Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Richiesta agli amici romani

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Localitā
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Richiesta agli amici romani

    Ciao, ogni tanto ritorna un fantasma di cui si pensa esistano solo un paio di esemplari: il Variara, mitra di produzione partigiana ma di cui non si sa molto.
    Ieri stavo scorrendo la collezione di Diana armi alla ricerca di una notizia che mi interessava e l'occhio mi č caduto su un articolo corredato da foto: una di queste riguardava un Variara che era esposto nel lontano 1982 al MUseo della Fanteria di Roma. Nell'articolo era poi indicato il fatto che di Variara ce ne sarebbero stati addirittura tre.
    Chiedo agli amici romani se questo museo esiste ancora e se eventualmente possono confermare la presenza di ben tre esemplari di questo mitra, araba fenice nella storia sia delle armi sia partigiana.
    Grazie
    Non vediamo la storia per come č ma per come siamo.

  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Localitā
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: Richiesta agli amici romani

    Penso che questo video tu lo conosca giā*..

    [youtube:2bj5s1rj]Qf1zS9DWvEo[/youtube:2bj5s1rj]
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Localitā
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Richiesta agli amici romani

    Ciao, si grazie lo conosco giā*. La curiositā* č il fatto che sarebbero presenti ben tre esemplari. Considerando che ne sono conosciuti solo un altro paio, compreso quello del video, se fosse verificato sarebbe un fatto eccezionale.
    Le uniche altre notizie riguardati il Variara si trovano sul libro del Balzi "I mitra italiani" e su un paio di articoli pubblicati una trentina di anni fa su Diana armi.
    Quā* e la escono anche notizie su armi di produzione partigiana, ma mai sufficientemente dettagliate da capire di cosa si tratta.
    Non vediamo la storia per come č ma per come siamo.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •