Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Repliche fucili & baionette: come fare?

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    49

    Repliche fucili & baionette: come fare?

    Un saluto a tutti. Da buon reenactor ho spesso il problema di portare con me armi disattivate che, oltre a rischiare di rovinarsi, possono creare problemi di ordine legale (occorre avere con sé la certificazione di disattivazione e comunque non è carino farsi fermare a un posto di blocco con un thompson nel bagagliaio: vai a spiegare che è demilitarizzato...) Per le baionette, peggio ancora: o si trancia la lama dell'originale, rovinandolo per sempre, oppure non c'è modo di portarle con sé. Avendo visto in giro repliche di armi, anche fucili, in fibra di vetro e di baionette in lattice (credo), c'è qualcuno in grado di spiegarmi come si realizzano queste copie (dallo stampo alla replica finita), con che materiali, e quanto può costare? Considerate che posseggo gli originali da cui ricavare lo stampo.
    Grazie.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,461

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Quindi tu intendi le repliche in resina di armi, che sono quelle che vengono utilizzate nei film e poi rivendute?
    Per quanto mi riguarda non mi piacciono, sono troppo poco realistiche, sia come peso che aspetto, comunque un fucile come il Garand M1 da BoB costa all'incirca €200, poi aumentano per armi più particolari, anche se alle volte si trovano pure le FG42 a €90.
    Le repliche in lattice di coltelli e baionette, ne ho uno, fanno schifo, perchè costano, ci mettono un saco ad arrivare, sono poco realistiche e soprattutto NON SI RIESCONO a dipingerle definitivamente, a meno di casini assurdi.
    I costi sono all'incirca di $30 a coltello più lo shipping.
    Pvt Guy P Rossi

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Hallo zulu1879
    Inanzitutto lasciati dire che la tua idea di farti armi e baionette in casa è un impresa, a parer mio, campata per aria, anche perchè le uniche repliche finte che io conosca di armi e baionette sono quelle fatte su stampo degli originali in alluminio, in pratica sono dei grossi blocchi di alluminio a forma di fucile, di mitra o di baionetta, e non sò se tu hai i mezzi per far fondere dei metalli;
    io le ho maneggiate tali repliche e ti dico, ad effetto visivo sono un vero pugno nell'cchio, anche pitturate, lavorate e tutto si vedono lontano 100 metri che sono dei pezzacci di metallo e non delle vere armi, avevo anche acquistato delle baionette di questo genere ma si sono rivelate un pessimo investimento, quantomeno per un buon standard di rievocazione;
    le repliche in lattice io le ho viste solo per alcuni tipi di coltelli e pugnali, (guy p. rossi te lo può confermare), e ne ho anche preso uno e ti dico, vanno bene solo se devi fare una rievocazione di una battaglia, perchè non rischi di far male al tuo avversario e quantomeno è simile al pugnale originale, ma per il resto lascia perdere, non rendono come un vero pugnale o un vero coltello.
    Scusami se te lo domando: ma cosa c'è di tanto rognoso nel portare un inertizzato? se vieni fermato e tu hai l'arma regolarmente inertizzata, con il suo bel certificato appresso, le forze dell'ordine non ti fanno niente, tuttal'più ti fanno perdere tempo per degli accertamenti, (io ci sono passato diverse volte), ma niente di più.
    Per le baionette e i coltelli non c'è altra alternativa, ma purtroppo è così, piange il cuore a tutti di dover martoriare un pezzo di storia, se proprio, proprio vuoi un alternativa esistono delle riproduzioni, (almeno per la baionetta del k9, identiche in tutto e per tutto agli originali, solo non affilate e con il foro d'aggancio per il fucile più piccolo dell'originale, in modo che non sia agganciabile, e così sono legalmente in ordine, non sono considerabili ne baionette, ne armi da guerra.
    Non sò come vedi tu la cosa ma io ritengo cose del genere, (il voler rifare in gomma e vetroresina armi e coltelli), un abbassamento della qualità* di rievocazione, esistono armi originali inertizzate, armi riprodotte, (tu hai parlato del thompson, ne esistono diverse versioni rifatte per il softair e anche finte ma rifatte in ogni particolari), armi da softair, perchè andarsi a complicare la vita con cose astruse che poi non rendono alla pari?
    PARERE PERSONALE IL MIO

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Benvenuto Zulu 1879
    non mi intendo affatto dei materiali che Tu citi e non posso essere di aiuto....
    Io quel che continuo a sperare, nei miei sogni più incoffesati, è che presto possa esistere una "inertizzazione CEE", così da spezzare le reni a chi ti fa pagare - nel Belpaese - un inertizzato come se fosse fatto di oro colato.
    Un salutone
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    207

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Veramente sul solito sito d'aste c'è qualcuno che si è messo di buzzo buono e ha fatto delle repro in resina di armi italiane e tedesche, purtroppo i prezzi non sono certo il massimo e per quelle cifre credo che, per talune armi, si possa anche trovarne di inertizzate o soft air.
    Se hai visto il DVD di BoB, nel disco dedicato alla produzione della serie dovresti aver visto gli effetti speciali e le armi repliche: si diceva che solo una parte erano ovviamente sparanti a salve, mentre il resto erano repliche in resina o gomma, peso notevolmente inferiore a quello reale ma se dipinte perfettamente facevano ottimamente la loro funzione.
    Ovviamente non è la stessa cosa di un'arma vera ed inertizzata oppure di una replca da soft air, ma per chi non può permettersi per il momento di più può essere una soluzione alternativa.
    Un mio amico anni fa si fece alcuni calchi di caricatori e di carabina USA M1 e Garand, trovando la resina adatta e poi provando e riprovando gli stampi, con risultati che secondo me erano eccellenti. Se ti può essere utile posso provare ad informarmi...
    Capisco che si cerca sempre la massima qualità*, ma per trovare il pelo nell'uovo posso dire che le armi da soft air sono ottime repliche, ma non perfettamente identiche agli originali (esperienza diretta)...

    Ciao!

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Io sto utilizzando un M1 Garand in resina che viene proprio da Band Of Brothers,ma ce l'ho solo in comodato d'uso.Da lontano il risultato è perfetto,da vicino si notano le imperfezioni.Prima tra tutte che se per caso becca pioggia o lo tieni con le mani sudate perde il colore nei punti incriminati.Posso dire che come punto a favore c'è sicuramente che è leggerissimo e che non c'è bisogno di portarsi dietro il certificato di inertizzazione.Spero comunque a breve di riuscire a prendere un inertizzato di quelli belli belli che ho visto da un Amico.Caspita,quello era davvero splendido.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    49

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Forse è meglio precisare le mie intenzioni prima di essere fucilato - sebbene solo in forma di rievocazione. Certo, lo so che gli originali per definizione sono meglio delle copie. Ma francamente non me la sento di mozzare - mi veniva "castrare" - una baionetta per Garand, per quanto malconcia sia, solo per evitare di andare in giro con il fodero vuoto. Così pure, nella mia esperienza diretta ho visto repliche in resina che erano più che dignitose: dovendo, che so, aprire al pubblico una ricostruzione di un bunker può essere molto più comodo (e sicuro, anche per evitare spiacevoli sorprese quando alla sera si fa l'inventario) appendere al muro una MP40 di resina piuttosto che una inertizzata. E se, per l'occasione, si riesce a mettere insieme un buon gruppetto di volontari per una rievocazione fotografica, può tornare comodo avere a disposizione un paio di simulacri relativamente economici per chi non ha avuto modo di procurarsi o di portarsi dietro le proprie armi. Insomma, forse ragiono più in termini "cinematografici" sotto questo punto di vista...

    Citazione Originariamente Scritto da 82allamericans
    mio amico anni fa si fece alcuni calchi di caricatori e di carabina USA M1 e Garand, trovando la resina adatta e poi provando e riprovando gli stampi, con risultati che secondo me erano eccellenti. Se ti può essere utile posso provare ad informarmi...
    Sì, se avessi qualche elemento da darmi te ne sarei davvero grato. Anche perché, assieme alla baionetta, i caricatori sono un altro dei problemi in termini di rievocazione. Che tristezza vedere tutti quei cinturoni e quelle giberne vuoti o riempiti di pezzi di legno!

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Vabbè, io non comprenderò mai il voler fare le cose in maniera di sola apparenza, sarà* che provengo da una scuola di pensiero molto rigida...
    Avete detto bene, sono armi molto buone se si deve fare un film, ma per una rievocazione è ben diversa la storia, mi è stato già* elencato un difetto non da poco, il fatto che se si bagnano o se le si tiene troppo in mano viene via la vernice, ragazzi ma pretendete ad ogni raduno di lasciare i fucili al coperto e non toccarli mai? Allora tanto vale venire disarmati che si fa prima, l`unica è mettere mano al portafogli e prendersi una cosuccia che quantomeno resista ai problemi basilari.
    L`idea di utilizzare armi di resina per idee come allestimenti di bunker aperti al pubblico ci può stare, (perché di gente con le mani lunghe ne è pieno il mondo), però non si può sempre andare con queste idee, già* la rievocazione è strapiena di personaggi che se fossero stati veramente nell`epoca che interpretano le forze armate manco li avrebbero defilati, se poi cominciamo ad aggiungerci le armi fatte di resina, ad arrivare alle divise approssimative, (e già* ci siamo molte volte), il passo è breve.
    Rendiamoci conto di una cosa, è un hobby molto dispendioso sia in fatto di tempo che di denaro, non pensiamo di potercela cavare spendendo poco perché è una mera utopia, quindi tanto vale mettere in preventivo grosse spese per avere un buono standard sia di uniformi, che di equipaggiamento che di armi.
    Mi sembra che con ciò si sia detto tutto.

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    49

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Citazione Originariamente Scritto da Die Nadel
    Vabbè, io non comprenderò mai il voler fare le cose in maniera di sola apparenza, sarà* che provengo da una scuola di pensiero molto rigida...
    Le tue opinioni sono legittime. Ma tanto per capire, come ti comporti per le baionette o i pugnali, il cui porto è vietato per legge? Lasci il fodero vuoto o rovini per sempre gli originali mozzandone le lame? E i caricatori delle armi semiautomatiche?

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    49

    Re: Repliche fucili & baionette: come fare?

    Forse continuo a non spiegarmi bene: qui il problema ha poco o nulla a che fare con il costo o con l'originalità*, ma ha molto a che fare con le questioni legali. Pregherei quindi chi avesse la cortesia di volermi offrire i suoi suggerimenti od opinioni di non focalizzarsi su discettazioni, pur condivisibili, su come dovrebbe essere la rievocazione in astratto. (E per inciso, vedere anche armi originali deturpate però da vistose saldature e canne segate o forate per soddisfare i deliri dei nostri burocrati, oltre a far piangere il cuore non mi pare contribuisca grandemente al realismo di una rievocazione. - Ma preferisco chiudere subito il discorso per non far deragliare il topic.)

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato