Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 51

Discussione: Quotazioni elmetti Tedeschi

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Citazione Originariamente Scritto da Jack83

    Dico solo quello a cui ho assistito.
    Io la compravendita l'ho vista solo di sfuggita,poi a Campoformido ho visto l'SS praticamente da vicinissimo ed al compratore stesso destava qualche dubbio.
    Alla fine sono stati più propensi a credere per un elmo genuino tutti i presenti.
    Detto questo concordo anche on la disamina di Franz Roma[ciao2]

  2. #32
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    all'equazione "andamento prezzi" aggiungerei il fattore"falsi & tarocchi" ...............................................

    axel 1899

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Ragazzuoli...a distanza di otto mesi, come siamo messi? Le ultime fiere di Ferrara, Bologna, Milano, ecc...hanno dato indicazioni?
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  4. #34
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Sinceramente io credo che i prezzi rimangano stabili,anche se devo dire che una leggera flessione in ribasso(molto leggera)mi pare di averla ravvisata.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  5. #35
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    a Novegro, (Milano), i prezzi rimangono sempre i soliti, DA RAPINA!!!! ho visto un M42 senza decal di sorta, non rammento però la colorazione, essere venduto sui 500 euro tondi, tondi, per non parlare poi dei vari monodecal, bidecal, Heer, WSS e LW venduti ai vari prezzi, venduti poi si fà* per dire, nel corso degli anni ho notato che molte bancarelle hanno sempre lì gli stessi pezzi, magari con i prezzi lievitati come le torte, ma sempre lì, come si spiega questa cosa???
    per farvi un esempio lampante, anche se poco attinente con gli elmetti, in due anni, ergo quattro edizioni, ho visto lo stesso identico mortaio da 81 mm Tedesco sempre alla stessa bancarella, sempre dallo stesso venditore, solo che il prezzo e aumentato, da 4000 euro che voleva in origine sono diventati 6000, com'è questa cosa???
    Poi dopo c'è gente che si altera se si dice che i venditori fanno la cresta sui pezzi che vendono, ma allora come la si può definire questa cosa???

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  6. #36
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Come ho sempre detto,io vado alle fiere per vedere i miei amici e per acquistare piccole cose,in genere d'equipaggiamento e/o decorazioni,per il resto oramai prendo tutto privatamente,anche dai commercianti.
    Cmq,sto entrando in una fase strana......non che giustifico certi prezzi,ma la qualità*,quando c'è,va pagata,c'è poco da fare.
    Mi spiego.
    I prezzi di tutto sono altissimi,e si sa.Bene o male sappiamo anche i prezzi delle cose che ci interessano,ed anche questo si sa.
    Quello che non tutti vogliono ammettere è che se tu trovi un pezzo veramente ottimo,che sia elmetto,uniforme,decorazione etc di un certo tenore/valore collezionistico lo trovo normale pagare tanto,in quanto il suo valore non diminuirà* mai e,all'occorrenza,si rivenderà* subito.
    Altra cosa il potersi permettere certe cose,e qui il discorso cambia.
    I vecchi collezionisti,beati loro,pagavono tutto o quasi 1/3 di quello che noi neofiti paghiamo oggi......beati loro,ma erano altri tempi,non c'era internet e non c'era l'€......oggi la situazione è che puoi collezionare solo quello che ti puoi permettere,facendo degli enormi sacrifici in ogni caso,c'è poco da fare.
    Poi,anche se alcuni commercianti "sparano" veramente alto ogni tanto,nessuno ci obbliga da acquistare da loro.E poi,non dimentichiamo che sta gente vive di sta roba,per cui vanno cmq rispettati,secondo me.
    Io lo ripeto,oramai acquisto solo tramite internet,direttamente dai comercianti o da gente conosciuta sui vari forum,e sono io il primo,a volte, ad offrire qualcosina in più per un pezzo se ci tengo veramente.Alle fiere ci vado perchè cmq sono belle,sono un punto d'incontro per noi forumisti e,ogni volta,si può fare l'affare.

  7. #37
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Quello che per usare un termine tecnico, mi fa girare le balle, è che gli oggetti trattati sono delle Panda vendute a prezzo Ferrari sempre parlando di elmetti di tipo comune,non rarità* o tipi sperimentali che sono appunto Ferrari
    Prodotti in milioni di esemplari ed addirittura inviati in fonderia per il recupero dell'acciaio ci vengono proposti a cifre oscene.
    Io non sono un intenditore ma parto da alcune considerazioni personali ed economiche.
    Per costruire un elmetto tedesco o di altra nazionalità* servono una lastra d'acciaio ed una pressa che ipotizzo costare uguale per tutti i produttori.
    Aggiungiamo il fascino dell'oggetto e lo stato di conservazione come parametro ed otterremo una maggiorazione di valore certa.
    Però su questo forum ho avuto modo di assistere a discussioni sulla bontà* o meno di un'elmetto basate su un'ipotetica difformità* di un unico marchio.
    Non posso concepire che mi possano chiedere, senza poterlo provare, una cifra spropositata per una monomatricolarità* di una panda. Ma pensate che durante una guerra si possano curare i particolari in questo modo? Che l'elmetto a cui si è rotta la cinghia venisse rimontato con quella prodotta all'origine dal produttore? I tedeschi, re del WA, ad un certo punto si resero conto di dove li stava portando la loro mania e delegarono a Speer il controllo della produzione bellica che aumentò in modo impressionante. Questo perchè si cominciò a standardizzare e a non badare più alla congruità* dei montaggi. Al soldato serve un mauser, non un monomatricola e così via per elmetti divise e tutto il resto. La regola prima di un equipaggiamento militare è funzionalità* ed impeccabile funzionamento, stop.
    La colpa dei prezzi è solo nostra e del modo scellerato in cui gestiamo gli acquisti.
    Se un commerciante mi chiede 50 euro per una cartuccia 8x57 giustificandosi con : sa è per il mauser!! io gli rispondo dove deve metterla con dovizia di particolari.Diverso il discorso se le marcature fossero veramente interessanti ma nella maggior parte dei casi non è così.
    Purtroppo per gli elmetti di tipo comune la prassi è invece quella di piegarsi a 90 gradi ed accettare l'inevitabile. Nel commercio la finalità* è il guadagno e se non vendo ci perdo. Se la merce a causa dei prezzi troppo alti mi rimane sul banco per una fiera poco male ma se continua a rimanerci si perdono dei soldi. Ma se ogni schifezza proposta la portate via i commercianti saranno portati a fare scendere la qualità* ed aumentare i prezzi.
    Io personalmente cerco da tempo un puro guscio molto arrugginito ma non bucato. Prezzi richiesti da varie parti da 80 in su, anche molto in su. Risultato io non ho l'elmetto, di cui non ho nessuna necessità*, ma anche i venditori troppo esosi se li tengono sullo scaffale.
    Siccome a me piace puramente la silouette dell'oggetto comprerò uno spagnolo a 30/40 euro e lo butterò nell'acido che ho a costo zero. Si arruggginirà* ed avrò quello che cerco.
    Certo di essermi fatto molti nemici saluto tutti.
    ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Certo di essermi fatto molti nemici
    Credo proprio di si [] , comunque quello che dici in fondo è vero. [ciao2]

  9. #39
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    ...comprerò uno spagnolo a 30/40 euro e lo butterò nell'acido che ho a costo zero. Si arruggginirà* ed avrò quello che cerco.
    E così non avrai un elmetto tedesco e avrai rovinato un originale elmetto spagnolo.

  10. #40
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio 90

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Certo di essermi fatto molti nemici
    Credo proprio di si [] , comunque quello che dici in fondo è vero. [ciao2]
    Potrei buttarla in "molti nemici molto onoe" ma il mio discorso è un' altro. La Ferrari produce macchine di lusso destinate ad una clientela che può permattersi un certo tipo di spesa ed a volte per creare aspettativa e richiesta le produce pure in serie limitata.
    Il collezionista di Ferrari è un'appassionato di auto che collleziona Ferrari.
    Questo tipo di persona anche ad un raduno di 500 riuscirebbe a godere di un bel pezzo o di un buon restauro. Perchè il discorso è questo le macchine prodotte in un numero sicuramente inferiore agli elmetti vengono restaurate. Qui invece si tratta di un'impossibile ricerca di pezzi intonsi che vengono proposti in numero sicuramente sospetto. Aggiungo che la macchina la compri e se puoi la metti in box mentre l'elmetto ti viene assegnato e non è tuo con tutta la mancanza di cura che questo comporta.
    Traete voi le conclusioni.
    Attenzione non voglio dire che tutti i collezionisti di elmetti siano degli illusi costantemente truffati ma cercate di pensare a quante persone di vostra conoscenza hanno trovato un'elmetto mint in cantina o se per questo un'auto d'epoca e tirate poi le somme.
    Questo intervento avrà* ulteriormente incrementato i nemici di cui sopra.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •