Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Reduce di Adigrat 1897

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    771

    Reduce di Adigrat 1897

    Una delle mie pochissime fotografie relative alle campagne coloniali del periodo Umbertino è questo ritratto di un Ufficiale dei Bersaglieri.

    [attachment=3:1s1b3dn4]img543.jpg[/attachment:1s1b3dn4]

    Indossa l' uniforme color "bronzo chiaro" distribuita a partire dal 1887, con casco coloniale guarnito di fregio della specialità (purtroppo non riesco a leggere il tondino), pennacchio e soggolo.

    [attachment=2:1s1b3dn4]img544.jpg[/attachment:1s1b3dn4]

    Molto interessante la dedica:
    "Il reduce di Adigrat in segno di devota
    Riverente affezione all' illustre Zio
    Marchese Medici del Vascello
    Firenze 27 luglio 1896
    (firma illeggibile)"

    [attachment=1:1s1b3dn4]img545.jpg[/attachment:1s1b3dn4]

    La famiglia dei Medici del Vascello trae le sue origini da Giacomo Medici, grande Generale Garibaldino, che nel 1876 fu nominato Marchese del Vascello; titolo che richiamava al luogo del suo valoroso combattimento durante la difesa della Repubblica Romana.
    Dopo la sua morte il titolo passò al cugino Luigi (industriale, membro del Senato e reduce della guerra del '66) al quale la foto è sicuramente dedicata.


    Su "Soldati d'Africa" è riportato l' elenco degli ufficiali presenti durante l' assedio di Adigrat (marzo-Maggio 1896) ma non mi è sembrato di vedere un nome simile a quello della dedica. Probabilmente in nostro era nella colonna di soccorso agli ordini del Generale Baldissera.

    [attachment=0:1s1b3dn4]img546.jpg[/attachment:1s1b3dn4]

    Lo studio fotografico è quello di Michele Schemboche, abbastanza quotato all' epoca.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Reduce di Adigrat 1897

    ... le stellette sembrano lisce e pertanto da truppa.

    Potrebbe anche non essere un ufficiale...

    ciao

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    771

    Re: Reduce di Adigrat 1897

    Tutto è possibile.

    Però io non credo che il parente di un Marchese-Senatore si accontentasse di servire la Patria come Soldato Semplice, i tempi dove la differenza di classe era più accentuata.

    Inoltre il casco coloniale ha il soggolo, che era previsto solo per le truppe montate e gli ufficiali.

    Potrebbe darsi che il nostro abbia ricevuto le stellette da truppa a causa della mancanza di scorte nei deposti.
    Sappiamo bene che il Corpo di Spedizione di Adua era ridotto molto male a causa della mancanza di equipaggiamento di scorta (Baratieri disse che gli erano rimasti solo due paia di pantaloni) e non credo che con Baldisera le cose fossero migliorate molto.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Reduce di Adigrat 1897

    Tutto è possibile.
    ... certo, potrebbe anche essere un' uniforme con elmetto "in dotazione" allo studio Schemboche di Torino...

    P.S. Nel tondino del fregio io vedo una croce nera ..


    Ciao

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Re: Reduce di Adigrat 1897

    Davvero bella, anche per la presenza della dedica.
    L'avevo notata anch'io ma alla fine, alla luce di un altro acquisto, ho dovuto passare. Sono contento che sia finita nella collezione di un amico del forum

    Ciao,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato