Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: schirrmutze blu

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di dagger1
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Pavia, Italy
    Messaggi
    216

    schirrmutze blu

    Ho questo vecchio schirrmutze, blu scuro in panno, la fascia sopra la visiera sembra in velluto e presenta le tre righe chiare di separazione. Se ben ricordo dopo la guerra gli schirrmutze perdevano la riga chiara inferiore. E' privo di fregi.
    Il bottoncino a lato è tipo KM, per quanto possa essere stato applicato magari dopo.
    Qualcuno ha informazioni sul tipo di berretto e sul suo utilizzo?
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    dove non sarei mai finito se fosse dipeso solo da me
    Messaggi
    882
    Cominciamo col dire che non risultano Schirmmützen del Terzo Reich di colore blu scuro con filettature bianche (le quali, nello specifico, sono state “tinte” dalla scoloritura del blu per effetto di acqua o di umidità), con una possibile eccezione della c.d. Polizia delle Fabbriche e delle guardie private (vigilantes).

    In ogni caso questo berretto presenta caratteristiche degli Schirmmützen postbellici:

    · § la dimensione dei fori di ventilazione dell’alluda e la loro disposizione lungo l’alluda;

    · § l’etichettona trasparente sulla fodera visibilmente in pellicola trasparente morbida anziché celluloide;

    · § le tipiche prese d’aria (ossia i 4 occhielli metallici) che si trovano sui quartini.

    L’assenza di una terza filettatura, lungo l’orlo inferiore della fascia, non è una peculiarità dei berretti postbellici. Prova ne sono gli Schirmmützen post-1945 dei Pompieri o delle varie polizie locali e regionali. Con ogni probabilità questo copricapo appartenne ad uno dei tanti corpi di polizia della Germania Occidentale, databile agli anni ’50 o ’60 e verosimilmente di qualche specialità operante sull’acqua (squadre nautiche di polizia, guardia costiera, polizia fluviale/lacustre …) se non di qualche ente o società pubblica di trasporto sull’acqua. Almeno sino agli anni ’70 i Tedeschi hanno preservato la fissa di vestire con una divisa marziale anche postini, ferrovieri, vigili del fuoco, doganieri, tramvieri etc.etc. per esaltarne lo status ed il rispetto grazie ad un aspetto militaresco .

    Da osservare l’incongrua traccia dell’aquila che ha lasciato la sagoma ben impressa (appositamente, direi) ma nessuna differenza di usura sul tessuto coperto da essa rispetto a quello circostante. Controllerei anche di che materiale è fatta l’intelaiatura e l’eventuale imbottitura interne alla fodera, così come le dimensioni dei bottoni che trattengono il sottogola ed i loro marchi (se ci sono) sul retro.

    Tutto ciò nonostante, lo Schirmmütze ha un’aspetto di vecchio perché lo é. Considera che copricapi del genere sono stati confezionati più di mezzo secolo fa ovvero appena 10-15 anni dopo la fine della guerra.

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato