Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 79

Discussione: Ritrovamenti a Bibbona

  1. #31
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    K principalmente significa Kynoch, nota produttrice di materiali esplosivi inglesi. Nello specifico K2 sta per: Imperial Chemical Industries Kynoch, fabbrica di Standish, vicino Wigan, Lancashire, UK. La fabbrica fece parte del piano di emergenza di guerra (riconversione industriale a fini bellici). Produsse la sua prima cartuccia completa calibro .303 british nell'Ottobre 1940.
    Sicuramente ne ha prodotte di queste versioni:
    Armour Piercing, W Mk 1 Special
    Ball, Cordite Mk 7
    Shot Cartridge
    Tracer G Mk 2, G Mk 3and G Mk 6

    Migliori foto delle targhette si possono vedere? Se vicino c'è un campo di aviazione, potrebbero essere quelle identificative di motori, parti di motori e di aereo.

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    In quella zona non c'era nessun aeroporto Alleato.
    C'era sì un vecchio aeroporto italiano (l'ho specificato prima) usato durante la guerra anche dai tedeschi, ma più come emergenza che altro, o per piccoli aerei da ricognizione.

    Gli Alleati quando arrivarono non lo presero neanche in considerazione e, come ho già* detto, ne costruirono uno nuovo, in pochi giorni e molto grande circa 8-10 km più a nord rispetto a questa zona.

    però, magari è una assurdità*, ma in quelle zone qualche aereo alleato in effetti precipitò, sia caccia che bombardieri, chissà*.....

  3. #33
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Qui non si tratta di velivoli abbattuti, ma di Spitfire (probabilmente, vista l'accoppiata 20 mm HS e .303 br) che hanno effettuato mitragliamenti contro bersagli terrestri, i bossoli sono tutti spenti.

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  4. #34
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Citazione Originariamente Scritto da stecol
    Qui non si tratta di velivoli abbattuti, ma di Spitfire (probabilmente, vista l'accoppiata 20 mm HS e .303 br) che hanno effettuato mitragliamenti contro bersagli terrestri, i bossoli sono tutti spenti.

    Ciao
    Stefano
    Ah sì, possibilissimo....i mitragliamenti in queste zone erano prassi quotidiana.

  5. #35
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Citazione Originariamente Scritto da Klaus
    Migliori foto delle targhette si possono vedere? Se vicino c'è un campo di aviazione, potrebbero essere quelle identificative di motori, parti di motori e di aereo.
    Queste sono le targhette, spero che si vedano meglio.
    Tutte le targhette sono di quattro cifre ed iniziano con un 4.
    Nella stessa zona Luca ha trovato anche numerose piastre come quelle dell'ultima foto. Sono di uno strano materiale, infatti non sono arruginite ma sembrano solo ricoperte da calcare o salsedine.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  6. #36
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Eccomi!
    Diamo almeno un paio di risposte...
    Per quanto riguarda le "tà*cche" sul rim dei bossoli, dovrebbero essere causate dall'espulsore dell'arma che li ha sparati.
    Vista la posizione molto periferica la gola di estrazione in quel punto dovrebbe essere più stretta del normale...

    In effetti mi era venuto spesso da pensare che fine facessero le migliaia di bossoli rilasciati in aria durante i combattimenti. Per chi stava sotto erano una bella pioggia, altro che grandine!


    Per quanto riguarda il materiale dei piastrini... non è "strano", è Zinco!

    Fino a diversi anni fà* era ampiamente usato per materiali che dovevano rimanere all'aperto per molti anni, ricordo ancora le fascette per cavi telefonici fatte co nquesto metallo. Lo si usa anche per proteggere l'acciaio, tramite "zincatura", galvanica od a caldo. Quando è puro è abbastanza malleabile e si può facilmente piaegare a mano.
    Notate come il foro che hanno ottenuto con un punteruolo sia profondamente imbutito, così come sono affossate le cifre impresse con i punzoni.

    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  7. #37
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Citazione Originariamente Scritto da Centerfire
    Eccomi!
    Diamo almeno un paio di risposte...
    Per quanto riguarda le "tà*cche" sul rim dei bossoli, dovrebbero essere causate dall'espulsore dell'arma che li ha sparati.
    Vista la posizione molto periferica la gola di estrazione in quel punto dovrebbe essere più stretta del normale...

    In effetti mi era venuto spesso da pensare che fine facessero le migliaia di bossoli rilasciati in aria durante i combattimenti. Per chi stava sotto erano una bella pioggia, altro che grandine!
    Le tacche sui bossolo da 20 mm dovrebbero essere due, l'una a circa 120° dall'altra perchè l'Hispano-Suiza aveva un espulsore a due appendici, collocato superiormente appena dietro il bocchettone di alimentazione.
    Si vede meglio nelle immagini allegate, il pezzo è il No. 288.

    L'espulsione dei bossoli avveniva inferiormente, difatti l'estrattore è situato nella parte inferiore dell'otturatore.
    Guardando bene i bossoli si dovrebbero riconoscere agli "antipodi" delle impronte dell'espulsore quelle dell'estrattore, sia quelle dell'ingaggio (sul fondello e bordo del rim) che di estrazione (su gola e interno del rim). Di solito sono molto leggere e poco visibili.


    Per quanto riguarda la pioggia di bossoli, confermo che era una cosa estremamente pericolosa: il 22/01/1944 alcuni miei parenti si trovarono ad assistere ad un combattimento tra caccia tedeschi e alleati a quota relativamente bassa, e si ritrovarono ad essere interessati dal "fenomeno".

    E fortuna volle che fossero su un carretto sotto il quale si rifugiarono per ripararsi dalla "pioggia"; l'energia con cui i bossoli impattavano sul carro era tale che i segni erano evidenti addirittura sul pianale e sul mozzo di una delle ruote. Per non parlare dei rimbalzi che facevano quelli che toccavano terra.

    Nota di colore: in tutto quel parapiglia l'unico a rimanere imperturbabile fu "Bisteccone" il cavallo da tiro belga di mio nonno, che provenendo da una dismissione del R.E. da buon ex-militare non si scompose più di tanto restando ad aspettare l'evolversi della situazione .....
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  8. #38
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Citazione Originariamente Scritto da stecol
    Le tacche sui bossolo da 20 mm dovrebbero essere due, l'una a circa 120° dall'altra perchè l'Hispano-Suiza aveva un espulsore a due appendici, collocato superiormente appena dietro il bocchettone di alimentazione.
    Si vede meglio nelle immagini allegate, il pezzo è il No. 288.

    L'espulsione dei bossoli avveniva inferiormente, difatti l'estrattore è situato nella parte inferiore dell'otturatore.
    Guardando bene i bossoli si dovrebbero riconoscere agli "antipodi" delle impronte dell'espulsore quelle dell'estrattore, sia quelle dell'ingaggio (sul fondello e bordo del rim) che di estrazione (su gola e interno del rim). Di solito sono molto leggere e poco visibili.
    In effetti le tacche sono due. Le impronte agli antipodi invece non riesco a vederle, i bossolo però sono abbastanza rovinati quindi....

    Simpatica la storia di Bisteccone.

    P.S. Le tue due foto non riesco a vederle.
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  9. #39
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Grazie per la citazione Stecol!
    Certo che se un 20mm ti coglieva in testa te la apriva come un melone!!!

    Io gli esplosi li vedo perfettamente....
    Molto interessanti!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  10. #40
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Ritrovamenti a Bibbona

    Citazione Originariamente Scritto da EnzoLuca
    P.S. Le tue due foto non riesco a vederle.
    Ho provato a ripostarle come jpg, fammi sapere se le vedi.

    Citazione Originariamente Scritto da Centerfire
    Certo che se un 20mm ti coglieva in testa te la apriva come un melone!!!
    Non erano dei 20 mm: qualche anno fa mentre si parlava del fatto, mostrai a due dei protagonisti vari tipi di bossoli d'uso aeronautico all'epoca (tedeschi, inglesi e americani) e ambedue indicarono senza esitazione quelli del 12,7x99 (alias .50 BMG).
    Non che la cosa migliorasse di tanto, si tratta sempre di cilindri di ottone di oltre 50 g di peso, se ti arrivano in testa da qualche migliaio di metri d'altezza ti fanno male sul serio ...

    Ciao
    Stefano
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato