Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Saint Etienne M1874

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di tappo
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    105

    Saint Etienne M1874

    A volte capita! Ammettiamolo! Uno va in armeria con la voglia di portare a casa "qualcosa" e
    pur di non tornare a mani vuote, si fa anche una piccola follia.

    Quel giorno l'dea di base era di portare a casa un tanto agoniato revolver Webley in .38, o in
    alternativa un .455. ma la sfortuna (o a questo punto oserei dire la fortuna) ha voluto che l'unico
    revolver inglese fosse di produzione civile. Veramente bello! Un MK IV in condizioni ottime; ma
    potendone mettere solo uno in collezione ho preferito rimandare in attesa di trovarne uno con
    "Broad Arrow" .

    Ero ormai rassegnato ad uscire a mani vuote quando l'armiere ha fatto lo sbaglio più grosso
    che potesse fare... ha risposto al telefono lascinadomi libero accesso all'armadio dei revolver
    (in armeria mi conoscono bene, tanto che col senno di poi mi vien da pensare che mi abbia lasciato
    appositamente il tempo di rimuginare d'innanzi a tente belle cose).
    Mi sono messo a frugare ed è saltato fuori di tutto Rast Gasser, Nagant e "cose" che neanche
    sono riuscito a riconoscere. Tra tutto, questo mi ha colpito particolarmente un gingillo con cane
    e grilletto bronzato. La classica arma che subito si pensa sia troppo appariscente per essere
    militare... una volta presa in mano però...

    E' Francese ... (ebbene si ho portato a casa una Francese al posto di una Inglese... il Signor Paris
    si starà rivoltando nella tomba )

    Vediamo un po di foto...

    Da subito si capisce che è un po più "indietro nel tempo" rispetto ai miei standard, ed è anche molto
    più corta ... (collezione da poco cort, in genere mi piacciono le EO lunghe)
    1.jpg
    2.jpg

    Il produttore
    3.jpg

    ll modello
    4.jpg
    L'anno di produzione
    5.jpg

    e qui un po di marchietti (che poi vedremo).
    6.jpg
    7.jpg

    8.jpg
    9.jpg

    La matricola... presente per esteso o solo in parte in ogni singolo pezzo, viti incluse.
    10.jpg
    11.jpg
    12.jpg
    13.jpg

    14.jpg

    15.jpg
    16.jpg
    17.jpg

    Lo avete riconosciuto?

    Questo modello in calibro 10.4 era in dotazione alla marina Francese, In particolare questo,
    con parti bronzate (cane, grilletto, parti interne dello scatto estrattore dei bossoli, anello per
    correggiolo ... doveva essere destinato ad alti ufficiali.

    La brunitura è ottima, non presenta marchi di prova "recenti", la patina di bronzo nei punti
    di maggior sfregamento si è scalfita lasciando vedere il nudo metallo ma su un arma secolare
    diciamo che "ci stà"

    Foto della parte interna.

    Anche qui ogni parte ha la stessa matricola dell'arma e le parti che riusltano
    anche parzialmente in vista (ad arma montata) sono dorate.

    18.jpg

    Qui una leva "misteriosa" nascosta dalle guancette, posso solo immaginare
    che serva per agevolare lo smontaggio delle molle ma non ho osato ...

    19.jpg


    Vediamola un po nel dettaglio.

    ... Nel 1874 la manifattura di Saint Etienne ricevette l'incarico di produrre una viariante
    del modello 1873 solo per gli ufficiali, tutte le armi di questo tipo hanno la matricola
    che inizia per N ... (e qui ci siamo )
    10.jpg

    ... I revolver modello 1874 erano bronzati a fuoco. Quelli che sono tornati alla manifattura di
    saint Etienne per essere "sistemati" sono stati ribronzati (probabilmente per bagno chimico o
    elettrolitico) a partire dal 1894 e si riconoscono dal punzone M sormontato da una corona a
    destra del castello ... (e qui ci siamo sia con il marchio che con le parti bronzate)
    8.jpg
    22.jpg

    Altri marchi presenti sono: Il punzone " M " che identifica il colonnello Maignien, in carica
    dal 1873 al 1881 e il punzone " J " che identifica il produttore dell'acciaio ( Jeumont )

    6.jpg

    Di questo revolver ne furono prodotti prodotti 35084 esemplari. Anche se la rivoltella 1874
    è stata sostituita dalla modello 1892 è rimasta comunque in servizio fino alla prima guerra
    mondiale.
    Cosa curiosa, pare che il revolver 1873 sia stato in dotazione alla polizia fino al 1919, pare
    fosse presente sui manuali d'istruzione del 1940, e se ne segnala qualche utilizzo sporadico
    anche in Indocina ed in Algeria.

    Vita operativa piuttosto longeva

    Referenze "Les armes de poing de l'Armée Francaise 1858 2004"

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    958
    Complimenti per l'occhio e la conoscenza, mi è sembrato di leggere un articolo professionale.
    ciao
    Giovanni

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,210
    Finalmente una francesina. Anche se un po' attempata è sempre meglio di quelle spigolose nglesi.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,523
    Non è il mio genere di arma, ma devo dire che ha, comunque, un suo fascino. Complimenti
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di tappo
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    105
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    Non è il mio genere di arma, ma devo dire che ha, comunque, un suo fascino. Complimenti

    In genere prediligo le Armi lunghe (come ho già detto la mia passione è per gli Enfield), però
    di tanto in tanto inciampo in qualche pezzo che ... penso meriti un posticino in collezione.



    Citazione Originariamente Scritto da kanister Visualizza Messaggio
    Finalmente una francesina. Anche se un po' attempata è sempre meglio di quelle spigolose nglesi.

    Per una volta ho ceduto al "fascino della coppa di Champagne"


    Citazione Originariamente Scritto da gilgenova Visualizza Messaggio
    Complimenti per l'occhio e la conoscenza, mi è sembrato di leggere un articolo professionale.
    ciao
    Giovanni
    Grazie! Ti assicuro che la conoscenza è tutt'altra cosa, mi considero solo fortunato

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    91
    Buongiorno, "Tappo", ho letto oggi questo interessantissimo post sul suo acquisto. La spiegazione da Lei fatta per il suo revolver mi è stata utile per apprendere la storia dell'arma. Complimenti per lo stupendo stato dell'ama. Ho anch'io una S.Etienne simile, (meno bella) però è stata costruita nel 1884, con matricola N334xx . La canna riporta una R d una T ognuna dentro ad un cerchio, invece della M e J della sua. Nella mia il punzone M a destra del castello è sormontato, diversamente dalla sua, da un ovale al cui interno appare un disegno diverso. Allego alcune foto per rendere l'idea, anche di altri punzoni. Se dovesse avere qualche spiegazione in merito a queste differenze, mi farebbe molto piacere conoscerle. A risentirci e grazie.
    Rolando
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  7. #7
    Utente registrato L'avatar di tappo
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    105
    Ciao!

    Il "lei" lasciamolo ad altri... per me va benissimo il "tu", non per mancanza di
    rispetto ma solo per praticità.

    Sono costretto a risponderti a "singhiozzo" perchè purtroppo non ho i miei appunti
    sulle Francesi sottomano...

    Posso dirti però il significato delle lettere cerchiate sulla canna:
    - " R " marchio del Colonnello Robert in carica dal 1882 al 1891
    - " T " il produttore dell'acciaio, in questo caso, Thionville.

    Il marchio M con quello che sembra essere una "L" in inglese corsivo
    al momento mi sfugge... è possibile che riesca a trovare qualcosa tra
    gli appunti ma non in tempi brevissimi.
    Spero qualcuno riesca ad anticiparmi.

    ... qualche foto dell'arma intera non guasta mai. Magari anche i punzoni
    del produttore e dell'anno sulla canna.

    Saluti

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    91
    Grazie della risposta, Tappo. Farò qualche foto dei vari punzoni e le pubblicherò in breve. Per ora ancora grazie. A presto Rolando

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    91

    Saint Etienne M1874

    Ecco qui varie foto del revolver e dei suoi marchi e punzoni. Spero che tu riesca a darmi qualche delucidazione sugli stessi. A risentirci, Tappo, e grazie.
    Rolando
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  10. #10
    Utente registrato L'avatar di tappo
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Messaggi
    105
    Citazione Originariamente Scritto da rolando Visualizza Messaggio
    Ecco qui varie foto del revolver e dei suoi marchi e punzoni. Spero che tu riesca a darmi qualche delucidazione sugli stessi. A risentirci, Tappo, e grazie.
    Rolando
    Accipicchia!!! Perdonami Rolando, mi ero proprio "perso via"

    La E coronata è il marchio di ispezione di Sant Etienne

    la M con sopra la L in corsivo significa che l'arma è stata modificata (riparata)
    in aresanle e L è la sigla (oggi ignota) dell'ispettore che ha verificato il lavoro.

    Approfittando di qualche mezza giornata di ferie con suggerimenti di persone
    ben più esperte di me, mi sto cimentando nel ricreare le munizioni per farla
    "cantara" nuovamente. .... ... vi farò sapere

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato