Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 14 di 14

Discussione: Scritte alleate sui muri dei vicoli di Genova

  1. #11
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    A Viper farei notare che quelli che scendevano a terra erano soprattutto marinai. Anche se su quasi tutte le navi statunitensi c'è una piccola aliquota di marines questi sono sempre e comunque una minoranza rispetto ai marinai. Non facciamo la classica confusione che si trova a volte anche in certi musei. Ho trovato una vetrina in cui era esposto un "marines della 10th da montagna". Quando ho chiesto perchè non ci fosse un "alpino da sbarco" non mi hanno capito!
    Ciao Kanister.. la mia non è stata confusione.. lo sò bene quale specialità* è imbaracata sulle navi.. nel cercare di descrivere quel periodo ho sbagliato a generalizzare la tipologia di soldato che sbarcava tutti i pomeriggi e si buttava nel centro storico di Genova..
    (la prossima volta farò più attenzione) Saluti Viper 4
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    965
    Ciao,
    Mio Padre mi ha sempre raccontato che quelle scritte furono fatte perchè spesso soldati e marinai USA venivano trovati in mutande dopo la solita sbornia.
    Giovanni

  3. #13
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Anche questo è vero, più di un soldato è tornato alleggerito a bordo e non solo dei vestiti.. ma memorabili sono state le scazzotate..
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    286
    Citazione Originariamente Scritto da Viper 4

    ma memorabili sono state le scazzotate..
    Diaciamo che è quello che succede ancora oggi quì a Vicenza. [V]
    [center:2jzqdt31]“Lasciamo dietro di noi le soglie del Quarnaro posseduto. La nostra piccola bandiera quadrata si muove come una mano che faccia di continuo cenno. Ha il rosso rivolto verso l’Istria che mi par di rivedere in sogno, simile a un grappolo premuto o a un cuore pesto.
    Ho l’amaro del sale in bocca …
    L’alba non è uguale per tutti.
    Dall’Italia navighiamo verso l’Italia!

    == == G. D'Annunzio == ==[/center:2jzqdt31]

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato