Pagina 42 di 54 PrimaPrima ... 32404142434452 ... UltimaUltima
Risultati da 411 a 420 di 537

Discussione: Settembre 2008 con Arthur Kruger

  1. #411
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Senza distinzione di bandiera o colore.. Onore a questi Uomini che hanno sacrificato le loro giovani vite...
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  2. #412
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    LISBONA-PORTOGALLO
    Messaggi
    452

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Citazione Originariamente Scritto da Viper 4
    Senza distinzione di bandiera o colore.. Onore a questi Uomini che hanno sacrificato le loro giovani vite...


    QUOTO AL 100%

    Luis

  3. #413
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    121

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Una parola per il Combattimento fino all`Ultimo.

    Cari lettori, con la fine di Stalingrado del mio gruppo ho terminato i miei Ricordi della Guerra. Nelle stesse situazioni si sono trovati
    Tanti soldati d`altre nazioni. Credo con lo stesso pensiero nel cuore.
    La libertà* o la morte. Cosi i Russi e i Tedeschi combattevano a Stalingrado a Mosca, a Leningrado e a Berlino. Gli Rumeni, Ungaresi, e italiani alla battaglia al Don. Tutti vogliamo inserire nelle nostri preghiere e onorarli con un eterno ricordo. Tutti hanno fatto altro che il loro dovere da Soldato.

    Ma parlando di Stalingrado non posso mancare parlare di Nikoleijewka. Un esempio di coraggio e disperazione. Il resto della
    Armata Italiana con la maggioranza Alpini sfondava l`accerchia- mento dei Russi. Nel cuore le parole: " Italia o la morte con un enorme grido Hurrà* con e senza armi attaccavano la massa
    Dai russi e sfondavano le loro linee. I russi rimanevano sbalorditi.
    Questo racconto me e stato confermato da Reduce Alpini di Feltre
    Da Carristi tedeschi che hanno partecipato alla ritirata.

    Saluti Arturo.

  4. #414
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Pommern/Germany
    Messaggi
    21

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Lieber Arthur,

    ich habe diese Berichte in der deutschen à?bersetzung gelesen.
    Bei gutem Willen kann man den Sinn Deiner Erlebnisse verstehen.
    Hab vielen Dank für diese Deine schweren Erinnerungen.

    Gruß
    Werner
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    60. I.D., Inf.Rgt. 120 (mot.)

  5. #415
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Pommern/Germany
    Messaggi
    21

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Hallo,

    das ist das Divisionszeichen der 60. Inf.Div., Arthurs Danziger Division

    Werner
    60. I.D., Inf.Rgt. 120 (mot.)

  6. #416
    Utente registrato L'avatar di Uboat59
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Gaborone - Botswana
    Messaggi
    158

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Ciao a Tutti,

    Faccio una domanda probabilmente stupida, ma dato che non conosco la risposta, per me non lo è
    Quando si parla di fronte Russo, in pratica si parla esclusivamente della battaglia di Stalingrado (oggi si chiama Volgograd) ed eventualmente della battaglia sul fiume Don, la quale è nota essenzialmente per la tragica ritirata delle truppe Italiane.
    Quello che non riesco a capire è perchè vi è stato tanto accanimento a Stalingrado; è una località* lontana da Mosca, se vi fossero stati accaniti combattimenti per conquistare la capitale Sovietica, potrei capirlo, ma perchè Stalingrado ?
    Forse perchè era un punto importante nell'ottica di una strategia di accerchiamento ? Oppure perchè serviva per aprire la strada alla zona petrolifera del Kazakhstan ?
    Più guardo il teatro del fronte orientale e più mi convinco che era assolutamente pazzesco pensare di riuscire a spuntarla, con una linea del fronte tanto vasta, dovendo per giunta, pensare al fronte occidentale.

  7. #417
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Stalingrado=Stalin-grado.....c'era di mezzo l'ideologia in questa assrdità* che si è rivelata la battaglia di stalingrado.
    Per Hitler questa città* era il simbolo da conquistare,per i russi il simbolo da difendere.....

  8. #418
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    121

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    La Domanda, che importanza aveva Stalingrado.

    Stalingrad, La Città* di Stalin. Era il culto personale di Stalin.
    Era per la Russia una Città* moderna industriale, lungo il fiume
    Wolga il fiume piu grande e importante della Russia. Bloccando
    Questo fiume, si bloccava la via piu importante dei rifornimenti.
    Della Russia.

    Qui erano le ragioni per la Russia a difenderla, e per i tedeschi a conquistarla. Quando la città* era completamente distrutta e quasi
    Totalmente occupato dei tedeschi, non aveva piu un valore per i
    Russi. Per i tedeschi per causa delle enormi perditi d`Uomini e.
    Materiale, e non avendo piu truppe di riserve, non era piu possibile.
    Di tenere Stalingrado a lunge tempo. Con il crollo del fronte sul Don, era il momento della ritirata per le Truppe tedeschi.

    Ma per le idee ideologiche, di Hitler e Stalin ha incominciato il
    Piu pazzesco massacro d`essere umano della storia. Per questo si
    Parla sempre di Stalingrado. Due pazeschi ordini di Stalin e Hitler

    Le parole di Stalin: " Stalingrad o la morte, dietro al Wolga non
    Ce piu terra!" Hitler: " Dove sta il Soldato tedesco, non esiste un
    Retrocedere!"

    Arturo.

  9. #419
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    LISBONA-PORTOGALLO
    Messaggi
    452

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Ciao,

    Uffz kruegger ho ancora una domanda per lei...magari un pò difficile di rispondere...

    Secondo lei la Invasione della Russia fu una Guerra Preventiva da parte dei Tedeschi?
    Ultimamente stano venendo a luce dai archivi sovietici, che Stalin stava preparando una Invasione del Occidente, solo che i tedeschi si sono antecipati da poche ore/giorni!....Che ne pensa?

    Personalmente ho sempre sostenuto questa teoria, poi tutti sappiamo che la storia fu scritta dai vincitori...sovietici/comunisti!

    Cordiale Saluto dal paese più Occidentale D'Europa!

    Luis

  10. #420
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Settembre 2008 con Arthur Kruger

    Vista l'impreparazione e la mancanza di quadri superiori (tra l'altro fatti eliminare dallo stesso Stalin) penso non fosse nelle idee del dittatore sovietico invadere l'occidente almeno nel breve periodo.

Pagina 42 di 54 PrimaPrima ... 32404142434452 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato