Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Soldbuch Ost e Russ-Bataillon, Russia ed Italia.

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    924

    Soldbuch Ost e Russ-Bataillon, Russia ed Italia.

    Ciao a tutti.

    Presento un soldbuch particolare e raro, relativo ad un soldato che militò negli Ost-Bataillonen (Battaglioni dell’Est) e in un Russ-Bataillon (oltre che nel Grenadier Regiment 274 della 94. Infanterie Division) e che con essi combattè sul fronte Est e nella campagna d’Italia. Gli Ost e Russ-Bataillonen furono reparti composti da volontari russi, di solito POW che chiesero di arruolarsi nell’esercito germanico, e da un 30% circa di tedeschi.
    Il titolare del documento è lo Schutzen, poi Gefreiten e Obergefreiten, Horst Walther, nato ad Erfurt il 14.09.1920 (quindi facente parte del 30% di tedeschi nell’ Ost-bataillon), di professione commesso. Nelle caratteristiche fisiche: senza unghie dei piedi su entrambi gli alluci, portatore di occhiali.
    Il soldato venne arruolato nell’ Infanterie Ersatz Bataillon 181, che il 04.10.1940 rilasciò il soldbuch e la erkennungsmarche aventi lo stesso numero 1087. Si trattò del reparto di istruzione reclute con sede a Siegen, Wehrkreis IX che dipese dalla Division 159 (Ersatz) e di norma fornì rincalzi per la 52. Infanterie Division.
    Infanterie-Ersatz-Bataillon 181 - Lexikon der Wehrmacht
    52

    IMGP4283rid.jpg
    La fotografia purtroppo venne asportata dall’interno della copertina. Alla pagina uno il numero del soldbuch 1087, la progressione di grado, l’annotazione della prima erkennungsmarke 2./Ers.Btl.181 nr. 1078, poi cancellata e sostituita, per probabile smarrimento, dalla EKM 4.Komp./Ost/Frj./Btl.668 nr.91, rilasciata dalla 4. Kompanie / Ost (Freijäger) Bataillon 668.
    IMGP4287rid3.jpg

    In collezione io ho una sola piastrina di un Ost-Bataillon, ma della 7. Infanterie Division:
    IMGP9572 rid2.jpg

    mentre sul web ho trovato le foto di due EKM proprio dell’ Ost./Frj./Btl.668:
    1556.jpg288.jpg

    Interessante quest’ultimo reparto Ost/Frj./Btl.668, venne costituito nell’estate 1941 come Partisanenjäger-Abteilung der 16. Armee, con 6 Kompanien e una Batterie di artiglieria, subordinato all’ AOK 16 (Armeeoberkommando 16) nel Nordrußland e specificamente destinato alla lotta antipartigiana; fu rinominato Freijäger-Regiment 16 (Frei da Freiwilligen = volontari) il 02.10.1942 con struttura I. 1-6, II. 7-12, III. 13-18, Batterie 1, 2; da esso, soppresso il 14.01.1943, derivarono gli Ost-Bataillonen 667, 668, 669, l’ Ost-Batterie 670 ed l’ Ost-Nachrichten-Kompanie 671.
    L’ Ost-Bataillon 668 fu costituito il 14.01.1943 nella 16. Armee in Rußland, con quatto Kompanien e con personale proveniente dal II. / Freijäger-Regiment 16, ed utilizzato nell’ Heerestruppe in Nord-Rußland contro i partigiani. Nel novembre 1943 il Bataillon venne rinominato Ost-Bataillon Schittenhelm e soppresso il 17.12.1943.
    Lexikon der Wehrmacht
    Sempre alla pag.1 l’annotazione W 11996 potrebbe essere il numero di matricola da POW dell’ Horst Walther.

    Alla pag.2 data e luogo di nascita, la religione e l’occupazione prima dell’arruolamento, poi una serie di caratteristiche e misure personali che vanno dall’altezza di 170 cm. alla lunghezza e ampiezza delle scarpe schuhzeuglarge e schuhzeugweite. Al fondo di pag.2. Timbro lineare e tondo del reparto di emissione del documento, firma, grado ed incarico dell’ufficiale responsabile.
    IMGP4288rid2.jpgIMGP4288rid3.jpg

    Alla pagina 3 vengono certificati gli avanzamenti di grado Beforderung. Horst Walther, arruolato come Schutzen, il 15.11.1941 venne promosso Gefreiten mentre fu effettivo alla Genesenden Kompanie dello Schutzen Ersatz Bataillon 116 (Infanterie Ersatz Bataillon 116). Infatti, come si vedrà, il soldato, dopo il periodo di istruzione, venne assegnato quale primo reparto combattente, alla 2. Kompanie, Infanterie Regiment 428 della 129. Infanterie Division sul fronte Est. Poi a seguito di malattia e degenza nei Lazarett (successive pagg.12 e 13), fu temporaneamente assegnato alla Genesenden Kompanie (compagnia convalescenti) presso il reparto di istruzione I.E.B.116 di Lahn, Wehrkreis IX.
    La seconda promozione fu al grado di Obergefreiten il 02.05.1943 mentre il Walther militò nella 1.Kompanie, Ost (Frej.) Bataillon 668.
    IMGP4288rid4.jpg

    A seguire il resto del documento.
    Saluti, Giovanni

  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,826
    Aspettiamo la condivisione ; intanto doverosi i ringraziamenti per le belle foto e le ancor più chiare spiegazioni
    sven hassel
    duri a morire

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,484
    Bellissimo documento nonché pezzo di storia molto interessante. Complimenti per la spiegazione attendiamo integrazioni.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    924
    Ciao a tutti.

    Riprendo l’esame del soldbuch dell’ Obergefreiten Horst Walther.

    Le pagine più interessanti del documento, a mio parere, sono quelle ove vennero annotati i trasferimenti del militare, quindi la pag.4 che, nei caso di molteplici movimenti, continua nella pagina 17. Quindi esaminerò assieme le due pagine.
    IMGP4291rid3.jpgIMGP4309rid3.jpg

    Tralascio il reparto Ersatz di arruolamento I.E.B.181, la Genesenden Kompanie del I.E.B.116 di cui si è già parlato e tutte le altre unità ersatz ove il Walther prestò servizio per brevi periodi. In ordine temporale i reparti operativi del soldato furono:


    1. Infanterie Regiment 428, 2. Kompanie, con lo Kriegsstammrollenummer Kr.St.R.Nu.105 (numero del ruolino di reparto).
    2. Heeresgruppenkommando Nord, Kr.St.R.Nu.795.
    3. Ost (Freijager) Bataillon 668, 1. Kompanie, Kr.St.R.Nu.30/43 (anno 1943).
    4. Ost-Bataillon 668, 1. Kompanie, Kr.St.R.Nu.30.
    5. Ost-Bataillon 668, 4. Kompanie, Kr.St.R.Nu.38.
    6. Ost-Bataillon 620, 4. Kompanie, Kr.St.R.Nu.14.
    7. Grenadier Regiment 274, 8. (Ost.) Kompanie, Kr.St.R.Nu.14.
    8. Russ-Bataillon 620, 4. Kompanie, Kr.St.R.Nu.14.


    Degni di nota, tra le Ersatztruppentell, i Freiwilligen (Ost.) Stamm-Regiment 4 e Freiwilligen (russ.) Stamm-Regiment 4 annotati al fondo di pag.17. L’ Infanterie Regiment 428 venne costituito il 25.10.1940 e fece parte della 129. Infanterie Division che fu impegnata sul fronte Russo. Il Walther vi militò sino alla malattia che patì tra il 03.08 ed il 10.09.1941.

    L’ Heeresgruppenkommando Nord è relativo alla militanza del Walther nei Partisanenjäger-Abteilung der 16. Armee poi rinominato Freijäger-Regiment 16, entrambi destinati alla lotta antipartigiana nel Nordrußland, il primo costituito nell’estate 1941 ed il secondo soppresso il 14.01.1943.

    L’ Ost (Freijager) Bataillon 668, 1. Kompanie venne costituito in Russia il 14.01.1943. Il Walther vi fu effettivo sicuramente alla data della promozione ad Obergefreiten il 02.05.1943, ma anche a quella del primo controllo di conformità del soldbuch in data 26.03.1943 con lo Kriegsstammrollenummer 30/43, ma non oltre il 07.12.1943, data di soppressione del reparto.

    Ost-Bataillon 620 venne costituito nell’inverno 1942/43 nell’ Heeresgruppe Mitte come reparto autonomo sul fronte orientale. Alla fine del 1943 venne trasferito in Italia. Nel 1944 venne assorbito dal II. Bataillon / Grenadier-Regiment 274 subordinato alla 94. Infanterie-Division. Dall’ 08.02.1945 il II.(russ)/Gren.Rgt.274 venne nuovamente separato dal Gren.Rgt.274 e ribattezzato Russisches-Bataillon 620.
    Horst Walther fu presente all’ Ost-Bataillon 620 in Italia alla data della revisione e controllo del soldbuch il 21.12.1943. Il successivo controllo dell’ 01.11.1944 riporta il timbro tondo del II. (Ost) Grenadier Regiment 274. Il Walter si trovò effettivo al Gren.Rgt.274 alle date dell’ 08.01.1944 e dell’ 11.02.1944 di pagamento del soldo, come annotato a pag.21 con i relativi timbri tondi. Lo Kriegsstammrollenummer 14 del soldato rimase analogo sia per Ost-Btl.620, che per Gren.Rgt.274 e per Russ-Btl.620.

    Il Grenadier Regiment 274, sul web non ho accertato di quale Bataillon o Kompanie, viene indicato quale responsabile dell’eccidio di 63 civili e partigiani italiani che fu commesso il 14.07.1944 in San Polo (Arezzo).
    scheda | Atlante stragi nazifasciste
    https://www.centroguidotti.com/memor...monte-salvaro/
    Das Infanterie-/Grenadier-Regiment 274 der 94. Infanterie-Division der Wehrmacht
    Lexikon der Wehrmacht

    Ho poi trovato una più dettagliata storia dell’ Ost-Bataillon 620:
    · costituito il 18 novembre 1942 a Orel con Stab e 1.-4. Kp. ribattezzando il Freiwillige-Miliz-Verband Kromy. Quest'ultimo venne originariamente istituito nel giugno 1942 a Kromy / 38 km SSO di Orel da 2. Panzerarmee utilizzando le milizie locali.
    · Novembre 1942: ​​subordinato alla Standortkommandantur Orel / Pz.AOK 2.
    · 16 maggio - 6 giugno 1943: partecipò all' Operazione "Zigeunerbaron", una grande azione contro circa 6.000 partigiani nell'area di Lokot a sud
    di Brjansk, che coinvolse 6 divisioni tedesche e numerose unità indigene. La regione dovette essere perlustrata e ripulita prima dell'Offensiva di Kursk, per proteggere le retrovie tedesche. I partigiani persero circa 4.000 persone tra caduti, catturati e disertori.
    · 26 agosto 1943: guardia della linea ferroviaria tra Bryansk e Gomel - forza 20 ufficiali, 370 sottufficiali e truppa.
    · Novembre 1943: venne trasferito dalla Bielorussia all'Italia Settentrionale nell'ultima parte del mese.
    · 8 gennaio 1944: costruzione di fortificazioni di campo e posizioni difensive nell'Italia centrale sotto la LXXVI. Panzerkorps / 10. Armee.
    · Marzo 1944: nell'area Gaeta - Formia con la 94. Infanterie Division - Il Bataillon fu russo al 90% con il 10% di quadri tedeschi.
    · 20 maggio 1944: la 94. Inf.Div. venne distrutta nelle battaglie ad ovest di Monte Cassino e dovette essere ricostruita.
    · agosto 1944: nell’area di Udine dell'Italia nord-orientale con 94. Inf.Div., Quindi ricostruzione.
    · febbraio 1945: ribattezzato Stab II (russ.) con 5.-8. Kompanien, Grenadier-Rgt. 274 (94. Inf.Div.) (Cambio numero Feldpost inserito 19.03.1945). Tuttavia, si ritiene che questa riprogettazione si sia effettivamente verificata un anno prima.
    · Marzo 1945: cambio di nuovo e ora come Russen-Btl. 620 venne rimosso dalla 94. Inf.Div. e riassegnato direttamente sotto la 14. Armee nel Nord Italia.
    · FpN: 19394
    [Fonti: Tessin - XI: 323; Kannapin; Muñoz - Hitler's Eastern Legions: Volume II - The Osttruppen; Muñoz - Hitler's White Russians; NARA WashDC: RG 242 (rullo T-311 220/1316); (T-312 roll 328/336); (T-313 roll 109/896); RG 331 AFHQ Intelligence Notes, 4 apr 44].
    https://www.axishistory.com/books/13...-the-wehrmacht

    L’ Ost-Ersatz-Regiment 4, costituito l’08.12.1943 con sede in Namur (Belgio), che dipese dalla (Ersatz) Freiwilligen-Stamm-Division, venne rinominato il 07.03.1944 in Freiwilligen (Ost.) Stamm-Regiment 4 ed il 12.06.1944 in Freiwilligen (russ.) Stamm-Regiment 4. Fu un battaglione di addestramento reclute di nazionalità russa ed ucraina da fornire ai reparti combattenti analoghi. Evidentemente il Walther vi passò un periodo verso la fine del conflitto.
    http://www.lexikon-der-wehrmacht.de/...tammRgt4-R.htm

    La 94. Infanterie Division, dopo l’annientamento a Stalingrado nel gennaio 1943, fu riorganizzata 01.03.1943 a Lorient in Francia. La divisione si trasferì nell'agosto del 1943 in Italia, dove fu utilizzata nella zona di Genova per la protezione costiera. Nel maggio del 1944, la divisione si trasferì nella zona Minturno – Formia e fu spazzata via il 20.05.1944 a ovest di Cassino. Il 13.08.1944, la divisione venne ricostruita a Udine dalla Schatten-Division Schlesien. Seguì il ritiro della divisione da Arezzo negli Appennini sino alla Linea Gotica a ovest di Rimini. Dal dicembre 1944 all'aprile 1945 ci furono pesanti battaglie difensive sul Fiume Reno a sud di Bologna. I resti della divisione si ritirarono dall'aprile del 1945 lungo la Via Emilia sul Po a Verona nella zona pedemontana. Qui la divisione cadde nella prigionia americana alla fine della guerra.
    Posto l’elenco delle località italiane ove la 94.I.D. risultò presente, secondo la banca dati DHI dell’istituto Storico Germanico di Roma.
    94. Infanterie-Division DHL.jpg
    http://www.lexikon-der-wehrmacht.de/...ionen/94ID.htm
    http://www.lexikon-der-wehrmacht.de/...nter/GR274.htm

    Nell’interessante articolo web “”La presenza di militari russi sulla Linea Gustav””, vedasi link http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/doc.asp?id=152, l’ Ost-Bataillon 620 viene citato più volte. Riporto alcune parti di testo: “”Arrivò in Italia ai primi del dicembre 1943 nella zona di Livorno ed alle dipendenze della 14. Armee. Il 16.12.1943 venne trasferito nella zona di Lucca. L’08.01.1944 gli Ost-Bataillonen 560 e 620 vennero inviati nella zona a Sud-Ovest di Cassino, adibiti prevalentemente alla costruzione di opere fortificate. Nelle immediate vicinanze della Linea Gustav, e probabilmente della Linea Hitler, furono dunque presenti almeno sei battaglioni dell’Est, adibiti prevalentemente alla costruzione delle opere fortificate; tre di essi, il 560, il 616 ed il 620, sicuramente nelle retrovie di Cassino. Lo storico Carlo Gentile, nel suo impegnativo lavoro sulla presenza militare tedesca in Italia, annota che il 27 gennaio ed il 16 marzo 1944, alcune salme di militari russi furono inumate nel cimitero militare di Castrocielo, nelle immediate retrovie di Cassino, indicandoli come appartenenti all’ Ost-Btl. 520. Siccome il numero non corrisponde a quello dei battaglioni citati nel diario storico dell’OKW, si può pensare ad un piccolo errore di trascrizione e cioè che il numero esatto sia il 620.””.

    Nella banca dati DHI dell’istituto Storico Germanico di Roma, l’ Ost-Bataillon 620 viene censito il 18.11.1943 in Lucca e dal 01 al 05.01.1944 in Milano. Il Grenadier Regiment 274 in più località.
    Ost-Bataillon 620 DHI.jpgGrenadier Regiment 274 - DHI.jpg

    Ancora dall’articolo web: “”Itinerari di Guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944”” testualmente:
    http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/doc.asp?id=263b
    “”94. Infanterie-Division
    Nasce nel settembre 1939 in Sassonia e combatte sul fronte occidentale. Nel giugno 1941 partecipa all’attacco all'Unione Sovietica nel settore meridionale del fronte. La divisione viene annientata nel febbraio 1943 a Stalingrado. Viene ricostituita in Francia (Lorient) nella primavera 1943 e nell'agosto dello stesso anno trasferita in Italia (area di Alessandria-Piacenza). Partecipa al disarmo del Regio esercito in Piemonte e Liguria, poi, nell'ottobre, è trasferita al fronte meridionale. Combatte sul Garigliano, tra Minturno e Santa Maria Infante e difende la costa da Sperlonga al fronte.
    Tra gennaio e marzo la sua presenza è segnalata a Formia, Fondi, Scauri, Santa Maria Infante, Tremensuoli e Ausonia. A maggio viene investita dall’attacco della 85a divisione americana, combatte a Maranola, Itri, Lenola, Monte San Biagio, Pastena. A nord di Rieti la divisione raggiunge l'Umbria e Perugia. Il suo Grenadier-Regiment 274 combatte a luglio nei pressi di Arezzo ed è responsabile della strage di San Polo del 14 luglio, la fucilazione di oltre 48 civili.
    Ricostituita in Friuli con truppe provenienti dai campi di addestramento della Slesia, la divisione ritorna al fronte a ottobre e combatte nell'Appennino bolognese e modenese, sul Monte Salvaro, a Savignano, Vergato e Marzabotto fino alla Liberazione. Le principali unità della divisione sono:
    Grenadier-Regiment 267,
    Grenadier-Regiment 274,
    Grenadier-Regiment 276,
    le unità divisionali portano il numero 194.””

    Proseguirò con l’esame delle altre pagine del soldbuch.
    Saluti, Giovanni

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    66
    Buongiorno, un cordiale saluto a tutti Voi. Non so se la cosa possa interessare in questa discussione, ma so per certo che un giovane soldato russo prestava servizio presso il comando tedesco dislocato nel comune di Sgurgola (FR) sui monti Lepini di fronte al comune di Anagni, sulla fronte della ritirata da Monte Cassino. La casa che occupo era, tranne il primo piano lasciato alla famiglia di mio nonno, la sede del comando tedesco e mio nonno, mia madre e tutti i parenti mi raccontavano che il giovane soldato in questione provoco' involontariamente il ferimento alle gambe di una mia zia con le schegge di una bomba che cadendogli dalle mani picchio' sul ballatoio esplodendo (la buca sul cemento di vede ancora oggi). Mio nonno mi raccontava poi che poi il ragazzo piangente e disperato chiese scusa e che si prodigo' anche in seguito nelle cure alla zia ferita e che poi divento' una specie di mascotte di tutti, militari e civili, perche' si dava da fare anche nelle faccende "domestiche" per farsi perdonare in qualche modo, a volte anche tentando di farli ridere ballando le classiche danze cosacche.E' una parte della storia di famiglia che mi piace ricordare perche' mio nonno, combattente nella Grande Guerra, era rispettato dal comandante tedesco, un professore richiamato, che torno' a salutarlo anche dopo la guerra.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    924
    Buongiorno Nonnochicco, grazie per l'intervento, interessante racconto. Al tempo in zona mi risulta vi fosse l' Ost-Bataillon 412, incorporato nel III. Bataillon, Grenadier Regiment 578 (305. Infanterie Division), ma è pur vero che alcuni Ost-Bataillonen, quando cedette il fronte di Cassino, cessarono di esistere come unità organizzate ed i superstiti andarono a rinforzare altri reparti tedeschi.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    924
    Ciao a tutti.

    Ultimo l’esame del soldbuch dell’ Obergefreiten Horst Walther.

    La pag. 5 del soldbuch afferma che Horst Walther fu celibe all’atto della compilazione del documento, e vi sono annotati i dati dei genitori e del fratello.
    IMGP4291rid2.jpg

    Le pagg.6, 7 ed 8 sono relative alla distribuzione di materiali e capi di vestiario al Walther, avvenuti il 22.08.1943 a cura della 1. Kompanie, Ost-Bataillon 668, il 12.10.1943 dalla 4. Kompanie, Ost-Bataillon 668 ed il 30.08.1944 dalla 8. (Russ.) Kompanie, Grenadier Regiment 274.
    IMGP4293rid2.jpgIMGP4295rid.jpg

    Alla pagina 8 venne annotata la distribuzione di sapone per lavarsi feinseife e sapone per la barba rasierseife nel 1941 e 1942. Poi l’erogazione del soldo 50,50 Reichsmark in data 08.01.1944 col timbro tondo del Feldpost nr. 19394A, che corrisponde a Stab II (russ.) und 5.-8. Kompanie Grenadier-Regiment 274.
    La pag.8a è relativa all’assegnazione del fucile 98k e della pistola. L’ultimo fucile venne annotato il 03.04.1945 e la pistola 7mm il 27.04.1944. Il relativo timbro tondo è col Feldpost Nr. 19394A anzidetto.
    IMGP4298rid2.jpg

    La pag.8b riguarda l’assegnazione del dispositivo per la pulizia delle armi reinigungsgerät e della Gasmaske 30, nonché di altro materiale che non comprendo.
    IMGP4300rid2.jpg

    Alla pag.9 le vaccinazioni.
    IMGP4301rid2.jpg

    Alle pagg. 10 ed 11 l’esame della vista per la determinazione degli occhiali, che avvenne il 13.01.1944. Già alla pag.2 risultava che Horst Walther portò gli occhiali da vista.
    IMGP4304rid2.jpg

    Alle pagg. 12 e 13 i ricoveri in luogo di cura, il primo presso il Reserve Kriegslazarett di Ostrow-Mazowiecka (Polonia) dal 03.08.1941 al 16.08.1941 per una motivazione che non comprendo, e subito dopo presso il Reserve Lazarett III di Vienna dal 17.08.1941 al 10.09.1941 con motivazione dal codice 25, che corrisponde a malattie della pelle.
    IMGP4306rid2.jpg

    Alla pag.14 l’annotazione della ulteriore vaccinazione il 17.08.1944 per tifo, paratifo e colera.
    Alla pag.15 tre annotazioni che confermano il controllo ed aggiornamento del soldbuch da parte degli ufficiali responsabili, con indicazione del relativo Kriegsstammrollenummer (numero progressivo di iscrizione del soldato nel ruolino di reparto).
    Il primo controllo è del 26.03.1943, Kr.St.R.Nr.30/43 già noto alla pag.4 perché associato alla Ost (Freijager) Bataillon 668, 1. Kompanie. Ma il relativo timbro tondo di reparto mi pare sia del Sich.Rgt.107 (Sicherungs Regiment 107). Quest’ultimo reparto fu operativo nel Nord della Russia con la 281. Sicherungs Division, a sua volta impegnata in azioni antipartigiane con l’ Heeresgruppe Nord. Evidentemente questo fu il punto di contatto tra i reparti del presente capoverso. Difatti alla pag.4 risulta che il Walther fu effettivo anche all’ Heeresgruppenkommando Nord.
    La seconda verifica del soldbuch avvenne in data 27.12.1943 ad opera dell’ Ost-Bataillon 620 in Italia Kr.St.R.Nu.14, e la terza ed ultima l’ 11.09.1944 a cura del II. Bataillon, Grenadier Regiment 274, stesso Kr.St.R.Nu.
    IMGP4308rid2.jpg

    Le pagg.18 e 19 sono relative all’attribuzione, al Walther, dello stellengruppe necessario per la quantificazione del soldo. Il 04.10.1940 lo Stellengruppe è 16 (pari al grado di Schutzen) ed attribuito dallo Zahlmeisterei (Ufficiale pagatore) dell’ Infanterie Ersatz Bataillon 181. Il 01.11.1941 lo Stellengruppe diviene 15 (pari ai gradi di Gefreiten ed Obergefreiten) come attestato dall’Ufficiale pagatore dell’ Infanterie Ersatz Bataillon 116. L’annotazione manoscritta di pag.19, sembra voler dire: “”il titolare ottiene lo stipendio di guerra in base al § 1 del 2 ° regolamento del E.W.GG. (una normativa di legge?) dal 01.05.1943 per ordine dello Standortgebührenstelle (ufficio del salario) di Braunsberg / Ostpreussen dalla Heeeresstandortkasse (ufficio di pagamento) di Braunsberg Ostpreussen.””.
    IMGP4311rid2.jpg

    Alle pagg. 20 e 21 vennero annotati i pagamenti del soldo a favore del soldato. In pag.20 il primo è di 30 Reicksmark l’ 11.08.1941 da parte del Reserve Kriegslazarett di Ostrow-Mazowiecka (attuale Polonia) ove il Walther fu ricoverato. Il successivo di 20 RM il 10.09.1941 dal Reserve Lazarett III di Vienna. Le successive annotazioni manoscritte sono del 22-24.06.1943 e 14.05.1944 ma non è precisato il reparto. Nella pag.21 vi sono tre annotazioni, la prima del 24.10.1940 senza indicazione del reparto. Le successive due sono dell’ 08.01.1944 e dell’ 11.02.1944 col timbro tondo di gomma ad inchiostro blu avente il Einheit (Unità) Feldpost nr.19394E - briefstempel (timbro postale), 19394E che corrisponde a Stab II (russ.) und 5.-8. Kompanie, Grenadier-Regiment 274.
    IMGP4314rid2.jpg

    Alla pagina 22 le decorazioni, che sono:
    320px-KVK_II._Klasse_mit_Schwertern.jpg
    la K.V.K. II Kl. m.Schwerten (Kriegsverdienstkreuze der II. Klasse mit Schwertern – Croce al merito di guerra di II. Classe con Spade) concessa il 01.09.1944 dal Komando 94. Infanterie Division e col timbro tondo del II. (Ost) Grenadier Regiment 274;
    205px-Ostvölker_Silber_2._Klasse_mS.jpg
    la Verdienstauszeichnung für Angehörige der Ostvölker II Klasse in Silber (Premio di merito di II Classe in argento per i membri dei popoli orientali) concessa il 12.04.1945 dal Komando 148. Infanterie Division. La decorazione venne assegnata ai membri dei "popoli ausiliari" slavi che, nel senso dell'ideologia razziale nazionalsocialista, erano considerati indegni di ricevere le stesse decorazioni dei soldati tedeschi della Wehrmacht. Questi ultimi, come nel caso del Horst Walther, poterono ricevere la medaglia come "distintivo di souvenir", purché prestassero servizio come quadri e ufficiali di "unità Ostvolk".
    https://de.wikipedia.org/wiki/Tapfer...Ostv%C3%B6lker
    IMGP4315rid2.jpgIMGP4315rid3.jpg

    La 148. Infanterie Division non compare in altre parti del soldbuch, ma è plausibile poichè in quei mesi del 1945 combattè nel Nord Italia come la 94. Infanterie Division, entrambe subordinate alla 14. Armee, ed il Russisches-Bataillon 620 lasciò il Gren.Rgt.274 e dipese direttamente dalla 14. Armee.
    Queste risultano le località italiane in cui fu presente la 148. Infanterie-Division secondo la banca dati DHI dell’Istituto Storico Germanico di Roma.
    148. Infanterie-Division DHL.jpg
    148
    Lexikon der Wehrmacht - 94. Infanterie-Division

    A conferma della presenza dell’ Horst Walther e del suo reparto di volontari russi OST-Bataillon alla data del 15 gennaio 1945 nella 148. Infanterie Division, vi è uno delle migliaia di documenti confiscati dagli Americani alla fine della guerra, del quale esiste una copia presso l’Istituto Storico della Resistenza di Firenze, citato quale integrazione al termine dell’articolo nel link che segue:
    Dal Volturno a Cassino - LA PRESENZA DI MILITARI RUSSI SULLA LINEA GUSTAV.
    Esso riporta in modo schematico la lista delle unità dell’esercito repubblicano italiano e delle unità dell’Est o amiche (Ost und freunde Verbände) alle dirette dipendenze di comandi dipendenti dal O.B.Sw. - Oberbefehlshaber Südwest, il comando generale della Wehrmacht in Italia, dopo il maggio 1944 quando cedette il fronte di Cassino.
    I reparti dell’Est elencati nel documento sono i seguenti:
    Reparti dipendenti direttamente dal O.B.Sw.:
    4./573 (aserb.)
    5./111 (aserb)
    Turk.Btl. 11
    Reparti dipendenti da unità della 14. Armee:
    616 (russ.)
    III./147 (russ.) della 148. Infanterie-Division
    II./274 (russ.) della 148. Infanterie-Division
    III./755 (russ.) della 334. Infanterie-Division
    Reparti dipendenti da unità del LXXV. Armeekorps:
    617 (russ.)
    406 (russ.)
    Reparti dipendenti da unità della 10. Armee:
    III./1059 (russ.) della 362. Infanterie-Division
    III./871 (russ.) della 362. Infanterie-Division
    III./578 (russ.) della 305. Infanterie-Division
    Reparti dipendenti dalla Leitkommandantur Verona:
    263 (russ.)
    II./198 (georg.)
    Tra essi si cita il II./274 (russ.), cioè il II. Bataillon già del Grenadier Regiment 274 (94. I.D.) ove militò il Walther, ma nel documento associato proprio alla 148. Infanterie-Division.

    Alla pagina 23 le licenze. Le prime due nel 1941 e dal 22.12.1941 al 06.01.1942, vennero concesse dall’ Infanterie Erstaz Bataillon 116, 1. (Schutzen) Ersatz Kompanie.
    La terza licenza, dal 20.01 al 09.02.1943, venne concessa dal reparto dal timbro tondo col Feldpost che sembrerebbe essere 47193, se ben rilevato, ma sul quale non ho trovato riscontri col Horst Walther, perché in quel periodo il Feldpost corrispose all’ Eisenbahn-Panzer-Zug 51 (Treno Corazzato 51) impegnato sul fronte Est. Sulla terza licenza il timbro rosso “Fronturlauberpaket – Führergeschenk” (testualmente: pacchetto viaggiatore dal fronte – regalo leader) che attesta come al militare venne consegnato il dono del Führer per i soldati che andavano a casa in licenza. Esso consistette in tessere con bollini alimentari oppure in una scatola contenente generi alimentari vari, ad esempio: cioccolato, tabacco, caffè, a volte denaro e talvolta anche vino e liquori.
    La quarta ed ultima licenza, dall’ 11.01 al 01.02.1944, venne rilasciata dal reparto col Felpost nr. 19394E che corrisponde a Stab II (russ.) und 5.-8. Kompanie, Grenadier-Regiment 274.
    IMGP4315rid4.jpg

    Saluti, Giovanni

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2016
    Messaggi
    66
    Leggendo la dislocazione della 94' I.D. sulla fronte di Monte Cassino vedo che era nel comune di Morolo (FR), che dista circa 5 km da Sgurgola, sede del comando germanico dove prestava servizio il soldato russo citato prima. Chissa', forse era distaccato li.....

  9. #9
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,826
    Spettacolare descrizione veramente. Per quanto riguarda le armi peccato peril timbro tondo sull'assegnazione della pistola perchè il calibro indicato non è per niente ocmune. a meno che non fosse un revolver nagant (tipica arma russa) il cui calibro però è 7,62
    sven hassel
    duri a morire

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato