Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Qualcuno sa identificare questo fucile antico?

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2015
    Messaggi
    2

    Question Qualcuno sa identificare questo fucile antico?

    Buonasera, vorrei sapere (se possibile) che modello di fucile è quello raffigurato nelle immagini allegate, e nel caso sapere anche dove e da chi è stato utilizzato:
    Ecco alcuni dettagli:
    -dai documenti si legge che è un calibro .16 che utilizza cartucce a spillo
    -lunghezza del fucile: 92cm
    -lunghezza della canna: 54cm
    Grazie in anticipo e se vi servono altre foto o informazioni, basta chiedere!
    DSCF1250.JPGDSCF1252.JPGDSCF1254.JPGDSCF1256.JPGDSCF1257.JPGDSCF1258.JPGDSCF1265.JPG

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,264
    Doppietta da caccia, utilizzata al massimo da qualche brigante per faide da paese (ed è pure incompleto).
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  3. #3
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,937
    Confermo, doppietta da caccia in condizioni veramente pessime ed incompleta in più punti.
    Max

    Frangar non flectar

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    4,097
    Sì le condizioni non sono le migliori.....di che anno è circa? Starebbe bene appesa ad una parete

  5. #5
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,937
    Essendo a spillo sicuramente fine 800.
    Max

    Frangar non flectar

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2015
    Messaggi
    2
    Grazie mille delle informazioni avrei qualche domanda:
    -Sarebbe possibile ristrutturarla, magari non per sparare ma per bellezza?
    -La potrei appendere alla parete? In quanto ora è in cassaforte.
    -È possibile stabilirne il modello preciso?o magari l'anno?o la zona in cui è stata utilizzata?
    Scusate per le troppe domande

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di tappo
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    106
    Non sono un esperto di "doppiette", o se vogliamo chiamarle con un nome più corretto,
    fucili "giustapposti". Il sistema di chiusura penso sia Lefaucheux o "T" Inglese.
    Per essere più precisi occorrerebbero foto di eventuali marchi presenti. A meno che non
    si tratti di una produzione artigianale qualche marchio dovrebbe esserci.

    Per l'esposizione... temo che per legge, pur essendo arma antica e non funzionante debba
    essere conservata al pari di un arma perfettamente funzionante.

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,264
    Per "ristutturarlo", ma forse meglio restaurarlo, occorrerebbe studiare il rapporto Costi/benefici.
    Così ad occhio direi che non vale la pena di una denuncia di possesso.

    Per il periodo sicuramente dopo il 1850 circa e fino al 1900 circa, anche se fucili del genere sono stati utilizzati ancora per lungo tempo, specie nelle aree più povere.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,937
    Come giustamente dicono i colleghi trattasi di arma a tutti gli effetti e deve, quindi, essere detenuta secondo i dettami di legge. Per quanto riguarda un restauro, viste le condizioni e le parti mancanti, non ne vale assolutamente la pena/spesa.
    Max

    Frangar non flectar

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato