Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 55

Discussione: Rievocazione RSI

  1. #41
    Citazione Originariamente Scritto da axel1899

    Tra parentesi ... francamente mi piacerebbe sapere quanti, a inizio '45 , fossero "vestiti" ed "armati" come da regolamento .. se parliamo dei primi anni di guerra, ok ... ma se arriviamo al crepuscolo... o, a ben vedere, anche nel 1942/43 in situazioni tattiche già* "estreme" ...

    ho l'impressione, da non rievocatore, sia chiaro, che a voler inseguire la "correttezza" ci si discosti da quella che fù la realtà* ... avete la possibilità* di attingere ad un immenso patrimonio fotografico .... il rifiutare certi spunti ed il basarsi solo sui regolamenti non è un po' eccessivo ?

    axel 1899
    Caro axel,

    rispondo ai tuoi numerosi quesiti.

    TZ 45,

    http://www.comandosupremo.com/Tz45.html

    http://www.securityarms.com/20010315/ga ... 0/2304.htm

    www.smallarmsreview.com/pdf/TZ45.pdf

    fonte che sparava malissimo, testuale: "dei vari che abbiamo avuto, non c'è verso di fargli finire un caricatore senza inceppamenti", detto al sottoscritto dal Sig. Romano, di Piscetta, Nuova Jaeger.
    Tra parentesi, a parte l'informato parere di Romano, se ne tieni in mano uno, ti rendi conto che è proprio costruito male (non rustico, proprio male). Diverso il caso della FNAB 43, arma sofisticata a ritardo di apertura e costruita con grande precisione (sparava tra l'altro a otturatore chiuso, come l'HK MP 5, cosa che garantisce una precisione di tiro superiore alle SMG a otturatore aperto).

    Sull'UD, Ppsh, etc mi riferivo a:

    1-unità* RSI
    2-in generale, ad armi che raramente (evidenza foto o meno) andavano in mano a RSI

    Sulla correttezza, etc sappi che anche io NON sono per la totale correttezza alla "soldatino Atlantic", ma segui un attimo il mio ragionamento:

    1-mettiamo che faccio con cinque rievocatori il Barbarigo
    2-un marò mi dice che fregò un Ppsh ad un Cetnico
    3-se metto in mano un Ppsh a uno dei miei rievocatori, non sto facendo un errore storico, ma:
    4- sto dotando UN QUINTO dei soggetti visibili al pubblico di un'arma che il Barbarigo aveva in proporzione di UN OTTOCENTESIMO[8D]
    5- quindi MAB, 91 e camminare! Anzi, in marcia! Sergente, li faccia cantare!" "Decima, Flottiglia nostra, che beffasti l'Inghilterra..."

  2. #42
    Citazione Originariamente Scritto da axel1899


    uhmm rileggendo il Tuo intervento , vorrei porti altre due domande :

    1) citi l' UD 42 ... hai foto di appartenenti alla RSI con detto ? mi interesserebbero ... se invece Ti riferisci a formazioni partigiane ... beh non ci vedrei nulla di strano se un rievocatore di qualche loro brigata ne imbracciasse uno ... sbaglio o ne sono stati lanciati non pochi ?


    grazie

    axel 1899
    Sull'UD in mano partigiana non ho particolari riserve, ma tieni conto che ne furono prodotti circa 15.000 (quindi pochi, per un'arma militare 2gm), non tutti furono assegnati come materiale per lanci alle forze irregolari, ovviamente, e diversi furono dati alle forze cinesi vs giapponesi. Inoltre, di quelli assegnati ai lanci in Europa, non tutti andarono agli italiani. E anche se i due caricatori erano simpatici, l'UD 42 non aveva una grande reputazione di affidabilità*. Tutto sommato rimane più rappresentativo lo Sten, per una rievocazione partigiana.

  3. #43
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da naviditalia

    Citazione Originariamente Scritto da axel1899


    Sull'UD in mano partigiana non ho particolari riserve, ma tieni conto che ne furono prodotti circa 15.000 (quindi pochi, per un'arma militare 2gm), non tutti furono assegnati come materiale per lanci alle forze irregolari, ovviamente, e diversi furono dati alle forze cinesi vs giapponesi. Inoltre, di quelli assegnati ai lanci in Europa, non tutti andarono agli italiani. E anche se i due caricatori erano simpatici, l'UD 42 non aveva una grande reputazione di affidabilità*. Tutto sommato rimane più rappresentativo lo Sten, per una rievocazione partigiana.

    Si, conosco lo UD M°42 ... rammentavo di invii nelle indie orientali più che ai cinesi ma forse ricordo male ... sul doppio caricatore (dotazione due doppi e quattro singoli - fonte U&A mi pare) si, è peculiare ... ed a ben vedere forse la causa degli inceppamenti è lì che và* cercata ... vista la facilità* a deformare le labbra ...
    Lo sten rimane certo più rappresentativo in termini numerici, capisco il Tuo punto di vista ... ma guarda il rovescio della medaglia : se c'è un arma in Europa che tutto sommato ha armato praticamente solo partigiani (italiani e francesi) è lo UD M°42 (beh oltre al Variara [])

    axel 1899

  4. #44
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da naviditalia

    [i]Caro axel,

    rispondo ai tuoi numerosi quesiti.

    TZ 45,

    http://www.comandosupremo.com/Tz45.html

    http://www.securityarms.com/20010315/ga ... 0/2304.htm

    www.smallarmsreview.com/pdf/TZ45.pdf

    fonte che sparava malissimo, testuale: "dei vari che abbiamo avuto, non c'è verso di fargli finire un caricatore senza inceppamenti", detto al sottoscritto dal Sig. Romano, di Piscetta, Nuova Jaeger.
    Tra parentesi, a parte l'informato parere di Romano, se ne tieni in mano uno, ti rendi conto che è proprio costruito male (non rustico, proprio male). Diverso il caso della FNAB 43, arma sofisticata a ritardo di apertura e costruita con grande precisione (sparava tra l'altro a otturatore chiuso, come l'HK MP 5, cosa che garantisce una precisione di tiro superiore alle SMG a otturatore aperto).

    allora .. i primi due articoli lasciamoli perdere che è meglio ... già* mi pare (Io odio il barbaro idioma della perfida Albione , colonie incluse) più completo il terzo anche se non mi pare aggiunga nulla al capitolo ad esso dedicato dal Balzi o agli articoli apparsi una trentina d'anni fà* su Diana ... e la cadenza di fuoco riferita son certo sia eccessiva....
    Ti chiedevo notizie sul discorso "distribuzione" dato che 1) è ancora dubbio chi esattamente li fabbricasse e 2) a chi son esattamente finiti in mano ... la maggior parte dei ritrovamenti avviene (anche ma non solo) per comprensibili ragioni nel Nord Est ... e si ha notizia di almeno uno che riporterebbe un WaA ....
    Quanto alla scarsa affidabilità*, perdonami, ma pur con il massimo rispetto per la fonte, è la prima volta che ne sento parlare ... nè si comprenderebbe quale potrebbe essere il difetto o i difetti che li causano...
    il TZ 45 è criticabile per diversi aspetti ... però far inceppare una arma di quella categoria, con un caricatore ben progettato (e usa quelli affidabilissimi dei MAB) e con otturatore/molle tarate è piuttosto difficile ... è criticabile la sicurezza montata sul bocchettone caricatore (che tuttavia cerca di eliminare rischi concreti) , è criticabile il calcio e l'impianto delle molle di recupero... ma sopratutto è criticabile la decisione di produrre TZ e non MAB 44 .. o, a voler qualche cosa di più economico/rapido delle Isotta Fraschini ...

    comunque si ... ne ho avuti in mano diversi ... tra l'altro non gli ultimi usciti dall EI , rimaneggiati e fosfatati ... per essere un arma prodotta ad inizio 1945 non mi pare costruita male ... molto meglio degli sten ad esempio...

    sullo "zerbino" alias FNA B 43 ... si, bello ... ma adatto a servire ed esser prodotto in guerra ? direi proprio di no...

    ultima considerazione ... ci son in giro molti più TZ45 che non FNA B 43 .. nonostante i volumi prodotti son più o meno assimilabili ... nè credo che due anni di guerra in più per lo zerbino bastino a spiegar la cosa... dovrei logicamente supporre che la maggior "complicazione" di quest'ultimo ne abbia decretato una prematura fine ...

    in ogni caso hanno ancora versato entrambi sangue italiano ... in via Fani, a Roma ...

    axel 1899

  5. #45
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da naviditalia

    Messaggio inserito da axel1899

    Sull'UD, Ppsh, etc mi riferivo a:

    1-unità* RSI
    2-in generale, ad armi che raramente (evidenza foto o meno) andavano in mano a RSI

    Sulla correttezza, etc sappi che anche io NON sono per la totale correttezza alla "soldatino Atlantic", ma segui un attimo il mio ragionamento:

    1-mettiamo che faccio con cinque rievocatori il Barbarigo
    2-un marò mi dice che fregò un Ppsh ad un Cetnico
    3-se metto in mano un Ppsh a uno dei miei rievocatori, non sto facendo un errore storico, ma:
    4- sto dotando UN QUINTO dei soggetti visibili al pubblico di un'arma che il Barbarigo aveva in proporzione di UN OTTOCENTESIMO[8D]
    5- quindi MAB, 91 e camminare! Anzi, in marcia! Sergente, li faccia cantare!" "Decima, Flottiglia nostra, che beffasti l'Inghilterra..."
    OK ... capisco il Tuo punto di vista ... riguardo al PPSH / scorta Mussolini.. il senso del mio intervento era : non mi stupisco più di nulla osservando foto del '45 ... e : quei poveri Cristi usavan qualunque cosa facesse ancora boum e di cui avessero le cartucce ...

    Poi neppur Io metterei un PPSH in mano ad uno dei supposti cinque del Barbarigo .. magari un TZ 45 si ... non sarà* statisticamente corretto certo ... ma non credi che la rievocazione possa e debba assolvere compiti diversi ? fuori da Noi appassionati ben pochi conoscono i TZ 45 ... ma son esistiti ... metterne uno in mano ad un rievocatore può servire a colmare una "lacuna" .. guarda due copertine di U&A ... fante della Decima con TZ e partigiano con FNA B 43 ... e, a memoria, anche un manichino (credo di sapere di chi [] ) della Decima nell'area della mostra tematica di una passata militaria a Novegro aveva un TZ ... o guarda le foto di Rovereto ...

    ciao

    axel 1899

  6. #46
    Citazione Originariamente Scritto da axel1899

    Quanto alla scarsa affidabilità*, perdonami, ma pur con il massimo rispetto per la fonte, è la prima volta che ne sento parlare ... nè si comprenderebbe quale potrebbe essere il difetto o i difetti che li causano...
    il TZ 45 è criticabile per diversi aspetti ... però far inceppare una arma di quella categoria, con un caricatore ben progettato (e usa quelli affidabilissimi dei MAB) e con otturatore/molle tarate è piuttosto difficile ... è criticabile la sicurezza montata sul bocchettone caricatore (che tuttavia cerca di eliminare rischi concreti) , è criticabile il calcio e l'impianto delle molle di recupero...in ogni caso hanno ancora versato entrambi sangue italiano ... in via Fani, a Roma ...

    axel 1899

    Questo mi hanno detto (e non credo puoi trovare molte altre persone viventi che hanno sparato con diverse TZ, tra l'altro in condizioni ottimali quindi con armi perfettamente revisionate) e come ti ripeto, la sensazione che hai quando lo osservi direttamente è di una certa fragilità*, e i materiali impiegati non sembrano dei migliori.

    Sulle cause d'inceppamento nelle armi automatiche, non credo si limitino ai due-tre punti da te accennati, visto che nel manuale di un'arma affidabile come il Lewis (anche s epiù complessa) sono citati sei cause principali e sette secondarie d'inceppamento.

    Moro, eh?

    Comunque mi sembra che finiamo OT (però l'argomento è interessante, apri magari un topic in armi), se vuoi riprendiamo la discussione da:


    Sulla correttezza, etc sappi che anche io NON sono per la totale correttezza alla "soldatino Atlantic", ma segui un attimo il mio ragionamento:

    1-mettiamo che faccio con cinque rievocatori il Barbarigo
    2-un marò mi dice che fregò un Ppsh ad un Cetnico
    3-se metto in mano un Ppsh a uno dei miei rievocatori, non sto facendo un errore storico, ma:
    4- sto dotando UN QUINTO dei soggetti visibili al pubblico di un'arma che il Barbarigo aveva in proporzione di UN OTTOCENTESIMO
    5- quindi MAB, 91 e camminare! Anzi, in marcia! Sergente, li faccia cantare!" "Decima, Flottiglia nostra, che beffasti l'Inghilterra..."

  7. #47
    Citazione Originariamente Scritto da axel1899


    OK ... capisco il Tuo punto di vista ... riguardo al PPSH / scorta Mussolini.. il senso del mio intervento era : non mi stupisco più di nulla osservando foto del '45 ... e : quei poveri Cristi usavan qualunque cosa facesse ancora boum e di cui avessero le cartucce ...

    Poi neppur Io metterei un PPSH in mano ad uno dei supposti cinque del Barbarigo .. magari un TZ 45 si ... non sarà* statisticamente corretto certo ... ma non credi che la rievocazione possa e debba assolvere compiti diversi ? fuori da Noi appassionati ben pochi conoscono i TZ 45 ... ma son esistiti ... metterne uno in mano ad un rievocatore può servire a colmare una "lacuna" .. guarda due copertine di U&A ... fante della Decima con TZ e partigiano con FNA B 43 ... e, a memoria, anche un manichino (credo di sapere di chi [] ) della Decima nell'area della mostra tematica di una passata militaria a Novegro aveva un TZ ... o guarda le foto di Rovereto ...

    ciao

    axel 1899
    Guarda, dipende.

    Se magari uno fa un manichino (o rievocatore) NP, OK TZ, etc

    Se fai il Barbarigo a Nettuno zero
    Se fai il Barbarigo in Piemonte zero
    Se fai il Barbarigo nel Goriziano zero
    Se fai il Barbarigo, o se è per questo, il Lupo, sul Senio, zero. E ho visto più di 2.000 foto Luce del Lupo sul Senio, senza vedere un'arma diversa da MAB, 91, 98k, Breda 30 e 37, MG 42, Pzfaust, RpzB, mortai mod 35... insomma, le solite italiche o crucche.

    Poi sai, la ns priorità* rappresentare una data unità* combattente (nello specifico il Barbarigo al fronte sud nel 1945, una delle squadre mitraglieri della disciolta Cp Mitr. comandata dal Tenente -po Generale dell'EI Giorgio Farotti, del quale abbiamo pubblicato le memorie, "Sotto tre bandiere") quindi "comanda" la fedeltà* a quella unità*: Breda 37 con relativi mitraglieri, e fucilieri di supporto con 91, 98k, MAB. Ci servirebbe anche una Breda 30.

    Quindi le variazioni, pur interessanti, farebbero perdere incisività* alla ricostruzione storica fedele all'originale, che ha fatto sì che uno dei veterani mitraglieri (Giulio Ronchi) che ha visto queste foto

    http://www.italialhg.net/Foto_Tarnova_2003.HTM

    mi telefonasse dicendo: "siamo noi, sul S. Gabriele". Abbiamo poi fatto un articolo su Rivivere la storia con anche la sua testimonianza.

  8. #48
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da naviditalia

    Messaggio inserito da axel1899


    Guarda, dipende.

    Se magari uno fa un manichino (o rievocatore) NP, OK TZ, etc

    Se fai il Barbarigo a Nettuno zero
    Se fai il Barbarigo in Piemonte zero
    Se fai il Barbarigo nel Goriziano zero
    Se fai il Barbarigo, o se è per questo, il Lupo, sul Senio, zero. E ho visto più di 2.000 foto Luce del Lupo sul Senio, senza vedere un'arma diversa da MAB, 91, 98k, Breda 30 e 37, MG 42, Pzfaust, RpzB, mortai mod 35... insomma, le solite italiche o crucche.

    Poi sai, la ns priorità* rappresentare una data unità* combattente (nello specifico il Barbarigo al fronte sud nel 1945, una delle squadre mitraglieri della disciolta Cp Mitr. comandata dal Tenente -po Generale dell'EI Giorgio Farotti, del quale abbiamo pubblicato le memorie, "Sotto tre bandiere") quindi "comanda" la fedeltà* a quella unità*: Breda 37 con relativi mitraglieri, e fucilieri di supporto con 91, 98k, MAB. Ci servirebbe anche una Breda 30.

    Quindi le variazioni, pur interessanti, farebbero perdere incisività* alla ricostruzione storica fedele all'originale, che ha fatto sì che uno dei veterani mitraglieri (Giulio Ronchi) che ha visto queste foto

    http://www.italialhg.net/Foto_Tarnova_2003.HTM

    mi telefonasse dicendo: "siamo noi, sul S. Gabriele". Abbiamo poi fatto un articolo su Rivivere la storia con anche la sua testimonianza.
    OK su questo non posso certo darti torto... se vuoi "rievocare" un ben preciso reparto Ti basi su tutte le testimonianze su esso su cui riesci a metter le mani ... fotografiche e non .. non appaiono TZ ? ergo niente TZ ... al contrario apparisse una foto del tenente Farotti con FNA B43 ne cercheresti una ... o no ?

    axel 1899

  9. #49
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da naviditalia

    Messaggio inserito da axel1899


    Ci servirebbe anche una Breda 30.
    uhmmm ... anche Io ne stò cercando una ... nè sto inseguendo una da parecchio forse la troverò sotto l'albero di natale ...se riesco a metterci su le mani non hai che da fare un fischio e ve la presto...

    axel 1899

  10. #50
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Anni fa erano usciti su varie riviste degli articoli sulle armi impiegate dai vari contendenti nel periodo 1943-45. Vi segnalo:
    - I mitra della Repubblica Sociale Italiana su Storia e Battaglie.
    - Le armi della guerriglia su Storia Militare.
    - Le armi dei partigiani sulla defunta Guerra Civile.

    Dispongo della scannerizzazione di ognuno di questi articoli, se ritenete possano interessare posso postarle qui o dove mi direte. L'unico problema penso possa essere la pesantezza dell'invio(sono da 9 a 29 pagine). Ciao
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato