Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    659

    Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Salve a tutti!
    Ho sentito molto ma molto parlare di questo fantomatico acido ossalico che mi sono deciso di provarlo!
    Ho preso come campione di prova un Adrian italiano messo davvero male e colmo di ruggine. Il risultato è stato l'ottenimento di diverso colore grigioverde originale in vari punti , mai avrei pensato un risultato simile!!!

    Allora questa è stata la mia procedura:
    1 preparazione di un secchio contenente circa 11 litri d'acqua calda in cui ho disciolto 3 cucchiai da cucina di acido ossalico.
    2 Immersione dell'elmetto nella soluzione.
    3 assicurarmi che l'acqua diventasse verde "segnale di avvenuta reazione".
    4 ogni 3 ore ripulire l'elmetto sotto acqua corrente e spazzola con setole in materiale plastico.
    Questa procedura è durata 13 ore.
    5 dopo che l'acido ha rimosso diversa parte della ruggine ed è emersa la vernice originale "con mio grande stupore" l'ho immerso in una soluzione di acqua e bicarbonato "sempre 10 litri d'acqua e 2 cucchiai di bicarbonato" per 6 ore.
    6 dopo averlo rimosso dalla soluzione di bicarbonato altra energica spazzolata sotto acqua corrente per rimuovere una patina "rossastra" che si era formata nell'elmetto.
    7 asciugatura in forno a 55°C per 1 ora e mezza
    8 a elmetto totalmente asciutto l'ho lasciato al sole per 30 minuti.
    9 applicazione di un protettivo trasparente opaco "indurente" a pennello.
    10 si sta ancora asciugando, ci vorranno ancora 7 ore al sole.

    Cosa ne pensate? Io sono molto soddisfatto del risultato, ho fotografato l'elmetto in alcuni passaggi. Spero vi piaccia il risultato anche se l'elmetto non è comunque in condizioni ottimali.
    Posso dire che con l'ossalico ho ottenuto un risultato che con altri prodotti o tecniche precedenti da me sperimentate non ho mai ottenuto. Voto l'ossalico 10+
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Ciao, grazie a nome dei neofiti che ancora non sanno o sanno poco di questo acido.
    Però la quantità* che hai usato di acido mi sembra bassa per 11 litri di acqua, perchè solitamente si usa un cucchiaio da minestra per ogni litro.
    Ottime spiegazioni e ottime le foto esplicative
    Malgrado fosse molto danneggiato hai fatto un buon lavoro, meglio di così non poteva venire
    luciano

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    239

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Citazione Originariamente Scritto da cocis49
    Ciao, grazie a nome dei neofiti che ancora non sanno o sanno poco di questo acido.
    Però la quantità* che hai usato di acido mi sembra bassa per 11 litri di acqua, perchè solitamente si usa un cucchiaio da minestra per ogni litro.
    Ottime spiegazioni e ottime le foto esplicative
    Malgrado fosse molto danneggiato hai fatto un buon lavoro, meglio di così non poteva venire
    Sono d'accordo con cocis49, io uso con successo 1 cucchiaio ogni 2 lt.
    Ho l'impressione che hai ottenuto un ottimo risultato con l'ossalico ma il bagno in bicarbonato sia stato eccessivo e abbia portato ad una successiva ossidazione; personalmente uso tempi molto ridotti, max un'ora, intanto deve neutralizzare i residui, non deve deve mica fare il lavore dell'acido...!
    Poi vorrei segnalarti i consigli dei maestri piesse e centerfire in viewtopic.php?f=146&t=25028&start=25

    Cerco molle ed elevatori per caricatore Fiat Revelli 14

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    659

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Grazie 1000 ragazzi, personalmente ho usato poco acido perchè ho notato che se usato un quantità* eccessiva produce un ossidazione gialla molto persistente. Usandone poco comunque ha agito alla perfezione non intaccando troppo il ferro residuo ed eliminando in maniera progressiva la ruggine senza produrre ossidazioni. Con 3 cucchiai di ossalico nel giro di 5 minuti l'acqua con l'oggetto immerso è diventata verde scuro intenso "segno che la reazione chimica era in corso". Purtroppo come ha detto l'amico Vulcano il bagno in bicarbonato non deve essere lungo altrimenti riossida tutto quanto e per rimuovere l'ossidazione bisogna spazzolare energicamente non poco.
    Ora sto lavorando ad un altro elmetto 15 messo in condizioni peggiori, molto rugginoso, ma credetemi sta spuntando fuori vernice grigioverde ovunque... posterò le foto a lavoro ultimato.
    Grazie ancora x i complimenti.
    Comunque se posso consigliare è meglio non esagerare con le dosi di acido così si può tenere sotto controllo in moglior modo il pezzo, eventualmente lo si può aggiungere man mano un pizzico alla volta. Un'altra cosa è molto importante spazzolare sotto acqua corrente ogni 3 ore circa il pezzo con una spazzola con setole NON metalliche, esempio si possono usare quelle di saggina o plastica.

    Ale

  5. #5
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Dovresti smorzare quell'effetto troppo lucido della vernice trasparente...sembra bagnato.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    942

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Citazione Originariamente Scritto da Peo
    Dovresti smorzare quell'effetto troppo lucido della vernice trasparente...sembra bagnato.
    Quoto! Trasparente lucido solo su scatolette dipinte per ravvivare i colori ma su questi oggetti l'aspetto diventa molto più simile all'originale con trasparente opaco.
    Inge

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    659

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Purtroppo questo è trasparente opaco dato a pennello... avete qualche consiglio su come renderlo opaco?
    Grazie

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    497

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    bel restauro!!!!!!!!!

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    33

    Re: Restauro Adrian m.15 con Ossalico

    Citazione Originariamente Scritto da scavo-e-trovo
    Purtroppo questo è trasparente opaco dato a pennello... avete qualche consiglio su come renderlo opaco?
    Grazie
    probabilmente non hai mescolato bene la vernice,prova nuovamente mescolando prima con un tondino di metallo o una lama (non usare pezzi di legno perché potrebbero perdere scheggie( poi chiudi bene il contenitore e scuotilo forte per alcuni minuti in modo da omogeneizzare la resina dispersa nel solvente.
    prova,in fine, a dare il trasparente in più mani sottili facendo asciugare la vernice tra una mano e l'altra.
    la mia libertà finisce dove inizia la vostra

    saluti
    marco Miglio

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato