Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 36

Discussione: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    337

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Se sei contento e soddisfatto del tuo berretto, ...buon per te!
    ... non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace !

    Ribadisco e preciso: quella tipologia di fregi (materiali e manifattura) è tipica delle repliche recenti ... la canottiglia d'epoca e le sua "lavorazioni" sono un ALTRO PIANETA!
    Se non riesci a vedere le similitutini con la replica postata, ...beh allora!

    In lavorazioni di qualità quei dischetti lucenti non venivano usati, anzi a memoria non mi risulta venissero proprio usati! ... e poi c'è, di fondo, un'analisi a 360° del contesto e di molti altri particolari ... !!!
    La mia cultura ed esperienza mi fa dire questo ...

    Comunque non voglio certo fare un monologo ... altre disamine di altri esperti saranno ben accette per una discussione allargata e proficua!

    Bye
    Giò

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,275

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Tu non hai messo in discussione solo il fregio (la prima cosa da aspettarsi in questi casi), cosa che posso tranquillamente accettare, ma pure la greca. Perciò non fare il finto tonto, scusami tanto.
    Ho avuto autorevoli opinioni differenti dalla tua, con gente che commercia da decenni nel campo e di cui non sarebbe corretto fare il nome, che già mi ha contattato e visto il pezzo... e se tanto lo vuoi sapere l'unico disaccordo, purtroppo per me, è stato sul prezzo e non su altro. Non dico fregnacce. Almeno vieni a vederlo di persona...

  3. #13
    Moderatore
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    337

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    La mia specifica cultura, conoscenza ed esperienza è sulla storia e militaria della R.S.I. ...
    Quello che io sto affermando e dicendo è in relazione a ciò ...

    Se poi mi sbaglio (ma non credo!), ...ok !
    ... per l'appunto sentiamo altri pareri e valutazioni!

    Il berretto NON LO METTO IN DISCUSSIONE ... come posso fartelo capire??????????????????????
    E ripeto NON HA NULLA a che fare con la RSI , ...greca inclusa!

    Bye
    Giò

  4. #14
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Concordo con la disamina di ITALIAstorica, il fregio é privo di patina che invece presenta il berretto; inoltre manca di spessore, é "piatto" come si dice in gergo, e non convince ....
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,046

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Io di solito sono piuttosto critico e se necessario non risparmio critiche, ma vedendo le immagini dell'aquila in questione non so come si faccia a dire che non è un prodotto di qualità, se fosse una replica recete, vorrei conoscere chi l'ha realizzata, quanto ai "dischetti" quelle sono delle paillettes metalliche e venivano usate già nei fregi ottocenteschi (in realtà il loro impiego è assai più remoto), nei fregi con aquila sono sempre usati per completare la parte terminale delle ali e della coda, queste sono di quelle giuste non realizzate in celulloide o da una lastra ma ricavate da un cerchietto di filo metallico, successivamente pressato per renderlo piatto, questo lascia una interruzione che in queste paillettes è presente, il fregio ha una ossidazione sulle parti periferiche perfettamente credibile, è ben conservato ma non è stato ricamato di recente, se sia stato aggiunto successivamente è difficile poterlo dire; ora che si è chiarito che il modello dell'aquila non è quello del periodo RSI sono sempre più convinto che si tratti di un berretto 1946-48, e considerando che colleziono materiale EI dal 1946 al 1973, sarei davvero contento di poterlo avere in collezione, essendo fino a questo punto un unicum non confrontabile con altro esemplare rimarrebbe sempre un margine di dubbio ma sarei comunque felice di averlo in collezione, per "fortuna" non avendo la possibilità di spendere cifre di questo genere il problema è risolto, mi contenterò di averlo visto e di conservare le immagini.

    Ho evidenziato le paillettes in cui è evidente il taglietto:
    [attachment=0:3cnavkgj]IMG_0426.JPG[/attachment:3cnavkgj]


    Tutto questo è detto avendo visto delle fotografie, sarebbe opportuno poterlo vedere dal vero, ma già così credo che abbia forti probabilità di essere genuino, resta da capire il perché dell'aquila dorata, ripeto se si tratta di un berretto del 1946 a quell'epoca i Generali avevano il fregio dell'arma di appartenenza, quindi niente aquila in questo caso allora ribadisco l'ipotesi di un ufficiale proveniente dallo SME, a questo punto chiedo a Vexillifer se l'elmetto da parata messo in vendita da lui ha la stessa origine del berretto...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #16
    Moderatore
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    337

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Se parliamo di un berretto inizio Repubblica Italiana, dopo-referendum ovvero S.M.E. ... allora è un altro discorso e concordo in pieno !!!

    Un esempio: se vediano un elmetto Marina del dopoguerra con ancora frontale senza corona, una miriade di questi sono confusi e/o volutamente ... considerati R.S.I. ... proprio perchè senza corona!
    Stesso discorso equivalente vale per altre tipologie di copricapo ... e il berretto in oggetto potrebbe essere uno di questi!

    Le mie specifiche critiche sono per un pezzo definito "R.S.I." ... perchè non ho mai visto nulla di simile se non tra repliche e similari ... se parliamo invece di dopoguerra ... allora le critiche cessano immediatamente! ... e naturalmente è necessaria un'altra tipologia di valutazione e discussione!

    Bye
    Giò

  7. #17
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Concordo con i miei colleghi che il berretto non ha nulla a che fare con il periodo RSI. Oltre alle osservazioni gia fatte, farei notare che anche la forma della visiera non mi sembra dei berretti modelli 34, ne tantomeno dei successivi in stile "imperiale" fatti ad imitazione dei berretti tedeschi. Una visiera così piatta l'ho vista solo in berretti Regia Aeronautica oppure in berretti post bellici.
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  8. #18
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,046

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Sì scusami, è stata una svista dovuta all'ora tarda, è chiaramente un Generale di Divisione, ma il discorso è lo stesso fino a quel grado l'aquila dovrebbe essere argentata, a meno che non si tratti di un incaricato del grado superiore
    Mi corre l'obbligo di una rettifica, naturalmente un Generale di Corpo d'Armata, nel periodo considerato,aveva due "fettucce" e l'aquila dorata, sarà solo successivamente al 1948 che verranno attribuite al generale di Corpo d'Armata le tre barrette sulla treccia del berretto, evidentemente la mia frequentazione assidua del materiale post 48 e l'ora tarda in cui generalmente scrivo hanno determinato la svista, resta comunque il fatto che se l'aquila non corrisponde a quelle in uso nella RSI, la presenza della medesima non si giustifica in un berretto da Generale secondo il regolamento del 1946, restano attuali le ipotesi del fuori ordinanza o della provenienza del Generale dallo SME...

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,275

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Citazione Originariamente Scritto da adriano

    se l'aquila non corrisponde a quelle in uso nella RSI, la presenza della medesima non si giustifica in un berretto da Generale secondo il regolamento del 1946, restano attuali le ipotesi del fuori ordinanza o della provenienza del Generale dallo SME...
    Questo è un punto interessante. Francamente l'aquila non è RSI nel senso che non è l'aquila del nuovo regolamento che nasce nel settembre 1944 e che sarà applicato da quel momento in poi, tra l'altro molto relativamente, come ben si sa. Nell'anno precedente, che aquile hanno usato i generali e gli ufficiali RSI? Aquile più o meno desabaudizzate, a volta ancora sabaude! Specie nei primi tempi. A volte si limitavano a togliere la corona e punto, magari lo scudo sabaudo restava. Questa invece non ha corona nè scudo, e sembra essere nata così. Quindi per me potrebbe benissimo essere RSI, magari è stata fatta confezionare appositamente dal generale, e dunque ricalca chiaramente il modello regio limitandosi a una "repubblicanizzazione" dello stesso. Un'altra domanda pertinente è: come mai manca del bastone? Non lo so, magari avete qualche ipotesi?

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,275

    Re: Rarissimo e importante cappello da Gen. Corp. Arm. RSI

    Citazione Originariamente Scritto da ITALIAstorica

    Le mie specifiche critiche sono per un pezzo definito "R.S.I." ... perchè non ho mai visto nulla di simile se non tra repliche e similari ... se parliamo invece di dopoguerra ... allora le critiche cessano immediatamente! ... e naturalmente è necessaria un'altra tipologia di valutazione e discussione!

    Bye
    Giò
    Sì, però scusami, allora è colpa tua che non ti sei fatto capire... Nel senso che hai cominciato a parlare di falsi....
    Se invece sostieni che l'oggetto è RI per una serie di motivi, benissimo non ho nulla da obiettare e anzi bene, visto che questa possibilità è fra le premesse. Anzi io gradirei poter arrivare, con la collaborazione di tutti, a una certezza finale. Io personalmente non ho dubbi di autenticità, ma come da premessa non so dire se RSI o RI. In ogni caso credo che il quesito possa appassionare parecchi, anche perchè l'ogetto in sè è un unicum, direi.

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •