Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

Discussione: scoperto rifugio antiaereo quasi intatto a Torino

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di fornasero
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    247

    scoperto rifugio antiaereo quasi intatto a Torino

    In piazza Marmolada, a Torino, la storia si è fermata alla seconda guerra mondiale. Gli operai che stanno riqualificando l'area hanno scoperto, scavando con la ruspa, un rifugio antiaereo. Probabilmente si tratta del rifugio usato dai dipendenti della Fiat Materferro, che produceva carri ferroviari e che sorgeva proprio nella piazza. A dodici metri di profondità c'è quindi un vero e proprio sito di archeologia urbana, con tre stanze che potevano accogliere oltre 120 persone. Qui sotto tutto è rimasto come il giorno successivo all'ultimo bombardamento. Lungo le pareti si vedono gli schienali ormai marci e i resti del pavimento in legno che copriva quello in terra battuta. Sul soffitto bassissimo corrono ancora i cavi della corrente. Se gli impianti elettrici esterni fossero stati bombardati all'interno del rifugio sarebbe stato necessario fare ricorso alla forza dei muscoli: nel rifugio c'è, infatti, anche un rudimentale tandem (nella foto) che fungeva da generatore elettrico. Disseminati per terra ci sono contenitori, piccoli secchi che servivano alla vita sotto terra. C'è addirittura un bagno con specchio e lavandino, nell'evenienza che i bombardamenti durassero non ore, ma giorni interi.
    Resta un mistero: nessuno ha ancora capito dove fosse l'uscita del bunker. Al fondo delle tre stanze, per ora, ci sono solo il muro e una parte semicrollata. Il compito di scoprire storia e planimetria completa del rifugio spetta ora ai tecnici comunali, che stanno scartabellando negli archivi per capire se nelle carte del passato ne esista traccia.
    http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/10/01/foto/sotto_il_cantiere_spunta_un_rifugio_antiaereo_dent ro_c_una_centrale_elettrica_a_pedali-97070713/1/#1

  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,407
    Grazie per l'interessante segnalazione.
    sven hassel
    duri a morire

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576
    Spettacolare!
    Speriamo che possano salvarlo, a futura memoria...
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  4. #4
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,597
    Riprovo a postare il link

    Torino, la memoria sotto l'asfalto: la ruspa scopre un rifugio antiaereo 70 anni dopo - 1 di 14 - Torino - Repubblica.it

    Conoscendo i "geni" di Torino... ho paura che non salvino un bel nulla....
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Decca
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Dolo - Veneto
    Messaggi
    2,008
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    Riprovo a postare il link

    Torino, la memoria sotto l'asfalto: la ruspa scopre un rifugio antiaereo 70 anni dopo - 1 di 14 - Torino - Repubblica.it

    Conoscendo i "geni" di Torino... ho paura che non salvino un bel nulla....


    Intanto come gruppo ci siamo stati.

    Ci sono molte cose interessanti, su Facebook abbiamo già pubblicato un po' di foto dell'interno. Ad esempio il tandem contrariamente a quanto detto dall'articolo non era adibito alla produzione elettrica ma a qualcosa di diverso.
    Diciamo che non avevano paura di rimanere al buio ma di morire senza aria. Si tratta di un l'impianto di ventilazione forzata.
    Il rifugio era per i dipendenti della Fiat Materferro che produceva carri ferroviari. Tutto al suo interno è fatto con materiali di recupero presenti nella fabbrica.
    Se notate a parte i pedali del tandem, il resto è fatto da profili IPE.
    Ci sono le valvole per la "filtrazione" dell'aria, manca la catena ma si vede il rocchetto terminale per il gruppo di aspirazione / espulsione dell'aria.
    Un ringraziamento a Gaetano che si è precipitato a fare le foto.

    10672181_10152314485582397_4492649511575738209_n.jpg

    Mi trovate anche su Facebook©: Fortificazioni Militari & Artiglieria
    La pagina ufficiale del progetto "Database Cementisti" : Database Cementisti

  6. #6
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,597
    Intanto come gruppo ci siamo stati.
    Bravi ragazzi.... potevate chiamare però!!

    Indubbiamente il problema non era la corrente ma l'aria! Non scordiamoci che buona parte dei rifugi AA erano fatti per resistere ai bombardamenti e c'era una paura matta dei gas!
    I gas sono più pesanti dell'aria e tendono ad andare verso il basso... dove ci sono i rifugi. Per questo motivo erano dotati di porte stagne e dovevano essere, per quanto possibile, a pressione positiva.
    Tutte le persone stipate in così poco spazio rendevano in poco tempo l'aria irrespirabile (valori di CO2 elevatissimi) ed era necessario effettuare la bonifica dell'aria tramite il tandem (che sarebbe stato funzionante anche senza corrente). In caso di utilizzo dei gas, invece, si utilizzava la funzione di filtraggio dell'aria.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Decca
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Dolo - Veneto
    Messaggi
    2,008
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    ........ed era necessario effettuare la bonifica dell'aria tramite il tandem (che sarebbe stato funzionante anche senza corrente). In caso di utilizzo dei gas, invece, si utilizzava la funzione di filtraggio dell'aria.

    Si in effetti le valvole presenti riportano ancora la dicitura "Filtrazione" e "Bonifica"


    10689872_10152316241187397_8458320725865148696_n.jpg
    Mi trovate anche su Facebook©: Fortificazioni Militari & Artiglieria
    La pagina ufficiale del progetto "Database Cementisti" : Database Cementisti

  8. #8
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,597
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di 138^Legione
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    Campania
    Messaggi
    824
    Bello anche il lavandino delle FS.....
    Esistono tre tipi di uomini : Uomini , Ominicchi e Quaquaraquà.........

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    206
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    Riprovo a postare il link

    Torino, la memoria sotto l'asfalto: la ruspa scopre un rifugio antiaereo 70 anni dopo - 1 di 14 - Torino - Repubblica.it

    Conoscendo i "geni" di Torino... ho paura che non salvino un bel nulla....
    ... se lo faranno, verrà puntualmente usato come spot politico

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •