine di conserva, qualche ufficiale coinvolto nella sua addozione venne anche messo sotto inchiesta......
    Chi ha visto il film "Il battaglione perduto" ricorderà* la scena dove due veterani mostravano il Chauchat alle reclute dicendogli:"E' un mezzo rottame. Non serve praticamente a niente", "Nel dubbio tirateglielo contro"

    Il militare di destra sembra indossare il portacaricatori come quello in oggetto
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: Portacaricatori chauchat

    Pezzo veramente interessante, Artu, tra l' altro ha pure il nome del proprietario. Bellissimo, complimenti!!!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Portacaricatori chauchat

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Bell'oggetto, mai visto.Credo lo Chauchat fosse una delle armi piu' controverse della 1^GM.
    Si inceppava facilmente, ma era in effetti un fucile mitragliatore, sebbene pesante, unico nel suo genere all'epoca. Oltre alla Francia, che lo produceva, lo ebbe in dotazione il Portogallo, gli Stati Uniti e qualche altro paese. Non so l'Italia, PaoloM
    Anche l'Italia e definirlo una mezza porcheria sarebbe fargli onore. La cosa peggiore e più stupida era proprio la principale caratteristica dell'arma e cioè il caricatore.
    Aperto per tutta la lunghezza esponeva la molla all'accumulo di qualsiasi porcheria inficiandone il funzionamento regolare. Probabilmente usato in una piazzola in cemento e pulito dopo ogni raffica avrebbe potuto funzionare, nel ciclo operativo si rivelò invece estremamente inaffidabile. Alla base dell'acquisizione da parte dell'esercito francese di quest'arma ci sono indubbiamente più fattori: bustarelle, uso di sostanze stupefacenti e sicura incompetenza. Una volta iniziata la guerra poi dovettero fare buon viso ed usare tutto il disponibile compreso questo obbrobrio.
    Al confronto le nostre bistrattate breda erano dei gioiellini e sicuramente funzionavano molto meglio
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Portacaricatori chauchat

    Andrea58:

    Anche l'Italia e definirlo una mezza porcheria sarebbe fargli onore.
    Durante la Grande Guerra 4 di queste armi erano in dotazione alle nostre autoblindomitragliatrici... e, non ci crederete, nel 1943 in Italia fu stampata la relativa libretta sul suo uso e manutenzione...

    Ciao

    F.M. :P
    E' la somma che fa il totale.

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Il ritorno di un po' di foto. Portacaricatori francesi:
    FM CSRG 15 Chauchat-porte-chargeur cuir-WEB.jpg Soldat et PC Chauchat-WEB.jpg

    E portacaricatori ameriocani WWI probabilmente realizzati in Francia:
    post-61-1229836699.jpg

    PaoloM

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    102
    Io conosco qualcuno che ha trovato il caricatore da scavo, in zona Friuli, quindi qualcosa ci è sicuramente giunto

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    A prescindere dal fatto che l'Italia ha utilizzato lo Chauchat sia nella prima che nella seconda guerra mondiale, ritrovarrne uno sul fronte orientale della prima vuol dire poco: da quelle parti passarono sia i francesi che gli statunitensi.
    Questi tra l'altro impiegarono sia la versione originale con il caricatore a mezzaluna sia la loro versione con caricatore a pacchetto, se possibile ancora peggiore della prima.
    Ricordiamo anche che oltre a quelli rimasti della prima guerra nella dotazione italiana dobbiamo anche considerare quelli acquisiti quale preda bellica in Grecia, dove erano conosciuti quali "Gladiator".
    E per completare i CSRG vennero adottati anche dall'esercito polacco del primo dopoguera.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    .
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •