Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Revolver a percussione scolpito su lapide tombale

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Revolver a percussione scolpito su lapide tombale

    ... aveva scelto quella che era un arma ispirata al sistema Adams ma prodotta nell'Impero d'Austria, forse su licenza o forse no.
    ... aveva scelto e aquistato, sulla disponibilità* che offriva il mercato civile, un'arma a 5 colpi sicuramente migliore di quella a uno solo e il suo stato di ufficiale glielo permetteva a differenza dei sottufficiali e i soldati ai quali non era permesso.

    Per quanto riguarda il periodo è noto che, anche da parte degli ufficiali imperiali fu utilizzato di tutto: Colt 1851 e derivate, rovolver a spillo Francotte ecc.

    Un caro saluto

    F.M.
    E' la somma che fa il totale.

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Revolver a percussione scolpito su lapide tombale

    Citazione Originariamente Scritto da Furiere Maggiore
    ... aveva scelto e aquistato, sulla disponibilità* che offriva il mercato civile, un'arma a 5 colpi sicuramente migliore di quella a uno solo e il suo stato di ufficiale glielo permetteva a differenza dei sottufficiali e i soldati ai quali non era permesso.
    Ciao, forse scoprirò l'acqua calda, ma non è possibile che l'usanza di lasciare agli ufficiali fatti prigionieri le armi in dotazione derivi proprio dal riconoscimento che si trattava di armi di proprietà* personale e non statale? Una forma di cortesia che mi pare si sia protratta nel tempo, fin quasi ai giorni nostri, se non proprio.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Revolver a percussione scolpito su lapide tombale

    ... si Kanister, confermo...
    in tutte le convenzioni di resa che ho letto era contemplato che agli ufficiali venissero lasciate le armi, il bagaglio e i cavalli di loro proprietà*. A questo proposito riporto una lettera scritta al generale Bixio che nel 1866 comandava la 7.a divisione, che insieme alla 16.a, faceva parte del III corpo del generale della Rocca:

    «Generale ! La notte della sanguinosa battaglia di Custoza, quando dopo essere passato in mezzo ai vari quadrati e sotto la mitraglia delle vostre batterie, situate all`entrata di Villafranca, io caddi unitamente al mio cavallo ucciso sotto di me; quando combattendo contro i vostri bravi soldati io ebbe perduti tutti i miei e rimasi io stesso gravemente ferito, m`arresi prigioniero, e rimisi a Vostra Signoria la sciabola che in tutta quella sanguinosa giornata avevo onoratamente tenuto in pugno; la Signoria Vostra ebbe non solamente la generosità* di restituirmi la mia arma ma ancora il nobile e cavalleresco pensiero di farmi trasportare e scortare fino alla parrocchia di Villafranca, dopo avermi onorato di una stretta di mano. Sarò fiero per tutta la mia vita che la Signoria Vostra abbia voluto Ella stessa rendere omaggio al compimento di un sacro dovere, che qualunque bravo e fedele soldato avrebbe in luogo mio al pari di me rigorosamente compiuto. Come riebbi i sensi, il mio più vivo desiderio, fu quello di sentire a pronunciare il nome di colui al quale io andava debitore del mio onore e della mia vita. I soldati che mi accompagnavano mi dissero il nome del generale Bixio. Io la ringrazio, mio generale; La conservi il Signore lungo tempo, assai lungo, assai lungo tempo per la salute e l`onore della sua Patria bella e gloriosa.
    Si degni accordarmi l`onore di nominarmi. Devoto e per sempre riconoscente
    Stefano Krisztiagi
    Primo luogotenente 3° I.R. Reggimento Ussari, conte di Cranneville.
    Klangenfurt di Carinzia, 11 febbraio 1867.»


    Un caro saluto

    Furiere Maggiore di Fanteria
    E' la somma che fa il totale.

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Re: Revolver a percussione scolpito su lapide tombale

    Non vorrei dire un'eresia, ma il fatto che il revolver Scheinigg sia in calibro 13,9 potrebbe forse implicare che impiega la stessa munizione della pistola mod. 1859 da cavalleria? Se così fosse, la soluzione sarebbe stata geniale per risolvere i problemi logistici di rifornimento di quegli ufficiali che se ne erano dotati.

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Revolver a percussione scolpito su lapide tombale

    ... potrebbe forse implicare che impiega la stessa munizione della pistola mod. 1859 da cavalleria?
    uhm, non credo proprio.

    La '59 e/o la '62 ad avancarica utilizzavano la stessa palla, c.d. Lorenz a compressione, dei fucili e carabine ma con una carica di povere ridotta. Anche le pistole italiane mod. 1844 utilizzavano la stessa palla dei fucili mod. 1860 ma con carica di polvere ridotta ...

    Per quanto riguarda il revolver in questione secondo me utilizzava una palla tonda oppure una conica, in cal. 13,9, ma sicuramente più corta di quella del fucile altrimenti le camere del cilindro del revolver, per contenere polvere e palla, doveva essere di lunghezza superiore...

    Non deve stupire il calibro, inteso come foratura della canna, uguale a quello delle armi lunghe. Infatti nei successivi modelli a cartuccia metallica si tenne il calibro, 11 mm. ma palle e cartucce erano diverse.
    Anche la nostra '74 e '89 avevano ll calibro del Vetterli ma palla e bossolo era differenti...

    Un caro saluto

    F.M.
    E' la somma che fa il totale.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato