Pagina 8 di 30 PrimaPrima ... 67891018 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 293

Discussione: Reparti cecchini italiani nella prima guerra

  1. #71
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Ecco la pagina 3 della libretta cui mi riferivo (Norme per l'uso del fucile mod.91 munito di cannocchiale di puntamento (tipo Scheibler) - Laboratorio Fotolitografico Roma- 1916).

    Leggete il punto 5

    [attachment=0:1er79iju]pagina3.jpg[/attachment:1er79iju]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  2. #72
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Qualcuno sa invece qualcosa di questo 91?

    [attachment=0:2d8utytv]Carcano38mottica.jpg[/attachment:2d8utytv]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  3. #73
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Sempre nello stesso calendario distribuito dall'Arsenale di Terni si trova questa immagine.
    La allego assieme ad altre due foto che mostrano gli attacchi montati sull'arma.

    Spero che serva per capire come veniva fissata l'ottica al fucile a chi visita questo topic: "La conoscenza non è nulla se non viene condivisa" (Seneca)

    [attachment=2:g4vdgv3d]foto1rt5.jpg[/attachment:g4vdgv3d]

    [attachment=1:g4vdgv3d]1.jpg[/attachment:g4vdgv3d]

    [attachment=0:g4vdgv3d]2.jpg[/attachment:g4vdgv3d]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  4. #74
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Ed ecco l'arma montata.
    (Copertina dello stesso calendario)

    Notate le modifiche alla cassa dell'arma per far posto alle viti...

    [attachment=0:ja2liwt3]1998.jpg[/attachment:ja2liwt3]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  5. #75
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Senza commento (1)...

    [attachment=0:18rvnikx]1996.jpg[/attachment:18rvnikx]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  6. #76
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Senza commento (2)...

    [attachment=0:3jklxkof]foto%202_.jpg[/attachment:3jklxkof]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  7. #77
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Forse queste foto sono OT, ma è interessante vedere come questo cecchino inglese ha scritto "3 huns" (3 Unni) con bossoli infilati nel parapetto della sua postazione...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  8. #78
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    Sempre in tema di munizionamento impiegato dai cecchini italiani, mi pare interessante questo frammento di testo, che riporto:

    "Mio zio venne seppellito sul campo, e solo alla fine della guerra mio papà* riuscì a portarlo al cimitero di Caporetto. Mia zia fu portata a casa, ma stava sempre peggio. Fu chiamato il dottore, che però disse subito che non sarebbe guarita, perché era stata colpita da pallottole avvelenate. Erano pallottole che gli italiani avevano già* adoperato in Africa, dove chi veniva colpito, se non moriva per la ferita sarebbe morto comunque più tardi per il veleno. Infatti dopo tre giorni anche mia zia morì".
    (Da Un episodio di ammutinamento ai piedi del Monte Nero all'inizio della guerra - giugno 1915 di Camillo Pavan)

    L'articolo originale lo trovi qui.
    Come recita la nota a piè di pagina del testo citato, Il divieto «d'impiegare veleno od armi avvelenate» era stato codificato fin dalla Conferenza di Bruxelles del 1874 e recepito dalle successive convenzioni dell'Aja del 1899 e del 1907.



    Da parte italiana c'è stato uso di pallottole avvelenate nella prima guerra mondiale?
    E, se sì, i cecchini ne fecero uso?

    Giro la questione ai più esperti di questo forum...
    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  9. #79
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790

    Re: Reparti

    Credo che l'uso di pallottole avvelenate sia da parte degli italiani come di qualsiasi altro esercito sia una chimera, forse sono state fatte delle sperimentazioni ma non credo siano mai state usate sul campo.
    Ho letto anche da qualche parte di immersioni in liquidi più o meno umani in modo da generare infezioni ma credo che anche questa sia una bufala, la temperatura che raggiunge il proiettile e l'attrito dell'aria bastano e avanzano a sterilizzarlo.

  10. #80
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Reparti

    ATTENZIONE, in merito al post precedente: mi riferisco a pallottole avvelenate e non ad avvelenamento da piombo.
    Ed, in ogni caso, non è detto che la tossicità* sia di orgine biologica (cioè causata da germi - i quali sicuramente morirebbero a causa delle alte temperature e pressioni cui è sottoposta la palla) ma sicuramente è di natura chimica (arsenico, mercurio, piombo,...)



    La tossicità* da piombo del cavo della ferita da arma da fuoco è una complicazione rara.
    Essa accade quando i fluidi fisiologici, particolarmente i liquidi sinoviali che riempiono subito la cavità*, dissolvono il cavo dalle pallottole, con conseguente assorbimento di piombo da cui la tossicità* per l'organismo contaminato.
    Lo stress da sforzo, eventuali infezione, o l'alcolismo metabolico possono aumentare l'assorbimento del piombo.
    La combinazione di chelazione e di rimozione chirurgica può comunque procurare una prognosi favorevole.
    La consapevolezza di questa circostanza permette gli interventi diagnostici e terapeutici adatti da iniziare tempestivamente dopo la ferita da sparo.

    Una vittima documentata dei proiettili avvelenati fu padre Pasquale Melotto, francescano, nato a Lonigo il 16 febbraio novembre 1864 e morto in missione in Cina il 4 settembre 1923.
    "Durante la sua lunga prigionia subirà* ogni sorta di percosse e di maltrattamenti, fino a quando una pallottola avvelenata lo raggiungerà* mortalmente al ventre nel corso di uno spostamento. Saranno le truppe regolari cinesi il giorno successivo - 3 novembre del 1923 - a rinvenire il suo corpo ancora agonizzante."
    (da un articolo su p. Melotto che si può leggere qui.


    Ma noi (italiani) li abbiamo veramente adoperati in Africa, nelle nostre guerre coloniali?
    Anche Pasolini, in una celebre intervista con G.Bocca, chiama l'Italia come "la madre dei poiettili velenosi"..
    In realtà* si riferiva ad altri generi di proiettili...
    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

Pagina 8 di 30 PrimaPrima ... 67891018 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato