Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: SS-Standartenfuhrer Jacob Fick

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    108

    SS-Standartenfuhrer Jacob Fick

    [center:qgzfg0xl]SS-Standartenführer Jakob Fick[/center:qgzfg0xl]


    [center:qgzfg0xl]di Michele Raucci[/center:qgzfg0xl]


    [center:qgzfg0xl][attachment=0:qgzfg0xl]fick2.jpg[/attachment:qgzfg0xl][/center:qgzfg0xl]



    [center:qgzfg0xl]Note biografiche[/center:qgzfg0xl]

    Jakob ?Jopp? Fick nacque a Ulm il 17 gennaio 1912. Militò nella Hitlerjugend tra il giugno del 1929 e l?ottobre del 1930, quando passò nella SS (SS-Nr. 3247). Dopo aver frequentato l?Accademia Ufficiali, il 25 marzo 1934 fu promosso al grado di SS-Untersturmfuhrer nei ranghi dell?SS-Bataillon Ellwangen, come capo di una squadra di mitraglieri. 1l 20 aprile 1935 ottenne la promozione a SS-Ostuf. 1l 17 maggio 1935 fu trasferito nella 12./Sta. ?Deutschland? e con quest'unità partecipò all'Anschluss nel marzo del 1938 ed all'occupazione dei Sudeti nell'ottobre dello stesso anno. Il 9 novembre 1938, giunse la promozione al grado di SS-Hstuf. 1l 5 gennaio 1939 fu chiamato a seguire un corso per mortai pesanti alla Scuola di Doberitz ed il 10 giugno dello stesso anno fu trasferito alla 19./Sta. ?Deutschland?. Dopo un breve periodo in forza alla 4.Kp./SS-Krad.Btl., fu assegnato alla 1.SS- Flakkompanie delle SS-VT. Con questa unità partecipò alla campagna di Polonia, durante la quale si distinse particolarmente ed il 7 ottobre 1939 fu decorato con la Croce di Ferro di Seconda Classe. Durante la campagna sul fronte occidentale nel 1940, diventato nel frattempo comandante dell?SS-Flak-Abt. della SS-Verfugungsdivision , fu decorato con il Distintivo per Feriti di guerra in Nero (Verwundetenabzeichen im Schwarz) per una ferita ricevuta in combattimento. 1l 20 luglio 1940, ricevette anche la Croce di Ferro di Prima Classe. 1l 20 agosto 1940 fu chiamato come 1struttore presso la SS-Junkerschule di Bad Tolz e quella di Braunschweig, non partecipando alla campagna nei Balcani, ma durante questo periodo gli venne conferito anche l'Allgemeine Sturmabzeichen, più precisamente il 26 aprile 1941. 1l 15 settembre 1941 fu trasferito alla SS-Freiwilligen Legion ?Norwegen?, come Chef des Ausbildungsstabes, cioe comandante dello Stato Maggiore Tedesco di formazione della Legione. 1l 20 aprile 1942 giunse la promozione a SS-Sturmbannfuhrer ed il 1° maggio dello stesso anno passo al comando del I.(Kradschtz.)/SS-Schtz.Rgt. ?Langemarck? con cui combattè fino alla fine del 1942. Tra la fine del 1942 e l'inizio del 1943 passo al comando dell?SS-Kradschutzen-Bataillon ?Das Reich?(1).



    [center:qgzfg0xl]Contro il 6° Corpo di Cavalleria della Guardia[/center:qgzfg0xl]


    L'SS-Kradschutzen-Btl. ?DR?, agli ordini di Fick arrivo nella notte tra l'11 e il 12 febbraio nell'area di Novaja Vodolaga, dove gli fu ordinato di attaccare e conquistare la citta, difesa dalla 11a Divisione di cavalleria sovietica. L'attacco fu appoggiato dai carri del II./SS-Panzer-Regiment 1, che riuscirono a conquistare le colline a nord-est della citta dopo un duro combattimento. Dopo essersi raggruppati dietro le stesse colline, i reparti di Fick partirono all'assalto di Novaja Vodolaga, riuscendo a penetrare all'interno della citta: un improvviso contrattacco sovietico riuscì però a respingerli. Fick lanciò due nuovi assalti contro la citta, ma i suoi reparti furono sempre respinti dai sovietici che quando contrattaccavano erano appoggiati sempre dai loro carri e questo rendeva difficile il compito di conquista. Appena scese l'oscurità, Fick fece ritirare i suoi uomini e li radunò ad est della città. All'alba del 13 febbraio, il Battaglione di Fick appoggiato dal III./SS-Pz.Gr.Rgt. ?Der Fuhrer? e dai carri della Leibstandarte partì di nuovo all'attacco della citta. Questa volta i granatieri riuscirono a penetrare nel perimetro difensivo nemico cacciando i sovietici dalla citta, perdendo tre carri nel corso dei combattimenti. Dopo essere stati cacciati via dalla città i reparti di cavalleria sovietici riuscirono a ripiegare in buon ordine. Mentre il III./SS-Pz.Gr.Rgt. ?Der Fuhrer? era impegnato nel rastrellamento dei reparti nemici rimasti in città, il Battaglione di Fick parti cautamente all'inseguimento dei sovietici, raggiungendo un incrocio a sud della citta. Dopo la perdita di Novaja Vodolaga e Borki la maggior parte del corpo di cavalleria sovietico si era ritirato verso est. Tutti i gruppi di cavalleria rimasero quasi intatti nella loro forza combattiva ed avevano ancora a disposizione tutte le loro armi pesanti. L'11a Divisione di Cavalleria attraverso la valle del fiume Udy e prosegui lungo la strada di Ochotschaje . Altri reparti, come la 201a Brigata corazzata si ritirarono verso est e raggiunsero il villaggio di Bereka. Al Battaglione motociclisti dell?SS-Stubaf. Fick fu ordinato di sospendere la sua marcia e di appoggiare l'avanzata del ?Der Fuhrer? che si stava avvicinando proprio alla posizione di Ochotschaje, dove si erano attestati i reparti di cavalleria nemici. Prima dell'alba, alle 05:00 del mattino, i reparti dell?SS- Pz.Gr.Rgt.4 ?Der Fuhrer? iniziarono la loro avanzata appoggiati dagli Stukas: allo stesso reggimento fu assegnato un ufficiale della Luftwaffe in modo da coordinare l?appoggio aereo. Prima di mezzogiorno fu occupata la città di Rjabuchino, situata a pochi chilometri a nord di Ochotschaje. A causa delle strade impraticabili e del cattivo tempo, la marcia dei reparti Tedeschi proseguì a rilento, mentre ai sovietici questo non accadde, avendo la cavalleria ed i T-34 che con i loro cingoli larghi non ebbero particolari problemi a muoversi sul terreno innevato. 1l Battaglione di Fick raggiunse la città di Starowerovka che si trovava ad est di Ochotschaje, distaccando più indietro un reparto per la sicurezza delle linee di rifornimento. Nella giornata del 14 febbraio i reparti motociclisti di Fick avevano ripulito i settori periferici dalle forze nemiche delle citta di Paraskoveja e Melchovka che si trovavano ad ovest di Ochotschaje. Da lì , il battaglione prese la strada di Paraskoveja-Alexejevka stabilendo il collegamento con i reparti della LSSAH di Kurt Meyer. Alla fine di quest'operazione all?SS-Stubaf. Fick non rimasero che 290 uomini ancora in grado di combattere.


    [center:qgzfg0xl]Kharkov e la concessione della Ritterkreuz[/center:qgzfg0xl]


    Durante la successiva battaglia per la riconquista di Kharkov, Fick si distinguerà con il battaglione motociclisti e verrà raccomandato per la concessione della Croce di Cavaliere, dal comandante della divisione, l?SS-Obf. Ernst Vahl, con queste parole:

    ?All?SS-Kradschutzen-Btl.2 fu ordinato il marzo 1943 di sottrarre al nemico la valle di Berestowaja che si trovava ad est di Paraskoweja il bosco che si trovava a nord-est e ad ovest di Ochotschake e di unirsi al forte attacco dell'Aufklarungs Abteilung della SS-Pz.Gr.Div. ?Adolf Hitler?. Il Battaglione copri il fianco sinistro della SS-Pz.Gr.Div. ?Adolf Hitler? nella notte tra il 2 ed il 3 marzo a Losowaja e si ritirò al mattino attraverso Perstowaja dopodichè sarebbe dovuto avanzare dopo il lavoro dei pionieri sul largo ponte distrutto di Berestowaja che nella notte aveva diviso i reparti della divisione in diverse colonne ad est di Losowaja. Il Comandante dell?SS-Kradschutzen-Btl.2, l'SS- Sturmbannfuhrer Fick effettuò una ricognizione nei pressi del ponte dove si aspettava di trovare un battaglione sul posto ma questi era stato ritirato verso sud come un gruppo di emergenza. Fick osservò pur a grande distanza la fanteria sovietica avanzare sulle alture ad ovest tra Losowaja e Berestowaja. Riconociuto subito l?incombente pericolo per la Divisione ed i suoi veicoli radunò tutti i soldati disponibili nelle vicinanze preparandoli alla difesa ma allo stesso pensando già ad un contrattacco. Controllando le alture a sud di Berestowaja, impiegando le forze disponibili occupò il ponte per non lasciare ai sovietici la possibilità di conquistarlo. Il nemico apri il fuoco con l'artiglieria, la contraerea ed i pezzi anticarro sulle prime case ad ovest della posizione proseguendo la sua avanzata. Senza preoccuparsi per il fuoco nemico il Battaglione parti al contrattacco contro i reparti sovietici che stavano avanzando. Il massiccio fuoco di sbarramento nemico fece temere un fallimento ma l?effetto sorpresa giocò un ruolo fondamentale, permettendo l?annientamento delle forze nemiche penetrate già dentro Losowaja e costringendo le altre forze sovietiche ad una ritirata disordinata, con gravi perdite in uomini e mezzi. Nella disperata fuga il nemico perse circa un intero reggimento di fanteria oltre a numerose armi munizioni e veicoli. Duecento uomini furono catturati e si contarono circa 65 caduti sovietici. Grazie alle sue rapide decisioni ed all?impiego di tutte le forze disponibili l'SS-Stubaf. Fick in trenta minuti riusci a prevenire l?apertura di una pericolosa breccia sul fianco della SS-Pz.Gr.Div. ?Adolf Hitler? impiegando tutti gli uomini della sua truppa senza fare eccezioni nei combattimenti. Attraverso la sua personale determinazione prevenne una ritirata delle proprie truppe impegnate all?avanguardia attraverso la minaccia improvvisa sui fianchi. Per questa sua decisione ed il personale coinvolgimento nei combattimenti furono creati i presupposti per l?attacco dell?SS-Aufkl.Abt. della SS-Pz.Gr.Div. ?Adolf Hitler? su Ochotschaje?.

    La raccomandazione fu sottoscritta ed approvata anche dallo stesso SS-Ogruf. Paul Hausser, comandante dell?SS-Pz.Korps. La decorazione gli fu concessa ufficialmente il 23 aprile 1943, come SS-Sturmbannfuhrer e Kommandeur del I./SS-Kradschutzen Regiment ?Langemarck?. Da notare che Fick fu raccomandato anche per la Croce Tedesca in Oro, ma la proposta fu respinta! Continuò a servire nella sua unita motociclisti fino al 20 agosto 1943, quando fu trasferito all?SS-Pz.Aufkl. Aus. u. Erstz.Abt., il Battagglione rincalzi esploratori della Waffen SS, dove rimase fino al 22 novembre dello stesso anno. Dal 22 novembre fu trasferito al comando dell?SS Pz.Gren.Rgt 7 della 17.SS-Panzer- Grenadier-Division ?Gotz Von Berlichingen?. 1l 30 gennaio 1944 fu promosso al grado di SS-Ostubaf. Combattè sul fronte occidentale con questa divisione e successivamente assunse il comando dell?SS-Pz.Gren.Rgt 8. Nel marzo del 1945 fu promosso SS-Standartenfuhrer e tra il 24 ed il 26 dello stesso mese, fu temporaneamente al comando della 17.SS-Pz.Gr.Div. ?GvB?, prima di ritornare nuovamente al comando dell?SS-Pz.Gren.Rgt 8. Jakob Fick sopravvisse alla guerra e forse per nascondere in qualche modo il suo passato, cambiò il suo cognome nel dopoguerra in Briehl-Fick. L?ex-ufficiale della Das Reich morì il 22 aprile 2004.

    Note


    (1) 1l Battaglione di Fick, fu per un breve periodo integrato nell?SS-Schnelle Regiment
    ?Langemarck?, poi quando questo fu disciolto verso la meta di ottobre del 1942, il I.Btl./Langemarck fu ribattezzato come SS-Kradschutzen-Bataillon ?Das Reich?. Esso era composto da quattro compagnie di fucilieri motociclisti ed una compagnia motorizzata pesante, comprendente a sua volta un plotone anticarro, un plotone di mortai ed un plotone di pionieri.

    (2) Personalakte Jakob Fick, U.S. National Archives
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Campania
    Messaggi
    425

    Re: SS-Standartenfuhrer Jacob Fick

    Complimenti, bella trattazione. Qualche foto in più non guasterebbe però. Continua pure così.

    Alfa
    Per aspera ad astra

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    108

    Re: SS-Standartenfuhrer Jacob Fick

    adesso arriva quello che interessa maggiormente ai nostri amici collezionisti
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #4
    Utente registrato L'avatar di LAUF
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    MI
    Messaggi
    555

    Re: SS-Standartenfuhrer Jacob Fick

    Molto belle le didascalie uniformologiche; chiare e concise!
    ---

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •