Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Sommergibili tascabili, barchini esplosivi a Trieste

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di articioco
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    212

    Sommergibili tascabili, barchini esplosivi a Trieste

    Cari amici, vi propongo una ricerca che riguarda del naviglio utilizzato dai tedeschi e dagli italiani nel Golfo di Trieste nella parte finale della Seconda Guerra Mondiale: La ricerca è durata una decina di anni e recentemente ha fatto emergere ancora delle novità.
    Trattandosi di notizie inedite credo possa interessare anche agli appassionati della storia marinara al di fuori della zona descritta.

    [attachment=18:25bycsdd]001 - AAPagina01.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=17:25bycsdd]002 - AAPagina02.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=16:25bycsdd]003 - AAPagina03.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=15:25bycsdd]004 - FOTO01Cartolina.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=14:25bycsdd]005 - FOTO02BaiaAnn01900.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=13:25bycsdd]006 - FOTO03BagniAnno1900.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=12:25bycsdd]007 - FOTO04Drakken.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=11:25bycsdd]008 - FOTO05Seebatalion.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=10:25bycsdd]009 - FOTO06PalazzinaTurismo.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=9:25bycsdd]010 - FOTO07MonumentoCannone.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=8:25bycsdd]011 - FOTO08CannonePietra.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=7:25bycsdd]012 - FOTO09BaiaNel1942.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=6:25bycsdd]012a - Posta da campo.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=5:25bycsdd]013 - FOTO10MarioCecchetti.jpg[/attachment:25bycsdd]

    A partire dalla meta’ del settembre 1944 la baia venne utilizzata dalla Kriegsmarine che inizio’ dei lavori di adattamento per installare una campo militare per i sommergibili tascabili “Molch” (Tritone)”. Furono montate delle linee di rotaie Decauville lungo le quali vi erano impianti per sollevare i sommergibili dai camion che li trasportavano e per vararli, ed il tutto era pronto quando i mezzi incominciarono ad arrivare, viaggiando di notte in piccoli gruppi dopo il 15 novembre 1944.
    La loro storia e’ stata ricostruita dopo lunghi anni di ricerche, che hanno portato all’incontro fortunato con tre reduci tedeschi, uno dei quali ha fornito alcune fotografie scattate a Sistiana alla fine del 1944. Un altro era pilota dei sommergibili ed un terzo era l’ufficiale addetto al movimento dei “Molch”.
    Le fotografie sono molto interessanti perche’ mostrano le installazioni militari dell’epoca e sono preziose perche’ sopravvissute a cinque anni di prigionia nella Jugoslavia ed al rientro in patria del proprietario avvenuto nel 1950 con la moglie serba e mezzo maiale quale premio per il lavoro svolto durante la prigionia. Le immagini mostrano due degli impianti di sollevamento posti alle due estremita’ della baia:

    [attachment=4:25bycsdd]014 - FOTO11Bosselmann01.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=3:25bycsdd]015 - FOTO12Bosselmann02.jpg[/attachment:25bycsdd]

    [attachment=2:25bycsdd]015b - 19-StemmaKKF01.jpg[/attachment:25bycsdd]

    I militari erano cosi’ divisi: 50 Molchfahrer (Piloti), 40-50 tecnici addetti ai siluri, 30 genieri, 10 uomini addetti alle cucine, 10 autisti e 150 uomini del personale di terra addetti alla difesa del sito. Erano ospitati in uno dei grandi alberghi vicino alla spiaggia, mentre il Comando aveva sede in una villa situata sopra il porto. I sommergibili erano distribuiti alle due estremita’ della baia che erano collegate da un binario Decauville, nascosti tra gli alberi e coperti da reti mimetiche. Nel grande piazzale nella parte occidentale della baia, correva un altro binario da Decauville sul quale vi erano due installazioni, la prima in tubi metallici che serviva per scaricare i mezzi dai rimorchi stradali coi quali arrivavano dalla Germania e la seconda, montata sul bagnasciuga, era utilizzata per varare i mezzi, ciascuno dei quali aveva gia’ applicati i due siluri mentre altri 80 erano nascosti lungo un sentiero nel bosco sopra la baia dove ancora si ritrovano i frammenti di plastica delle loro batterie elettriche:

    [attachment=1:25bycsdd]015c - Mappa di Sistiana.jpg[/attachment:25bycsdd]

    L’impianto era sottoposto a strettissime misure di sicurezza, tutta la zona delimitata dalla strada Trieste – Sistiana – Monfalcone era circondata da alti reticolati appesi alle cime degli alberi e vigilata da sentinelle, tanto che sembra che nessun partigiano sia mai potuto entrarvi.
    Attorno alla baia e sul sentiero sopra alla costa che arriva fino dentro al parco del Castello di Duino, vi erano numerose postazioni munite di mitragliere con funzione antiaerea ed antisbarco e ad una di esse si deve l’abbattimento di una aereo che si era avvicinato a volo radente alla baia ed era stato centrato mentre cabrava per passare sopra il bosco ed allontanarsi.
    I reduci hanno portato documenti e ricordi che tracciano la storia della Flottiglia 411 che inizio’ quando 80 sommergibili partirono dalla cittadina di germanica di Surendorf, sita sul Mar Baltico vicino al confine con la Danimarca nell’estate del 1944 diretti verso l’Italia e furono sistemati in vari paesi nella zona tra Verona, Padova e Mestre, al riparo dagli attacchi aerei: Castelnuovo di Verona, Salzano, Castelbelforte e Casteldavia. Sembra che alcuni “Molch” furono portati anche a Ravenna ma non si e’ potuta precisare questa notizia. Successivamente 10 mezzi furono inviati a Sanremo dove nella notte tra il 25 ed il 26 settembre 1944 uscirono per attaccare due cacciatorpediniere alleati, il francese “Le Forbin” e lo statunitense “Madison” che stavano bombardando la citta’. L’attacco non sorti’ nessun effetto: un “Molch” venne affondato subito, nel prosieguo dell’azione quattro sommergibili vennero affondati con la perdita del pilota, due affondarono ma i marinai riuscirono ad arrivare a terra e tre mezzi rientrarono in porto senza danni.
    Dopo questa azione la Kleinkampfmittel Flottille 411 venne divisa in due parti costituendo cosi’ la Kleinkampfmittel Flottille 412 che ritorno’ nel Mare del Nord mentre i restanti 40 “Molch” furono inviati a Sistiana verso la fine del novembre 1944 dove arrivarono in 39 perche’ un trasporto si era rovesciato in una buca provocata da una bomba d’aereo.
    Presso il Kriegsarchiv di Friburgo è stato reperito un interessantissimo documento, il diario giornaliero della Kriegsmarine dove alla pagina del giorno 15.11.1944 il Generale K?bler, comandante supremo dell’esercito germanico in questa zona di operazioni, dispone che sia demolito il Panzermauer, cioè il muro antisbarco eretto sulla strada che porta alla baia, in modo che possano transitare i convogli che trasportavano i sommergibili:

    [attachment=0:25bycsdd]15d - OrdinePanzermauer.jpg[/attachment:25bycsdd]

    * * * SEGUE * * *
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Claudio Pristavec

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato