Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Restauro si o no

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    Restauro si o no

    Vorrei sentire l' opinione di tutti: quanto giusto/opportuno/consigliabile procere ad un restauro di un pezzo, magari antico, ma mal concio?
    Personalmente sono in linea di massima contrario, ma ogni regola ha le sue eccezioni.
    Se il mancato restauro ha come conseguenza un danneggiamento irreparabile meglio procedere a patto di(sempre imho):
    usare metodi e materiali analoghi o meglio uguali a quelli d'epoca
    non creare dei " falsi" e quindi " ammettere" i restauri

    Un esempio:
    Pattern 1837, primo fucile a luminello dell'esercito inglese
    con due uniche rigature elicoidali che usava delle palle "cinturate".

    Prima del restauro:

    Immagine:

    50,63 KB

    Immagine:

    31,01 KB

    Immagine:

    42,59 KB

    Immagine:

    37,86 KB

    Immagine:

    34,7 KB

    Immagine:

    36,3 KB

    Immagine:

    49,57 KB

    Immagine:

    56,93 KB

    Immagine:

    60,3 KB

    Immagine:

    63,7 KB


    Dopo

    Immagine:

    42,8 KB

    Immagine:

    44,08 KB

    Immagine:

    53,74 KB

    Immagine:

    50,09 KB

    Immagine:

    43,95 KB

    Immagine:

    16,74 KB

    Immagine:

    40,4 KB

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    italia
    Messaggi
    2,046
    ...Più che un restauro io darei solo una buona pulita in modo particolare ai legni,
    l'estetica di un'arma lunga è nel 70% nel calcio.
    Rimostracela dopo adeguato maquillage, Ciao Salvatore (savoia194

    Scusami, mi ero soffermato solo alle prime immagini omettendo i particolari del DOPO, secondo me, a conferma di quello che ho sostenuto prima , dovresti insistere solo un poco di più sui
    legni, leggermente con un poco di paglietta metallica e qualche passaggio di olio di lino crudo, in modo da evidenziare le venature
    del legno stesso. COMPLIMENTI PER IL PEZZO E' VERAMENTE BELLO
    QUANTO MAIOR ERIS, TANTO MODERATOR ESTO

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    274
    basta cosi, un ulteriore ringiovanimento sarebbe eccessivo, buono il lavoro sui ferri (forse anche troppo, ha tolto troppa storia), ottimo nel calcio, a mio avviso anche se abbastanza invadente il lavoro è riuscito molto bene.
    ciao!
    dario

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275
    Savoia scrive:
    "dovresti insistere solo un poco di più sui
    legni, leggermente con un poco di paglietta metallica e qualche passaggio di olio di lino crudo, in modo da evidenziare le venature"

    Se dai un'occhiata alle foto del prima vdrai che i legni erano pressoché neri. Li ho sgrassati spagliettati e trattati con una ricetta del 1810 (putroppo mi manca un componente divenuto introvabile); devo dire che è stata dura[8D]

    Dario:
    basta cosi, un ulteriore ringiovanimento sarebbe eccessivo, buono il lavoro sui ferri (forse anche troppo, ha tolto troppa storia),

    La piastra era in bianco e nonostante l'aspetto le ossidazioni erano meno gravi. Il problema erano i punti di contatto fra legno e ferro (specie della canna con pesanti fenomeni di
    saponificazione/ossidazione) risolti quelli non si poteva lasciare
    la canna pulita per metà*,, comunque i marchi ( che erano scoperti) non sono stati minimamente toccati. L'ottone invece è stato solamente pulito senza nessun procedimento meccanico.

    >ottimo nel calcio, a mio avviso anche se abbastanza invadente il >lavoro è riuscito molto bene.

    Troppo buono[:I][:I]

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576
    Veramente un buon lavoro!
    La diatriba che divide i restauratori di pezzi d'epoca è incentrata proprio sull'intensità* del lavoro eseguito. Quello in esame si definisce "Restauro conservativo" ed è indispensabile per salvare dall'azione del tempo l'oggetto in esame. Occorre rimuovere tutte le cause di degrado dei legni e dei metalli smontando tutto il possibile e cercando di raggiungere gli angoli più remoti. Le tecniche da usare variano a seconda dei materiali e del loro stato, certamente se si è in grado di mantenere una certa "patina" il lavoro finito non può che guadagnarne.
    In alcuni casi però per salvare il salvabile si deve andare un pò più a fondo e quì entra in gioco l'abilità* del restauratore nel saper restituire un'immagine che si avvicina all'originale con trattamenti e vernici....
    Complimenti per la pazienza dimostrata, deve averti portato via un bel pò di tempo!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato