Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: s t i v a l i

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    s t i v a l i

    Ciao a Tutti, qualcuno saprebbe indicarmi epoca (pre o post WW) e (magari) modello di questi stivali a gambale basso, in ottimo cuoio?
    La nazionalità*, come denota il marchio "3 corone", dovrebbe essere Svedese.
    Grazie in anticipo, ciao

    p.s. Ho fatto ricerche on line senza risultati, ma non saprei come farle in...svedese...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    497

    Re: s t i v a l i

    svedesi............................

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    497

    Re: s t i v a l i

    anni 40-50

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    691

    Re: s t i v a l i

    Citazione Originariamente Scritto da ciofatax
    Ciao a Tutti, qualcuno saprebbe indicarmi epoca (pre o post WW) e (magari) modello di questi stivali a gambale basso, in ottimo cuoio?
    La nazionalità*, come denota il marchio "3 corone", dovrebbe essere Svedese.
    Grazie in anticipo, ciao

    p.s. Ho fatto ricerche on line senza risultati, ma non saprei come farle in...svedese...
    mia mogli è svedese e parlo correttamente la lingua se mi dai qualche indicazione ti aiuto.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    Re: s t i v a l i

    Grazie! In effetti, ero incuriosito dal fatto che non ne avevo mai visti prima, e che questi stivali non si vedano mai nelle ricostruzioni, mentre sono "famosi" gli ottimi scarponi svedesi...
    Mi chiedevo se potesse essere un modello per particolari reparti, o un modello da "libera uscita"...comunque la qualità* è sullo standard svedese (lana, acciaio e cuoio ...tutto di alta qualità*).
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157

    Re: s t i v a l i

    Molto belli! E come ogni produzione svedese avranno di certo un livello di qualità* difficilmente raggiungibile! Posso chiederti se li hai acquistati online?
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    Re: s t i v a l i

    Ciao No, me li ha portati un amico, con la scusa che ho un po' di spazio ogni tanto qualcuno passa, e lascia....e così mi viene la voglia di indagare per cercare di dare "nome e cognome" agli oggetti
    Il cuoio si presenta veramente robusto e un po' rigido, forse complice la mancata manutenzione.
    Penso che una spennellata di glicerina non gli farebbe male, anche se sono piccini di taglia (41).
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157

    Re: s t i v a l i

    Citazione Originariamente Scritto da ciofatax
    Ciao No, me li ha portati un amico, con la scusa che ho un po' di spazio ogni tanto qualcuno passa, e lascia....e così mi viene la voglia di indagare per cercare di dare "nome e cognome" agli oggetti
    Il cuoio si presenta veramente robusto e un po' rigido, forse complice la mancata manutenzione.
    Penso che una spennellata di glicerina non gli farebbe male, anche se sono piccini di taglia (41).
    Pure gli svedesi col piede piccolo? Trovare il mio buon 47 è sempre un problema

    Meglio glicerina o il tipico grasso di foca? Io di solito uso quest'ultimo ma ho solo calzature civili odierne...
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: s t i v a l i

    Citazione Originariamente Scritto da Cavaliere nero
    Citazione Originariamente Scritto da ciofatax
    Ciao No, me li ha portati un amico, con la scusa che ho un po' di spazio ogni tanto qualcuno passa, e lascia....e così mi viene la voglia di indagare per cercare di dare "nome e cognome" agli oggetti
    Il cuoio si presenta veramente robusto e un po' rigido, forse complice la mancata manutenzione.
    Penso che una spennellata di glicerina non gli farebbe male, anche se sono piccini di taglia (41).
    Pure gli svedesi col piede piccolo? Trovare il mio buon 47 è sempre un problema

    Meglio glicerina o il tipico grasso di foca? Io di solito uso quest'ultimo ma ho solo calzature civili odierne...
    Per me il "grasso di foca" (che ormai della foca non vede neanche più una foto) va benissimo. Il difetto di questo tipo di grasso era che si lamentava un eccessivo ammorbidimento del cuoio. Per capirci per degli scarponi da montangna andava benissimo mentre per della scarpe da calcio meno perchè le rendeva troppo morbide. Provato mio nipote due volta sulla sua pelle, due paia di scarpe "professionali" morbide come pantofole, il massimo per il gioco duro.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    Re: s t i v a l i

    ottima integrazione, in genere per gli scarponi "duri" si usava grasso riscaldato e martello di gomma, per "aprire" le fibre del cuoio con leggere picchiettature...
    Per esempio, i miei anfibi di naja dopo due settimane erano diventati morbidissimi (e sformati) tanto che potevano parere di seconda mano rispetto a quelli dei commilitoni, che verso il 6° mese erano in molti casi "cartonati"

    p.s. da qualche parte ho un paio di stivali di taglia "extra", ma sono quelli BW con fibbie laterali (molto "cool" tra i motociclisti d'oltralpe)...boh, credo siano un 48...anche in quel caso qualità* eccelsa e suola Continental, usati per due o tre inverni a spalare nella neve...perfetti.
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato