Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 30 di 30

Discussione: Scharnhorst

  1. #21
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Complimenti Fritz sei riuscito a riassumere i fatti salienti di sette anni di guerra in una cinquantina di righe scorrevoli.
    Appoggiarsi a wikipedia non è reato anzi a volte aiuta a condensare i concetti ed ha ricontrollare quanto si è scritto, con le date è facile confondersi.
    A Vincenzo dico solo che lo invidio moltissimo, anzi di più.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  2. #22
    Utente registrato L'avatar di cipolletti vincenzo
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    1,863
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58

    Complimenti Fritz sei riuscito a riassumere i fatti salienti di sette anni di guerra in una cinquantina di righe scorrevoli.
    Appoggiarsi a wikipedia non è reato anzi a volte aiuta a condensare i concetti ed ha ricontrollare quanto si è scritto, con le date è facile confondersi.
    A Vincenzo dico solo che lo invidio moltissimo, anzi di più.
    Ciao
    Andrea-ottima frase per uno spot pubblicitariao.ciao andrea.

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    come Die e altri ho anch'io ammirazione per le Unità* di superficie maggiori tedesche del secondo conflitto mondiale..
    la storia del "Scharnhorst" mi ricorda per alcuni aspetti quella della "Bismarck"..
    il teatro di eventi ..lo stesso, il peggiore ..il Mare del Nord
    le uscite segrete in caccia di convogli (sempre scoperte dall'attento controspionaggio Inglese operante nei Fiordi..)
    la guerra di "corsa" con unità* similari, la solitudine del destino della nave e del suo equipaggio..addirittura la sorte ..è simile alla bellissima Bismarck..
    rincorsa..colpita..e proprio quando stava per salvarsi ..la sfortuna di quell'ultimo colpo..(nella Bismarck avvenne con un siluro a poppa che danneggiò irreversibilmente il timone durante un attacco di aerosiluranti precludendone la fuga e la salvezza)..

    prima di loro l'incrociatore pesante "Graf Spee"..(il primo della serie di Unità* avviata per la guerra ai convogli..in questo caso nel sud Atlantico) aveva inaugurato questa sequela di avvenimenti..anche se con un finale differente..ma tutti con un comune denominatore..
    qualunque fosse la potenza e l'abilità* del Lupo..prima o poi i cacciatori gli si facevano sotto in forze e lo distruggevano..

    è una costante negativa della guerra di superficie condotta dalla Marina Militare Tedesca contro il suo maggiore avversario dell'epoca!
    la Marina Reale Britannica..(maledettamente efficienti a livello di risultati)

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    alcune foto dei naufraghi recuperati dal "Matchless" e dallo "Scorpion"..

    Immagine:

    24,38*KB



    Immagine:

    16,89*KB

    come si può vedere sono bendati ..(una volta sbarcati nella base Inglese)..come si può vedere sono totalmente rivestiti dalla Marina Inglese..(qui mi riallaccio alla difficoltà* di reperire materiale originale dei componenti l'equipaggio dello "Scharnhorst"..sopratutto naufraghi)

    altra nota rilevata è quella che dei 55 siluri sparati contro l'unità* ben 11 probabilmente la colpirono..e almeno 7 nei 40 minuti finali della sua storia..pur essendo già* con la prua sott'acqua e fortemente inclinata..la determinazione a renderla inoffensiva e il timore delle sue torri fecero si, che come per la sorella maggiore "Bismarck" gli Inglesi la attaccarono fino alla fine..nonostante l'enorme esplosione causata dallo scoppio della riserva munizioni in una delle torri principali

    come la "Bismarck" anche lo "Scharnhorst"..girava in tondo ad una velocità* di 5 nodi..

    al momento "dell'Abbandono nave" sia il Capitano della nave Hintze che il Contrammiraglio Bey (comandante l'operazione "OSTFRONT" di stanza sulla Tirpitz) si trovarono in acqua..quest'ultimo cedette il suo salvagente ad un cadetto che ne era sprovvisto..

    così come avvenne per la Bismarck..delle centinaia di naufraghi ne furono recuperati molto pochi, addirittura meno,..causa probabile intervento U-boote.

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di cipolletti vincenzo
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    1,863
    Citazione Originariamente Scritto da digjo

    come Die e altri ho anch'io ammirazione per le Unità* di superficie maggiori tedesche del secondo conflitto mondiale..
    la storia del "Scharnhorst" mi ricorda per alcuni aspetti quella della "Bismarck"..
    il teatro di eventi ..lo stesso, il peggiore ..il Mare del Nord
    le uscite segrete in caccia di convogli (sempre scoperte dall'attento controspionaggio Inglese operante nei Fiordi..)
    la guerra di "corsa" con unità* similari, la solitudine del destino della nave e del suo equipaggio..addirittura la sorte ..è simile alla bellissima Bismarck..
    rincorsa..colpita..e proprio quando stava per salvarsi ..la sfortuna di quell'ultimo colpo..(nella Bismarck avvenne con un siluro a poppa che danneggiò irreversibilmente il timone durante un attacco di aerosiluranti precludendone la fuga e la salvezza)..

    prima di loro l'incrociatore pesante "Graf Spee"..(il primo della serie di Unità* avviata per la guerra ai convogli..in questo caso nel sud Atlantico) aveva inaugurato questa sequela di avvenimenti..anche se con un finale differente..ma tutti con un comune denominatore..
    qualunque fosse la potenza e l'abilità* del Lupo..prima o poi i cacciatori gli si facevano sotto in forze e lo distruggevano..

    è una costante negativa della guerra di superficie condotta dalla Marina Militare Tedesca contro il suo maggiore avversario dell'epoca!
    la Marina Reale Britannica..(maledettamente efficienti a livello di risultati)

    ciao
    digjo-la ragione di questa disfatta e' ben chiara,doenitz,
    succeduto a raeder doveva dimostrare od ogni costo la superiorita'
    della sua flotta.





  6. #26
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Molto bella la baio complimenti.
    Bella l'integrazione Digjo.
    [ciao2]
    luciano

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    Probabile Vincenzo..
    ma è la costante delle operazioni che mi lascia interdetto..dalla scoperta da parte del servizio intelligence Inglese, nel caso in questione gli agenti Norvegesi del "gruppo Torsten Raaby", così come avvenne per la Bismarck..
    l'uscita a caccia di convogli..
    il convergere sul lupo di varie flottiglie escort da centinaia di miglia di distanza..
    il tagliafuori di tutte le unità* di soccorso e la distruzione sistematica e scontata di una nave contro dieci..nel caso specifico senza contare dell'ausilio dell'aviazione..

    lo hanno ripetuto con una costante, secondo me, incomprensibile.
    (grazie Luc)
    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  8. #28
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Collegandomi a quanto giustamente detto da digjo ""dalla scoperta da parte del servizio intelligence Inglese"" aggiungo molto attivo anche la più piccola e a volte insignificante segnalazione veniva vagliata con estrema accuratezza.
    Aggiungo una piccola cosa per quanto riguarda in particolar modo la Prinz e la Bismarck.

    Alle prime ore del 21 maggio raggiunsero le coste della Norvegia, entrarono nel fiordo di Kors vicino a Bergen per farvi gli ultimi rifornimenti.
    Tutte le precauzioni erano state prese perché l`operazione rimanesse il più a lungo possibile segreta e lo stesso traffico mercantile tedesco nel Gran Belt e nello Skagerrak era stato sospeso per evitare testimoni del passaggio.
    Ma durante quei primi giorni di navigazione avvennero due fatti che dovevano influire pesantemente sulla crociera in particolare della Bismarck.
    Mentre navigava al largo della costa svedese il gruppo navale tedesco si incontrò con l`incrociatore Gotland che apparteneva a quella marina neutrale.
    L`unità* marciò parecchie ore con rotta parallela alle navi tedesche, fino a quando queste si allontanarono verso Occidente per raggiungere la Norvegia meridionale.
    Il fatto non piacque a Lutjens che ritenne di essere ora scoperto.
    Infatti il Gotland comunicò subito all`Ammiragliato di Stoccolma di aver incontrato le navi tedesche.
    Un semplice rapporto di servizio ma che finì inevitabilmente in mano agli inglesi.
    Il secondo fatto non venne a conoscenza dei tedeschi e lo si seppe solo dopo la guerra.
    Nel fiordo dove le navi avevano fatto scalo, viveva il commerciante Viggo Axelssen che apparteneva al movimento clandestino della resistenza norvegese (sicuramente gruppo Torsten Raaby indicato da digjo).
    Quel giorno mentre con amici festeggiava il varo di una barca, vide con il binocolo le due navi tedesche e le unità* minori che le accompagnavano.
    Axelssen lavorava nelle forniture navali, era marinaio lui stesso e non gli fu difficile individuare e capire l`importanza della faccenda.
    Senza perdere tempo mandò un messaggio all`agente del servizio segreto britannico con cui era collegato così Londra fu informata da due fonti diverse che la Bismarck aveva preso il mare e stava per entrare nell`Oceano Atlantico.
    Sperando di non essere andato OT.

    [ciao2]
    luciano

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    mbè..non penso tu
    sia andato OT..Luc.
    sono tutte informazioni interessanti e che cmq riguardano queste Unità*..

    tralasciando per un attimo il discorso "Intelligence"
    vi volevo postare questa foto ..

    Immagine:

    22,39*KB

    in questo scatto lo "Scharnhorst" (sinistra)e la nave da battaglia "Tirpitz"(destra) insieme..in una foto che mette in evidenza l'importanza del cosidetto "camouflage"...
    da osservare quanto fosse facile sbagliarsi nell'identificazione in mare con una visibilità* limitata..l'incrocitore sembra la metà* di quello che in realtà* è!..altre volte si utilizzava una "falsa onda d i prua" decine di metri più indietro la prua reale..altre volte questo mimetismo più complesso che vediamo nella "Tirpitz"

    in questo caso il mimetismo fu messo in atto per l'Operazione "Sizilien".
    la bellissima prua dell'incrociatore, che dà* slancio e velocità* all'unità* venne messa in opera rivedendo i progetti iniziali..infatti originariamente lo "Scharnhorst" aveva una prua dritta molto vicina ai modelli della prima guerra mondiale..(per capirsi)..in seguito ad un refitting venne introdotta questa "prua atlantica" più innovativa e adeguata alla nuova velocità* e al dislocamento della Unità*

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  10. #30
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Si in effetti sembra molto più piccola
    Ottimo.
    [ciao2]
    luciano

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato