Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Posate sommergibili REGIA MARINA

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    69

    Posate sommergibili REGIA MARINA

    Vi risulta che le posate o altri accessori dei sommergibili della Regia Marina riportassero stampigliato il nome dell'unità*? In caso affermativo vi sarei grato se fosse possibile postare qualche foto di tali stampigliature.
    Grazie.

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Posate sommergibili REGIA MARINA

    Ciao, premesso che tutte le assurdità* sono possibili, però mi chiedo, visto che i membri dell'equipaggio di un sommergibile erano più o meno una cinquantina, chi mai avrebbe pensato di marcare un centinaio di posate soltanto, considerando i cambi per due pasti. E mi risulta anche che i sommergibilisti mangiavano a turni, quindi le posate poteveno essere anche meno. Altra cosa se si trattasse di una marchiatura generica, che so, per tutti i sommergibili, ad esempio.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  3. #3
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: Posate sommergibili REGIA MARINA

    Quoto Kanister: per lo stesso motivo sono molto scettico quando vedo addirittura porcellane di servizio con il nome dell'unita U-boot...
    A cosa doveva servire? Temevano forse, che, durante le soste nei porti, le posate si potessero mescolare con quelle di altre unità*? Bah...
    Alcune unità* sommergibili avevano personale di equipaggio anche inferiore ai 50/57 elementi...
    Non escluderei iniziative semiprivate dettate dall'orgoglio di appartenenza, ma trovo che sarebbe stato del tutto inutile, oltre che controproducente e pericoloso... L'arma subacquea era semi segreta, non dimentichiamolo...! Le marine di tutti i belligeranti cominciarono ben presto a togliere il nome delle unità* dai cappelli, figuriamoci se si potesse rischiare di mandare in giro posate... nominative...
    E poi... perchè affrontarne i costi? Figurarsi che neppure le compagnie di linea transoceaniche civili marcavano le posate o i servizi con il nome delle unità*, ma, tutt'al più con il nome dell'armatore!

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato