Pagina 3 di 6 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 52

Discussione: RECUPERANTI PROFANATORI di sepolture di soldati au

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    417
    [ciao2][ciao2][ciao2] bravo ai cercato di avvisare le autorità* competenti per il recupero al fine di preservali da qualche scavo di recuperandi senza scrupolo o sono seppelliti in un cimitero di paese?[ciao2][ciao2]
    nascar

  2. #22
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Leggo solo adesso questo topic avrei preferito non leggerlo mai. Dire che fanno schifo è dire poco POVERI MISERABILI RIBUTTANTI esseri che non si possono definire di razza umana. Temo che purtroppo ci rimetterà* la gente a posto che và* con il metal. Che miseria.
    luciano

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    sono seppelliti in una pineta in montagna, chiunque in paese ne è al corrente però non so il motivo per cui non siano mai stati riesumati.
    mio nonno faceva il "capanaro" ( corrisponde al custode) in una delle tante cave di marmo della città* e qualche anno dopo la fine della guerra trovo le salme di 2 soldati tedeschi , gli diede una degna sepoltura ed ancora oggi sono in quel posto.
    una delle probabilità* xchè non siano stati recuperati i corpi potrebbe essere che questi posti all'epoca erano raggiungibili solamente a piedi e dopo ore di cammino fra ravaneti e burroni.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    brutta storia...

    digjo
    Ciao
    digjo

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Mi vergogno profondamente per quello che hanno fatto degli Italiani con il metal detector.Anche in tempo di guerra venivano dissepolti i cadaveri e depredati(zona Kesserine Pass),però almeno lì c'era la miseria portata dalla guerra come attenuante(attenuante,perchè non è un comportamento da giustificare mai).Vorrei avere davanti questi "signori" e vedere con che coraggio si giustificherebbero davanti a voi,a me,a tutte le persone che se "smetallano" in giro lo fanno per amore della storia e che in caso di ritrovamento di un corpo non ci penserebbero due volte ad onorarne la memoria facendo di tutto perchè abbia la giusta sepoltura.
    Un mio carissimo amico romano più volte ha rinvenuto corpi di soldati inglesi,americani e tedeschi nelle zone dello sbarco di Anzio,però si è subito premurato di recuperare i resti e di consegnarli a chi di dovere per la giusta sepoltura.A quanto so alcuni sono già* stati tumulati insieme ai loro compagni nei cimiteri di guerra di quella zona.Questi sono i comportamenti da seguire e che fanno onore ad un appassionato di ricerca con il metal detector,non quello di quei luridi pidocchi(scusate,ma non credo si possa definirli in modo migliore.Considerate che mi sono limitato).
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    508
    mi associo con rammarico ud uno scempio del genere... ritengo che costui non sia degno di sentirsi un italiano, un gesto contro la patria e contro coloro che l'anno servita con onore e con la vita, benchè fossero questi corpi austriaci, ma uomini...
    alpino
    Partecipo a rievocazioni storiche WWI con mortaio Stokes, ricevo contatti via MP.

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto, Padova
    Messaggi
    861
    Sono d'accordo anch'io con le vostre consideraazioni ma vi pongo un ulteriore problema : spesso mi sono posto il problema da dove venissero moltissime piastrie e oggetti personali oltre che fregi e medaglie che arrivano in quantità* a dir poco massicce sopratutto dai paesi dell'EST
    poi alcuni venditori mi hanno mostrato alcune foto...
    il solito dilemma: esiste una domanda per soddisfarla si aumenta l'offerta quando scarseggia il materiale... e voilà* naturalmente qualcuno poi compra...
    cosa fare? è un po' come il problema dei giocattoli li fanno i bambini: se nessuno li comprasse loro non li fabbricherebbero ma cosi noi che in realta siamo tutti un po' paraculi non risparmieremmo
    bel dilemma vero ? purtroppo la morale e i principi sono passati moda
    ciao a tutti
    Giò

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da barbudos

    sono seppelliti in una pineta in montagna, chiunque in paese ne è al corrente però non so il motivo per cui non siano mai stati riesumati.
    mio nonno faceva il "capanaro" ( corrisponde al custode) in una delle tante cave di marmo della città* e qualche anno dopo la fine della guerra trovo le salme di 2 soldati tedeschi , gli diede una degna sepoltura ed ancora oggi sono in quel posto.
    una delle probabilità* xchè non siano stati recuperati i corpi potrebbe essere che questi posti all'epoca erano raggiungibili solamente a piedi e dopo ore di cammino fra ravaneti e burroni.
    Uhmm ... se hai un'idea più o meno precisa del luogo si potrebbe segnalare la cosa all'equivalente tedesca dell'onorcaduti... se ben rammento qualche cosa di simile è già* stato fatto in passato, non ricordo dove lessi un articolo in proposito... proprio riguardo i resti mortali di due soldati tedeschi...

    boh ... bene ha fatto Tuo nonno a dargli degna sepoltura.. e credo che a Lui vadano TUTTI i nostri silenziosi ringraziamenti.. oggi tuttavia non resteranno di loro che poche ossa, certo più agevolmente traslabili.. e se si rinvenissero i piastrini Vi sarebbero due dispersi in meno e due sepolture da onorare in più ... magari hanno parenti ancora in vita...

    pensiamoci...

    axel 1899

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da giovanni

    Sono d'accordo anch'io con le vostre consideraazioni ma vi pongo un ulteriore problema : spesso mi sono posto il problema da dove venissero moltissime piastrie e oggetti personali oltre che fregi e medaglie che arrivano in quantità* a dir poco massicce sopratutto dai paesi dell'EST
    poi alcuni venditori mi hanno mostrato alcune foto...
    il solito dilemma: esiste una domanda per soddisfarla si aumenta l'offerta quando scarseggia il materiale... e voilà* naturalmente qualcuno poi compra...
    cosa fare? è un po' come il problema dei giocattoli li fanno i bambini: se nessuno li comprasse loro non li fabbricherebbero ma cosi noi che in realta siamo tutti un po' paraculi non risparmieremmo
    bel dilemma vero ? purtroppo la morale e i principi sono passati moda
    ciao a tutti
    Giò
    Vero, certo... Io non colleziono militaria.. se lo facessi credo che raccogliendo certi pezzi cercherei di onorare anche i soldati che li hanno portati... ma resta un bel dilemma...
    soluzioni : non collezionare certi pezzi ? non acquistare da certi venditori ? francamente non ho risposte... solo dubbi..

    axel 1899

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Mi associo a chi nel dolore disapprova certi atti incivili. Pur non praticandolo so di per certo che il mestiere e l'hobby del recuperante sono di tutt'altro spessore e moralità*. Anzi è risaputo che proprio grazie a queste persone molti combattenti caduti hanno dopo tanti anni potuto avere finalmente degna sepoltura ed i meritati onori.
    Qualcuno scrisse: "Il culto dei caduti e la cura delle loro tombe vogliono dire tributo di doverosa gratitudine a chi si è immolato per la Patria, manifestazione di umana solidarietà* con la sofferenza dei superstiti, alimento alla cristiana speranza dell'immortalità*, incitamento ad opere grandi per amore della propria terra. Culto dei morti e cura delle tombe sono il termometro della civiltà* di un popolo".
    A questa triste notizia io aggiundo: Che civiltà* dell`orrido è mai questa di oggi che nel delirio del possedere ad ogni costo non si accorge di perdere se stessa e molto altro ancora?
    Credo che collezionare significhi apprezzare e non disprezzare!

Pagina 3 di 6 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato