Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Simboli politici sui muri nel dopoguerra

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480

    Simboli politici sui muri nel dopoguerra

    La lotta politica riaccesasi nel clima di libertà del dopoguerra e subito polarizzata tra DC e PCI ebbe il suo apice nella campagna elettorale per le elezioni del 18 aprile 1948. Furono allora realizzati alcuni dei manifesti di maggior impatto emotivo coinvolgendo nella realizzazione artisti, grafici intellettuali di grande spessore, in entrambi i fronti contrapposti (Guttuso e Guareschi, tanto per citarne alcuni). Vi furono anche vere e proprie "guerre dell' attacchinaggio" per monopolizzare gli spazi disponibili anche coprendo o defiggendo nottetempo i manifesti degli avversari. Ma nel nostro meridione, povero, arretrato, analfabeta, anche gli elaborati manifesti cartacei erano un lusso e si pensava a rendere riconoscibile agli elettori in colti il simbolo che avrebbe dovuto barrare sulla scheda elettorale. Simboli riconoscibili, facilmente caratterizzati, tali da imprimersi anche nella mente più ignorante: falce e martello o scudo crociato, impossibile sbagliarsi. Tornarono quindi in auge gli affreschi murali di grandi dimensioni, realizzati spesso dagli stessi artigiani che per vent' anni avevano decorato gli italici muri coi motti mussoliniani o con l' inconfondibile testone elmato del condottiero. Anche qui vi fu la corsa al simbolo più grande, ad accaparrarsi i muri più visibili. Accadeva così che paeselli del profondo sud, dove spesso mancavano strade, fogne, scuole e assistenza sanitaria furono letteralmente ricoperti - in maniera quasi grottesca - di scudi crociati, su ogni spicchio di muro disponibile, per glorificare la vittoria degasperiana, che ad onor del vero in quelle plaghe fu dovuta anche all' appoggio dei possidenti e delle varie consorterie di criminali (e a volte era arduo distinguere gli uni dagli altri). Posto una immagine di un simbolo DC ancora presente ad Anagni (FR) in discrete condizioni,in seguito al restauro dell' immobile nel centro storico della cittadina ciociara.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    4,552
    Con le truppe americane in Italia e l'appoggio della mafia non c'era storia... ma meglio così... un'Italia staliniana poteva essere un incubo, non un sogno.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,698
    Bellissimo argomento!!! Quanti vecchi simboli appaiono ancora sui muri in città come in campagna!!

    Un classico: vota Garibaldi!!!

    vota_garibaldi.jpg

    Vota-Garibaldi-ridotta.jpg
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  4. #4
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480
    Bellissimi! Specie il secondo è ben conservato. Particolare curioso della foto di Anagni: la parte inferiore dello scudo è stata dipinta su un rettangolo di intonaco bianco parzialmente scalpellato. Lì prima del ribaltone c' era un motto mussoliniano con tanto di M come firma, ma i ricordi degli anziani del luogo non si spingono tanto indietro da ricordare quale fosse il testo...

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    818
    Bellissime testimonianze, grazie di averle condivise!
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  6. #6
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480
    Spero di recuperarne altre...

  7. #7
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480
    Trovato immagini interessanti, posterò celermente...

  8. #8
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480
    Eccola come promesso...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  9. #9
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480
    Forse è un ot, dato che non è sopravvissuto sino ad oggi, ma lo slogan elettorale “BASTA CON I BALCONI!” affisso non su un muro qualsiasi ma accanto a quel balcone, è comunque interessante ed efficace. Palazzo Venezia, Roma, 1946.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  10. #10
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,480
    Eccone un' altra...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •