Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Giacca per uniforme estiva del personale civile dello stato

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    101

    Giacca per uniforme estiva del personale civile dello stato

    Un cordiale saluto a tutti. Nel mio felice eremo di campagna continuo a sistemare il mio piccolo museo casalingo e, sperando sia di interesse, condivido con Voi una giacca per uniforme estiva del personale civile di gruppo B. Nulla di particolare perchè, appunto, si tratta solo di un indumento da impiegato ministeriale reduce della Grande Guerra. E' del tipo con le spalline "lunghe" in sostituzione dei sovrapposti entrate in vigore nel 1940. La giacca è stata confezionata dalla famosa ditta Coruzzolo di Napoli. Dal bordo azzurro sulla profilatura delle spalline dovrebbe trattarsi di un impiegato del ministero dell'Aeronautica (n.ri 26 e 29 della rivista Uniformi e Armi del 1993). In fondo, ripeto, si tratta solo di anonimo indumento che è stato usato in un ufficio ministeriale e min.JPGmin0.JPGmin1.JPGmin2.JPGmin3.JPGmin4.JPGche non probabilmente ha nulla da raccontare......però fa parte di un periodo importante e ormai dimenticato della storia del nostro Paese. Per correttezza aggiungo che camicia e cravatta sono oggetti militari attuali ma non c'è nessun trucco o malafede da parte mia, li ho aggiunti solo per poter avere un indumento su manichino godibile alla vista.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    46
    un bel capo, la Coruzzolo era una signora ditta.
    Di noi tremò la nostra vecchia gloria, tre secoli di fede, una vittoria !

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di 32°Fanteria
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Roma
    Messaggi
    581
    Molto interessante, grazie per la condivisione.

  4. #4
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    5,192
    Semplice ma molto interessante. Ricalca esattamente (spalline a parte) quella bianca per ufficiale . Ci puoi dire (ovviamente per favore) esattamente i nastrini cosa ci raccontano della vita militare del personaggio?
    Io vedo 4 anni di guerra e un bronzo al valore poi?
    Le altre due spille proprio non le conosco.
    sven hassel
    duri a morire

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    101
    i nastrini sono unità d'Italia 1918, fatiche di guerra (4 anni), volontario di guerra (sarebbe rosso bordò ma è molto scolorito), croce al merito di guerra e cavaliere della corona d'Italia. Probabilmente nella foto i colori sono un po falsati. Il distintivo all'occhiello è quello del Partito Nazionale Fascista (che dal 1940 sembra fosse diventato obbligatorio anche se ho visto indumenti simili senza) e il piccolo distintivo sotto i nastrini è molto bello ed è dell'Associazione Nazionale Bersaglieri. La giacca è molto bella secondo me anche se, come dicevo nel post, è un pezzo molto umile che al massimo può raccontarci storie di archivi, timbri e telefonate...... ma fa parte della nostra storia. Sono contento di averla recuperata grazie a un mio carissimo amico che, a volte, riesce avere i canali giusti nella burocrazia dei ministeri romani.....e dei suoi sconfinati e polverosi scantinati.

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato