Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 13 di 13

Discussione: spedizione coltelli

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: spedizione coltelli

    Churchill, capisco il tuo intento di ironizzare su certe situazioni ed in genere la cosa serve ad allentare le tensioni e sollevare un pò il morale.
    Attenzione però a come intervieni perché accidentlmente può avvenire anche il contrario e qualcuno sentirsi preso per i fondelli invece che rincuorato...

    Mi sono accorto negli anni che fare della buona ironia è una delle cose più difficili dello scrivere ed ho fatto tesoro degli errori in cui sono incappato...

    In gamba Churchill!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Me ne Frego
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Londra
    Messaggi
    675

    Re: spedizione coltelli

    Citazione Originariamente Scritto da churchill
    Chiedi, se le cerchi e ti fanno prezzi stracciati,,,, agli inglesi...oppure ai tedeschi,

    magari nelle repubbliche baltiche li trovi anche a meno.
    Devo ammettere di non comprendere pienamente il significato della battuta, e forse e' meglio cosi.....ovviamente la cosa e' reciproca vista la reazione da parte tua.
    Niente di personale Mr. Churchill
    Hello and Good Bye.
    I love the smell of Napalm in the morning.

  3. #13
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: spedizione coltelli

    Baionette e pugnali vanno denunciati ed importati con autorizzazione.
    Le pene, per le violazioni, sono antipatiche e, a mio avviso, molto severe.
    Le altre lame potrebbero anche essere acquistate, ma... ti racconto questa:

    Un mio cliente ha attraversato i classici brutti cinque minuti per aver ordinato su internet ed importato DUE stecche di sigarette ayurvediche (consentite: si usano per smettere di fumare e si vendono in Italia, in erboristeria) dalla Thailandia, superando il limite di peso consentito (per i tabacchi e derivati, però, non per i prodotti erboristici!!).
    Convocato dalle dogane, dati i problemi burocratici, rinuncia al pacco, già pagato, via carta di credito, e chiede che le sigarette vengano rispedite indietro direttamente dalla dogana o mandate al macero. Tutto ok?
    No... tutt'altro: interrogato, insieme alla moglie, dalla Guardia di Finanza, è stato sottoposto a sanzione per importazione non autorizzata di... tabacchi lavorati (proprio così: tabacchi lavorati!!)...
    Manco fosse uno scafista contrabbandiere...
    Non è kafkiano tutto ciò?
    Eppure può accadere quotidianamente, in tutta Italia e nel mondo intero...

    Ovviamente ha fatto ricorso, i fatti verranno riesaminati da un magistrato e, con un pizzico di fortuna, tutto andrà bene...
    Però: 1) Dati i tempi della giustizia, i "cinque minuti" durano da due anni...
    2) occorre comunque un pizzico di fortuna;
    3) l'avvocato se lo pagherà di tasca sua...
    Credo che abbia "risparmiato" una trentina di euro... e dovrà buttarne centinaia in carta bollata e avvocato...
    Un affarone!

    Insomma... vale la pena rischiare di incappare in un solerte funzionario che applica la legge "ad capocchiam"??

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato