Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 38

Discussione: Pugnale R. Marina

  1. #21
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio 90
    Citazione Originariamente Scritto da ciccio
    mi sembra che in questa sezione (correggetemi se sbaglio) si è parlato di un modello simile ma con l'impugnatura terminante in una testa di leone.
    Esatto quello è il pugnale del San Marco ed era in dotazione soltanto a loro. Quello invece che hai postato tu era in dotazione a tutte le truppe da sbarco, ma come avrai ben capito è piuttosto difficile da trovare. Comunque sicuramente qualche esperto potrà* raccontare i cenni storici di questo pugnale e magari allegare qualche bella foto.
    Le truppe da sbarco avevano in dotazione anche il pugnale mod.38 per assaltatori.
    Il pugnale della Regia Marina lo ebbero solo gli appartenenti a tale arma.
    Probabilmente a seguito delle frequenti rotture o forse perchè meno costoso,anche gli appartenenti al S.Marco adottarono il pugnale per assaltatori del REI.
    Non scordiamoci che nelle truppe da sbarco,vanno annoverati anche i 4 btg CC.NN. "M" che erano stati addestrati per l'operazione C3-Presa di Malta- e che non ebbero mai in dotazione il pugnale della Regia Marina (se non per acquisizione personale),ma il pugnale per assaltatori,anche se in alcune fotografie d'epoca si vede ancora qualche pugnale mod.35,probabilmente distribuito precedentemente.
    Il pugnale per assaltatori del REI.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    40

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da The blade
    ....omissis..... Le foto sono a dir poco pessime anche se da quel poco che si vede il Regia Marina mi lascia parecchi dubbi (in particolare il fodero completamente sverniciato ed il marchio per quel poco che si riesce a leggere...). Personalmente non lo prenderei mai.
    Un saluto
    Concordo, e l'ho già* detto, sulla pessima qualità* delle foto, sulla cui sola base non è possibile giudicare l'oggetto.
    Peraltro, il fodero sverniciato completamente non mi pare una circostanza che possa portare ad escludere l'autenticità* dell'oggetto stesso; in alcune foto d'epoca appaiono dei marò di ritorno dall'A.O. schierati e tutti i foderi (almeno così pare, visto che sono le foto sono in b/n ed i foderi sono chiari) sono sverniciati.
    Bisognerebbe vedere invece bene, come esattamente affermi, il marchio al tallone e vedere anche se il tallone stesso non presenti addirittura segni di abrasione dell'eventuale marchio del costruttore post-bellico.
    Effettuate le verifiche del caso (che peraltro esigono a mio avviso, visti i dubbi sorti, di poter tenere in mano l'oggetto) ......personalmente potrei anche prenderlo.
    non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi

  3. #23
    Moderatore
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Piombino, Toscana
    Messaggi
    761

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da 128legio
    Nelle foto d'epoca lo si vede al fianco di ufficiali appartenenti a diverse armi.Nota la foto di un ufficiale dei granateri.
    Attenzione amico mio: i reparti del San Marco della Regia Marina erano inquadrati per lo più da ufficiali dei Granatieri di Sardegna.. quindi il personaggio della foto è sicuramente uno di essi.
    Per il resto hai pienamente ragione, guarda la fotografia sotto!


    Un caro saluto,
    :P :P
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    cerco qualsiasi materiale, fotografico o documentale, precedente al 1945 relativo all'Isola d'Elba e dintorni.. anche in copia!

    Non amo la spada per la sua lama tagliente, né la freccia per la sua rapidità, né il guerriero per la sua gloria. Amo solo ciò che difendo..

  4. #24
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da pielle
    Citazione Originariamente Scritto da The blade
    ....omissis..... Le foto sono a dir poco pessime anche se da quel poco che si vede il Regia Marina mi lascia parecchi dubbi (in particolare il fodero completamente sverniciato ed il marchio per quel poco che si riesce a leggere...). Personalmente non lo prenderei mai.
    Un saluto

    ...e vedere anche se il tallone stesso non presenti addirittura segni di abrasione dell'eventuale marchio del costruttore post-bellico.
    quote]
    Per quello vai tranquillo, non è possibile tramutare una replica di Dal Tin in un originale. Quella è gente seria che ha previsto i furbi e li ha tagliati fuori dall'inizio.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #25
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da pielle
    Citazione Originariamente Scritto da The blade
    ....omissis..... Le foto sono a dir poco pessime anche se da quel poco che si vede il Regia Marina mi lascia parecchi dubbi (in particolare il fodero completamente sverniciato ed il marchio per quel poco che si riesce a leggere...). Personalmente non lo prenderei mai.
    Un saluto

    ...e vedere anche se il tallone stesso non presenti addirittura segni di abrasione dell'eventuale marchio del costruttore post-bellico.
    quote]
    Per quello vai tranquillo, non è possibile tramutare una replica di Dal Tin in un originale. Quella è gente seria che ha previsto i furbi e li ha tagliati fuori dall'inizio.
    Ciao
    Andrea
    .....peccato che siano in circolazione repliche anche senza il famoso marchio!Dimenticanza???Mha!!
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  6. #26
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da 128legio
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da pielle
    Citazione Originariamente Scritto da The blade
    ....omissis..... Le foto sono a dir poco pessime anche se da quel poco che si vede il Regia Marina mi lascia parecchi dubbi (in particolare il fodero completamente sverniciato ed il marchio per quel poco che si riesce a leggere...). Personalmente non lo prenderei mai.
    Un saluto

    ...e vedere anche se il tallone stesso non presenti addirittura segni di abrasione dell'eventuale marchio del costruttore post-bellico.
    quote]
    Per quello vai tranquillo, non è possibile tramutare una replica di Dal Tin in un originale. Quella è gente seria che ha previsto i furbi e li ha tagliati fuori dall'inizio.
    Ciao
    Andrea
    .....peccato che siano in circolazione repliche anche senza il famoso marchio!Dimenticanza???Mha!!
    Non so dirti e se fosse come dici tu mi dispiacerebbe, se non ricordo male quando vennero presentati sulle riviste si fece notare che le quote del coltello sebbene simili erano fuori standard e conoscendole era facile smascherare i furbi. Mi pare che " Coltelli che passione" ne abbia fatto anche una prova comparativa in tal senso ma comunque non potrei giurarlo. Credo giocassero sugli spessori e su particolari del fodero.
    Comunque che tristezza gente.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  7. #27
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648

    Re: coltelli, da smascherare?

    Verissimo,le misure sono leggermente diverse ma ad un occhio poco allenato e senza originali sotto mano,la differenza può sfuggire.
    Negli ultimi 9 mesi mi sono stati proposti nell'ordine:
    Pugnale da marcia truppa con manico inciso con motivi della 128^ legione(FATALITA?)
    Pugnale d'onore per mutilati versione argentata(fatto discretamente bene,ma.......i particolari non mentono)
    Pugnale da marcia per ufficiale superiore con manico in avorio.
    Pugnale da marcia per ufficiali cc.nn. con motto sulla lama e impugnaura incisa(questa volta la legione non era la 128^)
    Chiaramente tutti senza marchio del produttore sul tallone e senza tracce di abrasione dello stesso!Ergo;la fantomatica produzione parallela esiste!
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  8. #28
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da Bacchiola
    Citazione Originariamente Scritto da 128legio
    Nelle foto d'epoca lo si vede al fianco di ufficiali appartenenti a diverse armi.Nota la foto di un ufficiale dei granateri.
    Attenzione amico mio: i reparti del San Marco della Regia Marina erano inquadrati per lo più da ufficiali dei Granatieri di Sardegna.. quindi il personaggio della foto è sicuramente uno di essi.
    Per il resto hai pienamente ragione, guarda la fotografia sotto!


    Un caro saluto,
    :P :P
    Attenzione:la mia affermazione è riferita al pugnale testa di leone.
    Alcune ipotesi suffragate da fotografie,lo vogliono creato per TUTTI gli ufficiali delle truppe da sbarco per l'operazione C3 e non solo per gli ufficiali del S.Marco.
    Per questo parlavo di ufficiali delle varie armi;e fra queste(come sai bene) c'erano pure i 4 btg cc.nn. "M" di cui abbiamo molto discusso.(forse anche gli ufficiali dei mezzi corazzati??Forse anche quelli dei parà*??)
    Alcuni di questi pugnali a testa di leone sono stati recuperati nella tua zona,in Corsica,nel triestino e a Tolone,tutte zone dove erano stati smistati i btg "M" e forse anche i reparti del S.Marco.Mi ricordo che ne parlai a lungo anche con Calamandrei di questi pugnali.
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  9. #29
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da 128legio
    Verissimo,le misure sono leggermente diverse ma ad un occhio poco allenato e senza originali sotto mano,la differenza può sfuggire.
    Negli ultimi 9 mesi mi sono stati proposti nell'ordine:
    Pugnale da marcia truppa con manico inciso con motivi della 128^ legione(FATALITA?)
    Pugnale d'onore per mutilati versione argentata(fatto discretamente bene,ma.......i particolari non mentono)
    Pugnale da marcia per ufficiale superiore con manico in avorio.
    Pugnale da marcia per ufficiali cc.nn. con motto sulla lama e impugnaura incisa(questa volta la legione non era la 128^)
    Chiaramente tutti senza marchio del produttore sul tallone e senza tracce di abrasione dello stesso!Ergo;la fantomatica produzione parallela esiste!
    Mi sembra di capire che tu abbia una certa passione per le lame del ventennio e che questo si sappia in giro.
    Logico quindi che ti vengano proposte con maggior frequenza che ad altri.
    A questo punto vorrei sapere, se non ti scoccia, se ti sono stati proposti in buona fede da altri collezionisti ignari o da furbetti che ci provavano.
    Nel secondo caso sarebbe sciocco in quanto a quanto ho capito ti sei accorto della cosa, a meno che non ti usino come test. "Se frego Legio il pugnale è ok"
    Riprodurre lama e legni non dovrebbe essere difficile per chi disponga di un'officina con un minimo di attrezzature e se il prezzo finale è alto il gioco vale la candela.
    Credo che la parte più difficile siano i foderi. A questo punto mi chiedo perche non contraffacciano anche i marchi?
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  10. #30
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648

    Re: coltelli, da smascherare?

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Citazione Originariamente Scritto da 128legio
    Verissimo,le misure sono leggermente diverse ma ad un occhio poco allenato e senza originali sotto mano,la differenza può sfuggire.
    Negli ultimi 9 mesi mi sono stati proposti nell'ordine:
    Pugnale da marcia truppa con manico inciso con motivi della 128^ legione(FATALITA?)
    Pugnale d'onore per mutilati versione argentata(fatto discretamente bene,ma.......i particolari non mentono)
    Pugnale da marcia per ufficiale superiore con manico in avorio.
    Pugnale da marcia per ufficiali cc.nn. con motto sulla lama e impugnaura incisa(questa volta la legione non era la 128^)
    Chiaramente tutti senza marchio del produttore sul tallone e senza tracce di abrasione dello stesso!Ergo;la fantomatica produzione parallela esiste!
    Mi sembra di capire che tu abbia una certa passione per le lame del ventennio e che questo si sappia in giro.
    Logico quindi che ti vengano proposte con maggior frequenza che ad altri.
    A questo punto vorrei sapere, se non ti scoccia, se ti sono stati proposti in buona fede da altri collezionisti ignari o da furbetti che ci provavano.
    Nel secondo caso sarebbe sciocco in quanto a quanto ho capito ti sei accorto della cosa, a meno che non ti usino come test. "Se frego Legio il pugnale è ok"
    Riprodurre lama e legni non dovrebbe essere difficile per chi disponga di un'officina con un minimo di attrezzature e se il prezzo finale è alto il gioco vale la candela.
    Credo che la parte più difficile siano i foderi. A questo punto mi chiedo perche non contraffacciano anche i marchi?
    Ciao
    Andrea
    Che sono un collezionista di lame del ventennio lo sanno un pò tutti.Mi hanno proposto certi pezzi perchè con la collezione sono un pò avanti e mi mancano i pezzi meno comuni e ,chiaramente,i personalizzati.
    Mi sono stati proposti in maniera più o meno ingenua,anche se sono ben conscio del fatto che il più onesto dei commercianti mi venderebbe la moglie,se conveniente.
    Ad una mano esperta il riprodurre lame,legni ed accessori vari non è impresa impossibile,ma i segni del tempo e la patina non sono riproducibili.
    Poi per il Regia Marina,in particolare,è molto semplice verificare se l'impugnatura è in bachelite ,come l'originale,o i plastica moderna.
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato