Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: riesumato il " De Filippi".....

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di paoulus
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    roma
    Messaggi
    358

    riesumato il " De Filippi".....

    Salve ragazzi, dopo molto tempo sono venuto in possesso grazie a mia moglie che me lo ha regalato di questo bellissimo volume (oramai quasi introvabile) sugli schirmmutze tedeschi edito nel lontano 1980 . Lo consiglio a tutti i collezionisti di cappelli tedeschi insieme al Winkins. Paolo
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Anche se tutti.....NOI NO!!!

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Ce l'ho anch'io. E' un po' datato, tuttavia credo sia stato il primo libro che tratto' dei copricapi tedeschi in toto.E' ancora attendibile.PaoloM

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    dove non sarei mai finito se fosse dipeso solo da me
    Messaggi
    695
    Citazione Originariamente Scritto da paoulus Visualizza Messaggio
    ... questo bellissimo volume (oramai quasi introvabile) sugli schirmmutze tedeschi ... Paolo
    Il libro del De Filippi non tratta solo degli Schirmmützen ma, come recita il titolo, dei copricapi del III°Reich. Quindi ci si vedono anche bustine, caschi coloniali, berretti da campo, maschere facciali, fez delle SS "croate" ... Lo possiedo anch'io da una trentina d'anni ed ogni tanto lo sfoglio con un misto di affetto e nostalgia per quei (bei) tempi in cui i libri americani ipertrofici tutti a colori erano là da venire. In massima parte, come osserva marpo, é ancora attendibile e sono illustrati sia rarità , sia pezzi molto classici (textbook per i più giovani) .
    MP

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    dove non sarei mai finito se fosse dipeso solo da me
    Messaggi
    695
    Citazione Originariamente Scritto da paoulus Visualizza Messaggio
    ...consiglio a tutti i collezionisti di cappelli tedeschi insieme al Winkins. Paolo
    Se ti riferisci a The Collector's Guide To Third Reich Military Headgear di Gary Wilkins, io non mi sentirei di consigliarlo, almeno non come testo di riferimento. Chi vuol avere la panoramica sull'intera tipologia dei copricapo tedeschi, fa bene ad armarsi di pazienza e comprare i volumi appositi editi dalla Bender, mano a mano che sono usciti e/o usciranno. Anche se vi predominano il testo e le foto in bianco & nero, entrambe poco gradite nella civiltà dell'immagine a colori. E'vero che il libro di Wilkins contiene pochi errori, ma ci sono tante omissioni. A cominciare da una mancata esposizione ragionata della tipologia dei copricapi secondo le varie branche delle forze armate e paramilitari. Circa quest'ultime, per esempio, non si capisce perché alcune compaiano ed altre no. I riferimenti normativi sono anch'essi discontinui. Non guastava un po' di belle foto d'epoca per illustrare gli oggetti sul campo. E' pur vero che la tecnica di fabbricazione, soprattutto degli Schirmmützen é ben spiegata, ma poco si legge sul resto o non con altrettanto dettaglio. Lodevoli i numerosi cenni alle riproduzioni , ma spesso si tratta di cose ovvie o indicazioni già note ai più. L'aspetto più notevole é la minuziosa ricerca sui berrettifici e sui cappellai che occupa una parte importante del libro e permette di conoscere la storia dei fabbricanti, ma anch'essa é incompleta perché si concentra sulle sole aziende in Germania. E l'Austria? E i Sudeti? E i paesi occupati?
    MP

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    Citazione Originariamente Scritto da MarcoPennisi Visualizza Messaggio
    ... L'aspetto più notevole é la minuziosa ricerca sui berrettifici e sui cappellai che occupa una parte importante del libro e permette di conoscere la storia dei fabbricanti, ma anch'essa é incompleta perché si concentra sulle sole aziende in Germania. E l'Austria? E i Sudeti? E i paesi occupati?
    MP
    Avrà pensato di indicarli in un seguito dell'opera.
    db

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •