Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 41

Discussione: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del '900

  1. #21
    Moderatore L'avatar di Italien
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Genova e Massa Carrara
    Messaggi
    4,855

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Citazione Originariamente Scritto da GDF
    pensate quanto domande gli appassionati come noi avrebbero potuto/voluto fare a questi reduci...
    C'è rimasto ormai poco tempo per fare qualcosa...
    LA MIA PAGINA "FORTIFICATA" SU FACEBOOK©: http://www.facebook.com/pages/Italien/323925510817

    Nel mezzo del cammin di questa vita, mostrassi alfin la truce metà oscura...
    ché la pazienza mia era finita, e lo baston calassi su ogne testa dura.


    Fatti non fummo, a viver come inermi... bensì pello inimico, far divorar dai vermi.


  2. #22
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    L'ultimo reduce tra i combattenti di tutti gli eserciti impegnati nella Grande Guerra, un inglese che viveva in Australia, è deceduto proprio pochi giorni fa all'età* di 110 anni.
    Vive ancora un americano di 110 anni che non partecipò attivamente ai combattimenti.

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Io penso che le risposte alle domande di Gdf non possano essere che soggettive perchè riguardavano molti fanti... Per esempio a quella sui buchi del coperchio della gavetta io ho sentito e letto almeno 3 risposte diverse e tutte quante valide e sopratutto vere secondo me e cioè: 1) per gratuggiare il formaggio,2) per scolare l'acqua e 3) per scolare l'olio delle scatolette. Sulla gavetta dell'alpino la motivazione che conosco io è la seguente: il fabbisogno alimentare di un uomo che combatte ad alta quota è superiore a quello di un soldato che combatte in pianura (le razioni individuali degli alpini erano maggiori rispetto a quelle dei fanti in pianura) e da qui la gavetta individuale (e non per 2) più grande. La preferenza sulle scatolette direi che non può dare un dato oggettivo ma bensì soggettivo (i gusti son gusti). Il filo della baionetta poteva servire all'occorrenza anche come affetta salame o per rompere il collo alle bottiglie ma non penso che lo facessero tutti anche perchè non mi sembra che nel regolamento se ne parlasse (ma su questo magari mi sbaglio).La sete fù uno dei tormenti peggiori di tutta la guerra e sò di tregue locali tra i soldati di tutti e due i fronti per potersi recare a prendere da bere a turno in una fonte in mezzo alle linee...
    ciao da Franz
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  4. #24
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Riguardo i buchi sul coperchio della gavetta io conoscevo solo quello per utilizzarlo come scolapasta; mi pare anche il più pertinente in quanto per fare una grattugia(ammesso che si grattassero il formaggio sopra la pasta) potevano impiegare qualche pezzo di lamiera senza rovinare la gavetta.
    So che a volte alle truppe veniva distribuita la pasta cruda, e da qui la necessità* di cuocerla e conseguentemente scolarla nella stessa gavetta.
    Un altro dato a supporto di questa tesi è che tra le scatolette che si rinvengono da scavo, spesso ci sono quelle che contenevano condimento per pasta.

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    vicenza
    Messaggi
    1,815

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Le cucine da campo non cuocevano completamente gli alimenti perché a volte arrivare dalle cucine alla prima linea ci voleva anche ore e dnq la pasta veniva messa nei contenitori per il trasporto che non mi viene in mente il nome ancora cruda con l'acqua calda e come arrivava arrivava ed ecco a cosa poteva servire il coperchio della gavetta forato
    CERCARE REPERTI BELLICI E' UNA MALATTIA,UNA BELLISSIMA MALATTIA?

    CHIUDIAMO SEMPRE I BUCHI CHE FACCIAMO

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    934

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    fermi tutti, ho fatto trascinare questa discussione di Cacciatore fuori dal seminato.
    Cacciatore parlava di arruolati del '900. Con Scavo e Trovo ho messo la traccia di youTube per il video di una intervista al reduce della classe di cui l'argomento.

    Ma io non volevo risposte dai forumisti alle 3/4 domande che ho buttato là*, le stesse domande son già* state trattate all'interno dei WWar in altri post.

    _quello che mi premeva porre in risalto, visto che ormai il video sull'intervista ha preso il sopravvento sulla discussione. è solo che 1000 domande sarebbero potuto essere poste a quei reduci finchè erano in vita, domande semplici, quasi banali. E non sono mai state fatte da storici, giornalisti ecc.
    Gli stessi Ragazzi del '900 ci avrebbero confermato il loro impiego in prima linea o no.

    Ora siam qui a scrivere e ragionarci su , ma dobbiamo piegarci ai Credo-Penso- Presumibilmente-Probabilmente.
    Solo per la bocca dei reduci avremmo potuto contare su: "ERA COSI'", e ci siam lasciati scappare l'occasione. peccato.
    Di domande se ne potevan fare un mucchio. ci si poteva fare un libro, 10, anzi 100 libri, tutti botta e risposta. Ma non potrà* più succedere oramai.

    Mi sa quindi che aprirò una nuova discussione in ww Caffè per sapere QUALI DOMANDE AVRESTE POSTO AL REDUCE? AVENDONE AVUTO LA POSSIBILITA'


    bUONA DOMENICA ww by gdf

  7. #27
    Moderatore L'avatar di Italien
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Genova e Massa Carrara
    Messaggi
    4,855

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Citazione Originariamente Scritto da GDF
    Mi sa quindi che aprirò una nuova discussione in ww Caffè per sapere QUALI DOMANDE AVRESTE POSTO AL REDUCE? AVENDONE AVUTO LA POSSIBILITA'
    Sono molto curioso e... interessato. Procedi pure quando vuoi.
    LA MIA PAGINA "FORTIFICATA" SU FACEBOOK©: http://www.facebook.com/pages/Italien/323925510817

    Nel mezzo del cammin di questa vita, mostrassi alfin la truce metà oscura...
    ché la pazienza mia era finita, e lo baston calassi su ogne testa dura.


    Fatti non fummo, a viver come inermi... bensì pello inimico, far divorar dai vermi.


  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    934

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Citazione Originariamente Scritto da Italien
    Sono molto curioso e... interessato. Procedi pure quando vuoi.
    Grazie Moderatore Italien

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    77

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Sarà un piccolo tassello, ma lo aggiungo volentieri.
    Nel corso di un'intervista ad una "memoria storica" vivente del mio paese, figlio di un combattente di classe 1892, che molto ricorda dei racconti e delle esperienze vissute dal padre, lui mi ha confermato che erano state chiamate alle armi le classi fino alla classe 1900.

    Buona giornata a tutti

    Novantaun

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,127

    Re: Prima guerra mondiale: i ragazzi del '99...e quelli del

    Per quanto ne so arruolati si, mandati in linea no.

    Rawa Ruska
    Tutto considerato, un militare non è altro che un uomo rubato alla sua abitazione. (Il buon soldato Sc'vèik)

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •