Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Richiesta identificazione pezzi d'artiglieria italiana.

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di wyngo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Localitā
    ITALIA
    Messaggi
    497

    Richiesta identificazione pezzi d'artiglieria italiana.

    Ciao a tutti, posto una interessante foto del maresciallo Montgomery, ovviamente in posa a beneficio della propaganda, in zona Bengasi appena conquistata.
    Non sono riuscito correttamente ad identificare il pezzo binato a culla singola, di sicura nazionalita' italiana, che compare nella foto.
    Pendo dalle vostre tastiere...
    Ciao Francesco
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza

    Leonardo da Vinci

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di AndreaBG
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    255
    Sembrerebbe un pezzo OTO da 120/45 usato come artiglieria costiera, non so nulla riguardo l'utilizzo binato di questo pezzo; meglio aspettare qualcuno pių esperto

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    2,554
    Si decisamente sono dei 120/45 navali, installati in impianto complesso binato a culla unica Vickers-Terni Mod. 1924, oppure Odero-Terni Mod. 1926.

    Ambedue i complessi nacquero per essere imbarcati su caccia-torpediniere, ma vennero impiegati anche su unitā ausiliarie.

    Vi furono anche delle installazioni terrestri per difesa costiera in ASI come quella ripresa nella foto: la localitā potrebbe essere Tobruk in cui risultano installati due impianti binati da 120/45 ed un impianto singolo.

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di wyngo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Localitā
    ITALIA
    Messaggi
    497
    Grazie per l'aiuto...il pezzo, a dire il vero, a grandi linee lo avevo piu' o meno beccato ( ad esclusione ) ma non ho trovato documentazione probatoria in merito...le mie notizie lo davano come pezzo singolo e mi sembrava un po troppo recente per trovarlo sbarcato a terra in funzione antinaave, gia' nel 1942 mi pare.
    Gli otturatori mancavano, causa sabotaggio pre-ritirata ma confermo che nella didascalia originale cita Bengasi e non Tobruk come peraltro anche io pensavo.
    Ciao Francesco
    Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza

    Leonardo da Vinci

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    1


    Ritengo siano i cannoni dell'Euro, sbarcati dopo il siluramento e impiegati in difesa costiera.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato