Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 73

Discussione: ritratto eroico

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    300

    ritratto eroico

    464px-Scudetto_raggruppamento_mot.jpg


    ho pensato di postare questo ritratto del s.tenente CEDERLE caduto in battaglia a monte lungo come vedete di eroi ne abbiamo avuti anche noi (forse di piu degli altri)[attachment=0:27wfov1t]03-10-2008 20.37.55.jpg[/attachment:27wfov1t]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    chi combatte può anche perdere - chi non combatte ha già perso

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Toscana mugello
    Messaggi
    4,499

    Re: ritratto eroico

    molto bello .... scusa la mia ignoranza ma dovè monte lungo?
    Saluti Pietro
    Pietro

    Cerco foto, documenti, Soldbücher e Wehrpasses di soldati della Wehrmacht che hanno combattuto in Italia soprattutto nel settore toscano.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: ritratto eroico

    Dovrebbe essere in provincia di Caserta.Fu la sede di una feroce battaglia.Preso dal sito dell'Esercito Italiano(www.esercito.difesa.it)

    Nel quadro delle operazioni per lo sfondamento della "Winter Line" il 1° Raggruppamento venne inserito nello schieramento della 36^ divisione statunitense di fanteria.
    Concentrato nell'area dell'abitato di Mignano, il raggruppamento ricevette gli ordini per la conquista di Monte Lungo.
    Il piano elaborato dal comando della 36^ divisione "Texas" prevedeva un assalto simultaneo, da sinistra verso destra ai monti Maggiore, a cura del 142° reggimento di fanteria statunitense, a Monte Lungo, a cura del 1° Raggruppamento, a S.Pietro infine ed al Monte Sammucro a cura del 143° reggimento fanteria statunitense ed a Quota 950, a destra del Sammucro a cura di un battaglione Ranger anchesso statunitense.
    La sera del 7 dicembre i nostri soldati raggiunsero, in autocolonna, il bivio di Presenzano e, di qui, proseguirono a piedi per le basi di partenza.
    Il mattino dopo, sul campo di battaglia gravava una densa nebbia e appoggiati da un breve tiro di preparazione, coperti prima dall'oscurità* e poi dalla nebbia, fanti e bersaglieri superarono di slancio le prime difese nemiche puntando risolutamente sulla quota principale di Monte Lungo.
    Nel frattempo però le operazioni per i reggimenti statunitensi non andavano assolutamente bene.
    L'azione dei fanti della 36^ "Texas" erano fortemente contrastate sul Monte Maggiore, a destra del Monte Lungo ed a sinistra di questo, sugli accessi per San Pietro Infine, mentre sia il Monte Sammucro che la quota 950, dopo un iniziale successo, erano state rioccupate da un contrattacco tedesco, facendo mancare al saliente centrale costituito dai nostri, ogni copertura sui fianchi.
    Tale mancanza di copertura sarà* pagata a caro prezzo. Quando la nebbia si sarà* sollevata, i bersaglieri del LI battaglione, posti a sinistra del dispositivo d'attacco saranno colti d'infilata dal fuoco tedesco predisposto dai fianchi di Monte Maggiore verso il Monte Lungo.
    Giunti di slancio in cima al Monte Lungo, percorrendo la via di massima pendenza, bersagliati dal fuoco che colpisce sui fianchi, i fanti del 67° reggimento riescono a colpi bombe a mano ad occupare la quota principale di Monte Lungo.
    Prima però che riescano a sistemarsi a difesa un contrattacco tedesco ricaccia indietro i nostri che sono costretti a ripiegare. Il primo attacco a Monte Lungo, dunque, non era riuscito.
    Nei giorni successivi vennero diramati gli ordini per la reiterazione dell'attacco.
    L'operazione, nonostante l'organizzazione minuziosa che prevedeva la caduta degli obiettivi da destra verso sinistra, Q. 950, il Sammucro, San Pietro Infine e quindi il Monte Lungo, andò, a causa della resistenza tedesca, esattamente al contrario.
    L'occupazione di Monte Maggiore e di Monte Lungo,minacciando di tagliare le vie di collegamento del nemico, scardinò definitivamente lo schieramento tedesco che resisteva, senza dare il minimo segno di cedimento, alla pressione alleata nel settore di San Pietro Infine.
    Alle ore 9,15 del 16 dicembre fanti e bersaglieri italiani, preceduti da 45 minuti di preparazione della nostra artiglieria, ripartirono all'attacco del monte, questa volta con le spalle coperte dal 142° reggimento statunitense che aveva occupato il Monte Maggiore. Il nemico, minacciato di fronte e di fianco, fu costretto al ripiegamento: alle ore 12,30 la vetta era definitivamente in mano italiana.
    La nostra Bandiera e quella americana sventolarono, per la prima volta unite, sulla cima del monte conquistato, a conclusione di cruenti combattimenti che costarono 79 morti e 89 feriti.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Toscana mugello
    Messaggi
    4,499

    Re: ritratto eroico

    Grazie Blaster, Preciso e dettagliato
    Saluti Pietro
    Pietro

    Cerco foto, documenti, Soldbücher e Wehrpasses di soldati della Wehrmacht che hanno combattuto in Italia soprattutto nel settore toscano.

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: ritratto eroico

    Preciso e dettagliato è il sito dell'Esercito Italiano,non io!!!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Toscana mugello
    Messaggi
    4,499

    Re: ritratto eroico

    Che sbadato

    Saluti Pietro
    Pietro

    Cerco foto, documenti, Soldbücher e Wehrpasses di soldati della Wehrmacht che hanno combattuto in Italia soprattutto nel settore toscano.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: ritratto eroico

    Grazie Blaster, per aver descritto il fatto, che se pur bello il ritratto postato da MP cougars lo stesso però non ci ha raccontato l'evento.
    Desidero ricordare che in questa stanza è necessario raccontare le storie e non semplicemente postare immagini.
    luciano

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: ritratto eroico

    Non ho fatto nulla,Cocis.Mi sono limitato a completare un discorso ampiamente incompleto grazie al magnifico sito dell'Esercito Italiano.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: ritratto eroico

    Citazione Originariamente Scritto da Blaster Twins
    Non ho fatto nulla,Cocis.Mi sono limitato a completare un discorso ampiamente incompleto grazie al magnifico sito dell'Esercito Italiano.
    Si che hai fatto a prescindere da come/dove hai preso le informazioni, in questo caso necessarie visto l'incompletezza del topic.
    luciano

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    300

    Re: ritratto eroico

    esatto blaster
    io ho solo postato questo ritratto..ma prima di tutto ho letto la storia..e meritava di essere postato.
    hai fatto centro!
    chi combatte può anche perdere - chi non combatte ha già perso

Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •