Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 31

Discussione: Schema: Campo minato sul fronte di una squadra + altro e ordigno non neutralizzabile.

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,067
    Prego Wyngo... Se può servire per il forum Sono molto contento....

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,067
    Ecco a voi altri documenti per il piacere vostro....
    Ripeto rovinati ma ancora leggibili... Grazie ancora per l'intervento di Wyngo...

    IMG_3002.JPG

    IMG_3003.JPG

    IMG_3004.JPG

    IMG_3005.JPG

    IMG_3006.JPG

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,893
    Ho appena visto ora il tutto, davvero singolari questi fogli, cerca ti sistemarli un po per quanto è possibile per conservarli come si deve.

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,067
    Useró un raccoglitore come dice Nitro90 nel post che ha creato perché non ingombra anche sé preferivo dei quadri ma non ho spazio quindi l'opzione di Nitro90 é perfetta pulita e ordinata e consultabile senza che i documenti si sciupino...

    Qui sotto il lik di Nitro90...

    http://www.milistory.net/forum/raccoglitore-per-la-conservazione-dei-documenti-[mini-recensione]-vt44139.html

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di wyngo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    497
    ...sempre a disposizione...
    I documenti sono particolari, unici e davvero preziosi...cura di conservarli in maniera speciale, sono dei veri pezzi di storia.
    Francesco
    Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza

    Leonardo da Vinci

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,067
    Ok... Li conserveró in maniera speciale..

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,067

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    78
    Mi sono spiegato male: l'utilità di una mina la conosco e riconosco; intendevo dire di quella particolare mina: un meccanismo complesso per una semplice azione locale e, per trappolare; complesso quindi costoso e fonte di possibile problemi, oltretutto metallica il che per una trappola non è il massimo (anche se certamente con cercamine della II gm ci voleva molta esperienza eseguire azioni su terreni ove frammenti metallici di ogni dimensione erano fitti come l'erba.
    Davide
    "La guerra non è questione di fortuna" - Federico il Grande

  9. #19
    Utente registrato L'avatar di wyngo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    497
    Citazione Originariamente Scritto da davide Visualizza Messaggio
    Mi sono spiegato male: l'utilità di una mina la conosco e riconosco; intendevo dire di quella particolare mina: un meccanismo complesso per una semplice azione locale e, per trappolare; complesso quindi costoso e fonte di possibile problemi, oltretutto metallica il che per una trappola non è il massimo (anche se certamente con cercamine della II gm ci voleva molta esperienza eseguire azioni su terreni ove frammenti metallici di ogni dimensione erano fitti come l'erba.
    Immagine1.png

    "Entlastungszunder 44"
    ...se intendi "questa"...allora chiariamo subito che non è una mina!
    Non esistono mine a rilascio di pressione, come comunemente si crede ( e molti film ci hanno propinato) e che ad una pressione poi debba corrispondere un rilascio...tutti questi congegni sono studiati per opporsi come trappole alla rimozione delle stesse mine anticarro o antiuomo...ora, con la Convenzione di Ottawa, sono parimenti vietati.
    Il congegno o dispositivo citato, si oppone attivamente, alla rimozione o al semplice spostamento del carico posto sul suo organo sensibile.
    Il funzionamento è esattamente opposto a quello di una mina terrestre, ovvero viene posizionato sul terreno, nello scavo della mina anticarro e dopo aver posizionato la mina stessa sull'organo sensibile del congegno, si estrae la sicura.
    Ad uno spostamento del carico (circa 6 kg) o alla rimozione della mina anticarro, il congegno registrera' una diminuzione e liberera' il percussore che iniziera' la reazione esplosiva...il congegno puo' essere usato non solo per trappolare mine ma anche per depositi di munizioni abbandonati in ritirata, fortificazioni o depositi di carburante e si ha notizia che sia stato estesamente impiegato; infine se armato ( per la sicurezza dell'operatore si armava dopo un intervallo di tempo di circa 1 + 1/2 minuto , mediante un congegno ad orologeria) non era possibile neutralizzarlo.
    Serviva esclusivamente per trappolare e se leggi attentamente i resoconti dell'epoca (guerra nel deserto e nelle steppe russe) era abitudine dei genieri di ogni nazione belligerante, rimuovere semplicemente le mine anticarro o creare varchi di sicurezza diversi da quelli posti in essere dai posatori originari del campo minato, per confondere o provocare perdite durante gli assalti...con l'uso anche sporadico di questi congegni, la semplice rimozione di una singola mina diventava lunga, complessa e macchinosa e se eseguita di notte, come abitualmente si faceva, addirittura un incubo.
    ...sulla segnatura metallica del congegno stesso, ricordo che i tedeschi furono i primi a inventare e produrre mine con materiali diversi dal metallo ma principalmente per carenze produttive dello stesso materiale, non per altri motivi apparenti...il vetro, il cartone catramato, il cemento o anche il legno, erano semplicemente una soluzione di ripiego dell'economia di guerra.
    I cercamine dell'epoca erano dei congegni molto macchinosi, funzionavano a batterie e richiedevano operatori esperti...che erano il principale bersaglio dei tiratori scelti e di ogni soldato nemico; inoltre erano pochissimo diffusi nelle prime linee per motivi pratici e spesso anche disprezzati, per il notevole numero di falsi positivi che segnalavano.
    Il loro numero fu implementato dopo le operazioni in Francia e al varco delle fortificazioni della Linea Sigfrido, causa le numerosissime perdite inflitte non da mine metalliche ma dalle mine in legno (Shumine) e da quelle in vetro ( Glasmine), tanto da introdurre in servizio i primi cani antimina.
    La quasi totalita' delle altre mine era in metallo ed anche le anti-uomo erano talmente grandi da essere rilevabili (in ambiente ottimale ma non sul campo di battaglia) dai cerca mine alleati...che sono ben diversi da quelli attualmente in servizio, in grado di trovare 3 grammi di metallo o addirittura il rame o la grafite, attualmente impiegati come materiali non metallici, nella realizzazione di origni improvvisati.
    Il presunto costo e l'apparente macchinosita' avevano una ricaduta altissima in termini di letalita' e potere d'arresto di un campo minato completato con questo tipo di congegni...a volte si preferiva aggirarli semplicemente, accettando perdite notevoli.
    Ciao Francesco
    Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza

    Leonardo da Vinci

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,067
    Grazie... Wyngo per i tuoi interventi...

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato