Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 32

Discussione: POW in England

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    POW in England

    italrest.gif tricolore.jpg

    Un nostro artigliere POW in Inghilterra. Chi non era provvisto di uniforme adeguata era immediatamente rifornito con Battle Dress
    scurito.PaoloM
    e-many-Italian-prisoners-of-war-captured-in-Libya-who-arrived-in-London-on-January-2-1942_-This-.jpg

  2. #2
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Localitā
    GENOVA
    Messaggi
    5,794
    vuoi dire che gli inglesi si prendevano cura dei prigionieri italiani???

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Si, molto piu' di quelli prigionieri in USA. In UK furono spesso aggregati a fattorie che avevano i loro uomini al fronte, e
    qui lavoravano i campi ed accudivano il bestiame come avrebbero fatto a casa loro. Erano soggetti a questo trattamento,chi
    all'atto della cattura era stato classificato come 'contadino', 'falegname', 'maniscalco' o qualunque altra attitudine utile allo sforzo
    bellico britannico.Erano prigionieri naturalmente, soggetti ad un certo controllo, ma vi furono molti che trovarono moglie la', ed
    erano in linea di massima (salvo rari casi) trattati umanamente, ben nutriti e vestiti. Molti memoriali testimoniano cio'.
    Differente sorte e trattamento ebbero i nostri trasferiti in India, in Sudan, in Sud Africa, ecc o quelli che ebbero a che fare con
    i francesi.PaoloM

  4. #4
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Localitā
    GENOVA
    Messaggi
    5,794
    Io ho letto e sentito testimonianze di pow italiani in mano britannica che invece non furono trattati molto bene, forse a zone di detenzione diverse corrispondeva trattamento diverso??

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Puo' anche essere. L'ho detto prima. In questi casi, la fortuna e forse anche il caso hanno avuto il loro gioco. Mi pare che venne pure
    fatto un film dagli stessi inglesi, che se trovo, recensiro'. So anche, ma cio' accadde in India e in Sudan, che qualche guardia fece
    inspiegabilmente il tiro a segno contro qualche prigioniero...PaoloM

  6. #6
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Localitā
    GENOVA
    Messaggi
    5,794
    Esatto Paul era quello a cui mi riferivo................grazie mille delle conferme, infatti il parente di una mia ex vicina di casa era stato pow in india e passō le pene dell'inferno.

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di leandro53
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Localitā
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    662
    stesso discorso per mio zio, fatto prigioniero in Libia, e mandato a Zonderwater in Sudafrica!
    rubare le scorze di patate o altro che gettavano nei letamai
    Visita www.katubrium.it

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    834
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Marzetti Visualizza Messaggio
    A tal proposito,ricollego il presente thread a quello:
    POW in England
    PaoloM
    Ottimo ricollegamento....mi ero perso il questo thread,se lo sapevo postavo qui' che sicuramente era piu' attinente....sorry! beh pero' sono sempre in tempo per rimediare
    dunque ricollegandomi con quanto tu hai scritto si la fortuna ha avuto un ruolo importante,se capitavi in un campo comandato da uno cattivo e che non amava gli italiani erano c***i.....comunque anche in africa,in kenya ci furono dei campi dove i nostri non se la passavano poi tanto male,sicuramente non stavano bene come quelli nel regno unito ma comunque non malaccio,tanto che alcuni prigionieri per uccidere un po' la noia organizzarono una scalata sul monte kenya e dopo circa due settimane rientrarono al campo da dove erano fuggiti per fare questa scampagnata......e' evidente che non erano poi cosi' trattati male se erano ancora in forze da permettersi di scalare una montagna,procurarsi i viveri per circa due settimane e anche un po' di equipaggiamento per affrontare la scalata.

    Fuga sul Kenya - Wikipedia

    e qui' ci sono i veri protagonisti :https://www.youtube.com/watch?v=o0Gn77CY2gc

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Ne abbiamo trattato qui:
    Film: The Ascent (Vette di Liberta')
    PaoloM

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    834
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Marzetti Visualizza Messaggio
    Ne abbiamo trattato qui:
    Film: The Ascent (Vette di Liberta')
    PaoloM
    Arrivo sempre tardi......

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato