Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Restauro del cuoio "cartonato"

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Restauro del cuoio "cartonato"

    Con i cinturoni di kanister a disposizione ho cominciato un poco di prove per vedere cosa si potesse fare per rendere nuovamente morbido il cuoio senza snaturarlo e senza rendere troppo evidente l'operazione.
    Ho cominciato a prendere un cinturole ed a tagliarlo, si tratta del classico Sam Browne italiano di circa 5 cm di altezza e di 3,5 mm di spessore. Mentre lo tagliavo mi sono reso conto che era così secco che si spezzava e così a mano ho fatto alcuni pezzi da una dozzina di cm.
    I pezzi poi sono stati tagliati per la lunghezza per poter avere un controcampione.
    I prodotti se possibile verranno dati sulla parte verniciata per non ungere il cuoio
    Ho usato per ora i seguenti prodotti.
    Acqua
    olio di vaselina
    vaselina in pasta
    belsil dm350 (olio di silicone per cosmesi)
    Glicole propilenico
    ciclometicone (olio di silicone fluido e volatile)
    Glicerina.
    Conto di sbizzarrirmi ulteriormente con le altre materie prime adatte che ho in laboratorio.
    I primi risultati sono questi:
    Con acqua si ottiene un ammorbidimento istantaneo della pelle, non macchia e le pieghe si distendono. Ad essicazione però si tende a tornare allo stato precedente.
    Olio di vaselina Una delusione, macchia e non ammorbidisce come immaginavo
    Vaselina in pasta, troppo densa, non penetra ed unge terribilmente
    Belsil idem come l'olio
    Glicole altra delusione, mi aspettavo una maggior propensione ad ammorbidire.
    Ciclometicone, penetra discretamente ma non rende l'elasticità* al cuoio come speravo, evaporando poi non da risultati apprezzabili a lungo termine
    Glicerina, penetra subito ed.....ammorbidisce senza macchiare. E' idrosolubile ed igroscopica percui tratterrà* sempre un poco di umidità* in loco. Dovrebbe dare buone garanzie e non è tossica.
    A questo punto ho fatto un'ulteriore prova con una soluzione tiepida di acqua e glicerina al 50%. I risultati sono promettenti e sembra che la sinergia funzioni.
    Consideriamo che il nostro cuoio è disidratato dal tempo e seccato dalla conciatura.
    Appena avrò tempo testerò altri prodotti e vi farò sapere.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di BERTO
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    927

    Re: Restauro del cuoio "cartonato"

    Informazioni molto interessanti ,una curiosità* dove si può trovare la glicerina ?
    Grazie
    Berto

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175

    Re: Restauro del cuoio "cartonato"

    Citazione Originariamente Scritto da BERTO
    Informazioni molto interessanti ,una curiosità* dove si può trovare la glicerina ?
    Grazie

    In farmacia o nei negozi che vendono prodotti chimici o fai da te...non costa molto.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: Restauro del cuoio "cartonato"

    Ottimo lavoro/informazioni, nel nostro campo spesso ci si trova ad avere cuoi "duri", quindi molto utili i tuoi test
    luciano

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Restauro del cuoio "cartonato"

    Lavoro interessantissimo ed utile!
    La glicerina rende meglio... però il fatto di fare il trattamento solo sulla parte verniciata mi lascia un pò perplesso... la vernice in teoria dovrebbe avere una schermatura "stagna" per proteggere appunto il cuoio... io l'avrei aggredito "alle spalle"!

    Trovato il componente migliore resta il fatto che ogni pezzo è un caso a se e non và* adottato "a tappeto" ma occorre sempre valutare tipologia di intervento ed intensità*. Questo per avvertire i lettori che pensassero di aver scoperto un "toccasana miracoloso".
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,311

    Re: Restauro del cuoio "cartonato"

    Grazie Andrea,più che utili direi che ci hai dato informazioni fondamentali!!
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Restauro del cuoio "cartonato"

    Citazione Originariamente Scritto da Centerfire
    Lavoro interessantissimo ed utile!
    La glicerina rende meglio... però il fatto di fare il trattamento solo sulla parte verniciata mi lascia un pò perplesso... la vernice in teoria dovrebbe avere una schermatura "stagna" per proteggere appunto il cuoio... io l'avrei aggredito "alle spalle"!

    Trovato il componente migliore resta il fatto che ogni pezzo è un caso a se e non và* adottato "a tappeto" ma occorre sempre valutare tipologia di intervento ed intensità*. Questo per avvertire i lettori che pensassero di aver scoperto un "toccasana miracoloso".
    C'è un motivo, la parte verniciata rende meno ma non mostra traccia del trattamento. Questo per i puristi che anche giustamente non vogliono che si vedano segni di manomissione. Io il mio cuoio lo tratto"dentro e fuori" ma come avrete capito io sono utilitaristico, voglio che la roba sia utilizzabile per la funzione per cui è stata costruita.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato