Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 67

Discussione: Sbarco di Anzio/Nettuno 22/01/1944

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596

    Sbarco di Anzio/Nettuno 22/01/1944

    ciao..solo per metterlo negli appunti di quest'oggi..
    di proposito in questa stanza..magari è motivo di scambio pareri..

    era nato come la chave di volta dello stallo di Cassino..
    avrebbe dovuto tagliare fuori le difese tedesche(rifornimenti etc.) più a sud..non andò esattamente così..

    un pensiero per ki c'era e per chi c'è rimasto..

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Ciao Digjo molto bene accenno qualcosa anch'io.
    Nelle primissime ore del mattino del 22/1/44 scatta l'operazione "Shingle", nome convenzionale che designa lo sbarco alleato nella zona di Anzio e Nettuno.
    Partecipano all'azione al comando del generale John P. Lucas, il VI corpo americano di cui fanno parte la 1a divisione inglese del generale Penny, la 45a divisione di fanteria statunitenze del generale W. Eagles, la 1a divisione corazzata USA, la 3a divisione di fanteria USA e numerosi reparti di Rangers USA e Commandos britannici.
    Imponente lo schieramento navale di cui fanno parte per citare solo le unità* maggiori, 4 incrociatori, 24 cacciatorpediniere e 6 trasporti, non si contano i mezzi da sbarco e anfibi.
    I tedeschi schierano nel settore 2 battaglioni della 29a divisione Panzergranatiere.
    Per le insufficientiforze tedesche la sorpresa è totale e le truppe alleate riescono in breve ad impatronirsi dei porti di Anzio e Nettuno perfettamente efficienti.
    I particolare a nord di Anzio parte della 1a divisione britannica affiancata da Commandos; tra Anzio e Nettuno 2 battaglioni di paracatutisti americani; a sud di Nettuno, infine, la 3a divisione USA( sono di riserva la 1a divisione corazzata e la 45a di fanteria americana e il resto della 1a divisione britannica come riserva "volante")
    Intanto aerei alleati lanciano su Roma 2 milioni di volantini che preannunziano l'imminente arrivo delle truppe liberatrici.

    Piccola cartina


    Mezzi da sbarco arrivano sulla spiaggia sotto il fuoco tedesco


    Trasporti alleati davanti ad Anzio


    Tommies inquadrati nella 5a armata si apprestano a raggiungere la spiaggia di Anzio


    Trasporti americani nel porticciolo di Anzio


    Nonostante il porto di Nettuno sia caduto intatto nelle mani degli alleati per accellerare le operazioni di sbarco vengono messe in opera delle banchine galleggianti che uniscono i mezzi da sbarco alla terra ferma


    Operazioni di scarico di munizioni Il primo giorno vengono sbarcati 36.034 uomini, 3.069 veicoli ed il 90% per cento dei mezzi d'assalto


    luciano

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    Ciao Cocis (decisamente poco interessante questo argomento)..belle le foto e i commenti (ma ormai con te ci siamo abituati)sopratutto la prima con il DUKW carico di rifornimenti quasi centrato da una bomba d'aereo...e parliamo di un attacco in pieno giorno, ne fecero tantissimi..quella spiaggia detta TIRRENA oggi..prospicente il porto di Anzio che non si vede..(in fondo si vede Nettuno)..i paesi sono praticamente attaccati..

    leggenda vuole che la mattina successiva lo sbarco..(sbarcarono intorno mezzanotte le prime unità* speciali, praticamente nessuna resistenza di rilievo)..una jeep con a bordo soldati in esplorazione fosse arrivata fino a quasi le porte di Roma..questo per sottolineare come (col senno di poi) si potesse con un'azione risoluta creare danni seri al sistema difensivo Italo-Tedesco..
    ma si preferì ammassare uomini e mezzi dando modo agli esperti tattici tedeschi di far affluire rinforzi a protezione della direttrice Roma-Cassino, e per contenere se non addirittura scacciare in mare gli alleati appena sbarcati..
    già* una settimana (anche meno) dopo lo sbarco i tedeschi erano in grado di contrattaccare e creare ingenti danni agli alleati..

    Anzio/Nettuno..fu uno scenario, anche se temporalmente conseguente quello di Cassino ma che condivide con quest'ultimo lo scacchiere strategico la tenacia e l'asprezza di combattimenti durati mesi..in condizioni climatiche proibitive..con una gran massa di uomini e mezzi a fronteggiarsi per conquistare posizioni per poi riperderle il tutto con notevole spargimenti di sangue..

    inoltre vide battersi reparti regolari della Decima MAs e dei Paracadutisti della Repubblica Sociale in scontri e su posizioni che ancora oggi ne esaltano le qualità*..

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Ciao Digjo si è vero quanto dici infatti malgrado i 50.000 uomini che hanno toccato terra il generale Lucas bada a consolidare la testa di sbarco anzichè di lanciare immediatamente degli attacchi verso l'interno sulle strade e sulla ferrovia indifese su cui passano i rifornimenti per i difensori della linea Gustav.
    Infatti questa esitazione favorisce i tedeschi che si organizzano.
    Ho sentito anch'io la leggenda che citi ma potrebbe anche essere successo.
    [ciao2]
    luciano

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368
    Non sfruttare quel saliente con grandi potenzialità* ed avendo di fronte poche truppe fu a mio parere un grosso sbaglio. Ma si sa che gli angloamericani se facevano un attacco lo facevano solo ed esclusivamente in grande stile (es. la preparazione di artiglieria su El Alamein fu impressionante) e quindi tentare azioni in profondità* senza essere coperti sui fianchi non era nel loro "dna". Pareri miei ovviamente. Un saluto[^]
    <<< Nec videar dum sim >>>

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Da ricordare l'eroica impresa del 2° Battaglione della 29° Div. SS Italiane, il Degli Oddi o "Vendetta" , che tenne strenuamente testa alle truppe anglo/americane nella zona di Nettuno dove dei seicentocinquanta uomini schierati trecentoquaranta caddero;
    Per quell'azione vennero concesse ben ventidue Croci di Ferro e Heinrich Himmler in persona decretò che i volontari Italiani dovessero essere equiparati del tutto agli altri componenti delle Waffen SS e concesse alle SS Italiane di sostituire le proprie mostrine a fondo rosso, (tipiche dei reparti esteri), con quelle a fondo nero.

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    si Luc, se consideriamo che a forza di rinforzare i dispositivi di difesa/attacco su questo fronte si era arrivati ad avere forze in campo ben superiori alle 50 mila unità* ,sia da parte Alleata che dell'Asse..vero Nadel, su questo fronte si è avuta la possibilità* di osservare in azione molte di quelle unità* di cui si sapeva poco fino a qualche decennio fa..insomma sui libri di "informazione storica" delle scuole, ad esempio, si parlava di Anglo/Americani contro Tedeschi..oggi, fortunatamente, si sa che su questo fronte combatterono ss Italiane e tedesche, parà* della Repubblica sociale e Decima, forze speciali Canadesi/Americane Rangers etc. più tutte le specialità* "normali" degli eserciti in questione..ci fu la comparsa di ANNIE, o Anzio express..il Super cannone che sparava su rotaie che quando colpiva si riconosceva dal "doppio scoppio"(ricordi di un testimone che ricorda anche vissero sottoterra per mesi)..(mi pare fossero stati costruiti in tre esemplari..uno è ancora oggi visibile negli Stati Uniti non ricordo)..il Goliath..il piccolissimo carrarmatino radiocomandato carico di tritolo lanciato contro postazioni o Tanks nemici..ci fu un ritorno alla guerra di posizione e di trincea..aggravata da condizioni climatiche e peculiari del territorio spaventose..per quantità* di pioggia e fango a cui furono sottoposti i contendenti in quell'inverno..si rifece vedere anche l'aviazione tedesca (che affondò un numero consistente di navi ed imbarcazioni in appoggio allo sbarco e di rifornimento..più una nave ospedale carica a largo di Torvaianica..mai ritrovata ..per altro!), e ci furono alcune delle ultime azioni dei barchini e sommergibili Italiani della Repubblica Sociale
    il saliente che dice Alpino sicuramente si riferisce a quello di Campoleone..subito dopo Aprilia (the Factory), importante snodo ferroviario sulla cui direttrice veniva avanti l'offensiva alleata...."the Fortress" la sinistra salita tufacea che porta da Aprilia a Campoleone così soprannominata dagli Inglesi che per troppi mesi macinarono compagnie lanciate all'assalto di posizioni splendidamente difese con l'intelligenza tattica dei Tedeschi e con contrattacchi..così anche il "triturare" tutto ciò che si parava davanti degli Americani..che riempirono la zona di ogni genere di rifornimenti sia militari che civili..di cui la popolazione farà* abuso fino a due anni dopo la loro partenza..creando una sorta di problema collaterale..dovuto al non saper più cavarsela da se..insomma un bel minestrone di fatti più o meno importanti..che portarono Anzio/Nettuno ad essere l'ultimo sbarco di un certo rilievo prima dell'operazione Overlord..guarda caso..lo stesso giorno della liberazione ufficiale di Roma..

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  8. #8
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    Lucas, anche se ha sbagliato, non era proprio un cretino e aveva i suoi motivi militari e politici...
    è difficile parlare di Anzio senza accennare a Salerno...
    Ora, non ho studiato a West Point, ma altro che "gli americani non si muovono se non in grande stile"... a Salerno, il settembre precedente, dopo lo sbarco, penetrarono all'interno senza rafforzare la testa di ponte, aspettandosi poca resistenza, e furono quasi spazzati via, fallendo miseramente tutti gli obiettivi, con ingentissime perdite... è per questo che Lucas, ancora scottato dall'amara esperienza, ebbe paura da morire ad imboccare la Nettunense...
    Di sbarci fatti male gli alleati ne avevano già* fatti... Remember Dieppe...

    Cmq quello che mi ha sempre impressionato degli americani è il fatto che, nel cimitero americano di Nettuno, è sepolto il giovane figliastro del Gen. Marchall, poi divenuto senatore degli USA e principale sostenitore del Piano Marschall di aiuto alle nazioni in cui ( e dalle quali...) il ragazzo era stato ucciso... Questo significa, per me... essere GRANDI... tanto di cappello e GRAZIE.
    Al cimitero inglese di Anzio è sepolto, invece, un marinaio particolare: il padre di Roger Waters, futuro fondatore dei Pink Floyd... Nel video The Wall si comprende quanto la perdita del padre influenzò la vita e l'arte del l'ottimo artista, giunto quasi a suicidarsi con la Webley del padre, che nel video trova ed estrae da un cassetto...
    In settimana cercherò di andare a visitare il cimitero tedesco di Pomezia, che desidero visitare da anni. Ormai abito (anche se da pochi mesi) a due kilometri di distanza e non ne posso fare a meno... il problema è che chiude alle 16.00, questo mese...

  9. #9
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    Sorry George... George C. Marshall...
    Senza il suo sostegno, ogni piano di aiuto ai pesi europei avrebbe risentito di un approccio punitivo nei nostri confronti...
    Invece fece sì che, una volta giunti in Europa, gli ingenti aiuti fossero gestiti e distribuiti da un organismo terzo ed imparziale, quello che poi divenne l'ocse e che fece comprendere ai padri dell'europa la fattibilità* stessa delle comunità* europee, primi organismi nella storia dell'uomo SOVRAnazionali e non più solo INTERnazionali. Ciò comporta la rinuncia, per ciascuno Stato a parte della propria sovranità*, che esso conferisce ad un organismo imparziale... Il passo in avanti è epocale...
    Insomma.... se c'abbiamo l'euro è merito anche suo...
    Almeno il nome scriviamolo bene...

    Immagine:

    15,86*KB.

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Quanto da voi detto in larghissima misura è così.
    Comunque una grande occasione strategica fu persa tra l'alba del 22 gennaio ed il crepuscolo del 28.
    A Londra Churchill scrisse a sir Harold Alexander: " Mi spettavo di vedere un gatto selvatico scatenarsi fra le montagne.
    Che cosa vedo invece? Una balena arenata sulle spiagge".
    Nelle sue memorie scrive ancora "Lo spettacolo di quei 18.000 veicoli ammassati sulla spiaggia nel 14° giorno (4 febbraio), 70.000 uomini ossia un veicolo per meno di 4 uomini, quando non c'erano da percorrere più di 20 0 25 Km. era qualcosa di incredibile"
    Forse il primo ministro avrà* ceduto un pò troppo al dispetto causatogli dallo scacco dell'operazione Shingle di cui era un appassionato promotore.
    Tuttavia, lo storico ufficiale della marina degli Stati Uniti scrisse: Fu l'unica operazione in cui l'esercito fu incapace di sfruttare rapidamente uno sbarco riuscito in modo perfetto e in cui il nemico riuscì a contenere per un lungo periodo le forze alleate nella testa di ponte.
    Di opinione contraria il generale Lucian K. Truscott in qualità* di comandante della 3a divisione fanteria, poi sostituito dal generale Lucas.
    Dice : " Tutti gli strateghi da caffè, non cessaranno mai di discutere nell'illusione che ad Anzio ci fosse stata un'occasione mancata di cui qualche moderno Napoleone avrebbe saputo approfittare per lanciarsi sui Colli Albani per gettare nello scompiglio le linee tedesche e galoppare fino a Roma.
    Noi dovevamo costituire una solida testa di ponte per impedire al nemico di attaccare le spiagge perchè avrebbero potuto tagliarci fuori impedendo lo sbarco delle truppe con i loro distaccamenti corazzati operanti sui fianchi.
    [ciao2]
    luciano

Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •