Pagina 6 di 28 PrimaPrima ... 4567816 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 278

Discussione: Santini Tedeschi

  1. #51
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Sta venendo fuori un gran bel topic.Non solo per le immagini,ma anche per il lavoro di ricerca/condivisione che c'è dietro.Ottimo!

  2. #52
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    ragazzi ce ne sono anche molti falsi di ogni branca dell arma....achtung!lo sentite dalla carta:dalla lucentezza e dal tatto,fino al 41|42 venivano fatti con carta buona appena appena lucida.
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  3. #53
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    ........E da l'odore.[]

    [:51]

  4. #54
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,135
    Belli!!
    Io ne ho 3 Austriaci della WW1.. tutti caduti sul fronte italiano...
    Visto che non è attinente a questo topic, creerò un'altra discussione per i santini della ww1 (appena ho un pò di tempo)
    Ciao Ciao
    Danilo

  5. #55
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    Bravo Dan, si forse è meglio aprire un altra discussione per quelli della prima.
    Da domani sono in ferie, riattaccherò la spina il primo settembre, data in cui mi metterò alla caccia di tutti i soldati caduti in Italia. ( ovviamente tutti quelli che potrò trovare ) Penso che questo topic avrà* un seguito di molte pagine, ovviamente grazie al contributo di tutti quelli che posteranno qui i loro Sterbebild.

    [:51]

  6. #56
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    Citazione Originariamente Scritto da Green

    ........E da l'odore.[]

    [:51]
    si, è inconfondibile
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  7. #57
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    455
    E si, questo è un tema collezionistico a mio avviso molto interessante, chi non ne conosce il senso potrebbe pensare ad un macabro gusto della morte, ma non è così, attraverso questa piccola, economica e semplice documentazione si può conoscere la vita e la morte di migliaia di soldati, semplici vite militari culminate con la morte in combattimento o non nelle disparate località* del globo terrestre, o la vita e la morte di veri e propri eroi come i marinai della Bismarck, i colleghi degli U boot atlantici, o di giovani paracadutisti caduti tra le macerie e la polvere di Cassino, dei ragazzini delle Panzer Division SS caduti in terra normanna, carristi sorridenti in uniforme tropicale bruciati nel deserto nordafricano o granatieri incredibilmente decorati morti in chissà* quali memorabili battaglie nella freddo fronte russo. Tante sono le situazioni che nascono e i pensieri che volano leggendo queste piccole tessere, come la tragica morte in un`unica famiglia di 6 fratelli ingoiati in tutti i fronti o la morte di padre e figlio, o fratello e sorella crocerossina. Leggere e decifrare quelle iscrizioni teutoniche è un po` come far rinascere quegli eventi e quelle vite, è come avere tra le mani un Wehrpass o un Soldbuch. E` vedere in faccia quel soldato che è morto vicino casa tua ed è dare un volto ad un`anonima croce in un cimitero di guerra.

  8. #58
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    455
    Grande Alpino X interessantissima storia, mi hai fatto venire voglia di andarmela a studiare e di farmi rileggere 100 mila gavette di ghiaccio. Ciao vecio e grazie ancora.[]
    Citazione Originariamente Scritto da Alpino X

    Citazione Originariamente Scritto da 71GrenadierDivision

    Per quanto riguarda il Tenente, per via di alcune iniziali che non conosco, la cosa è un po più lunga.
    Ora posto un mio santino che dedico a quelli che anno a cuore le vicende dell'ARMIR con la tragica ritirata dal fronte del Don.
    E' un tedesco come tanti legato a noi nella comune tragedia.
    Caspita, Caduto a Rossosch il 15 gennaio 1943.
    In quella data, la cittadina di Rossosch, sede del Comando del Corpo d'Armata Alpino e di parecchie unità* di salmerie e reparti dipendenti direttamente dai comandi d'armata e di corpo d'armata (infatti il Gefreiter Riedl era in una Compagnia Veterinaria), veniva attaccata da ingenti forze nemiche costituite quasi totalmente da truppe corazzate provenienti da sud (queste forze corazzate avevano aggirato a largo raggio i reparti della "Julia" che operavano nel settore Novo Kalitva-Selenij Jar, perchè non riuscirono a sfondare).
    Un saluto [^]

  9. #59
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Citazione Originariamente Scritto da 71GrenadierDivision

    E si, questo è un tema collezionistico a mio avviso molto interessante, chi non ne conosce il senso potrebbe pensare ad un macabro gusto della morte, ma non è così, attraverso questa piccola, economica e semplice documentazione si può conoscere la vita e la morte di migliaia di soldati, semplici vite militari culminate con la morte in combattimento o non nelle disparate località* del globo terrestre, o la vita e la morte di veri e propri eroi come i marinai della Bismarck, i colleghi degli U boot atlantici, o di giovani paracadutisti caduti tra le macerie e la polvere di Cassino, dei ragazzini delle Panzer Division SS caduti in terra normanna, carristi sorridenti in uniforme tropicale bruciati nel deserto nordafricano o granatieri incredibilmente decorati morti in chissà* quali memorabili battaglie nella freddo fronte russo. Tante sono le situazioni che nascono e i pensieri che volano leggendo queste piccole tessere, come la tragica morte in un`unica famiglia di 6 fratelli ingoiati in tutti i fronti o la morte di padre e figlio, o fratello e sorella crocerossina. Leggere e decifrare quelle iscrizioni teutoniche è un po` come far rinascere quegli eventi e quelle vite, è come avere tra le mani un Wehrpass o un Soldbuch. E` vedere in faccia quel soldato che è morto vicino casa tua ed è dare un volto ad un`anonima croce in un cimitero di guerra.
    <font color="blue">D'accordo al 100%!</font id="blue">

  10. #60
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    455
    Ciao ora posterò uno sfortunato collega di Die Nadel, il santino di un ragazzo giovanissimo morto nell'aprile del 1945 lungo il fiume Po, è un radio operatore.

Pagina 6 di 28 PrimaPrima ... 4567816 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato