Citazione Originariamente Scritto da Jp4

il Mas, in poche parole non era nient'altro che un minisommergibile con l'ingobro di un siluro dove la "Carica esplosiva" posta in prua e "staccabile" era la parte da applicare allo scafo nemico, di contro gli uomini Gamma/palombari letteralmente a cavallo di una bomba potevano sfruttare la parte motrice per avvicinarsi o allontanarsi dall'obbiettivo da/verso le proprie linee o sui mezzi atti a reimbarcarli..
digjo

Forse è stato un errore di battitura [] ma il MAS non è il siluro con la carica esplosiva utilizzato dagli operatori della Decima MAS: il nome corretto è SLC, "siluto a lenta corsa" (soprannominato "maiale" a seguito di un'azione).
MAS è l'acronimo, dapprima, di "Motobarca Armata SVAN" (SVAN era il cantiere a Venezia dove venivano realizzati), diventato in seguito "Motoscafo Armato Silurante" (il MAS è dunque un mezzo d'assalto di superficie).
Inoltre gli operatori degli SLC non erano i Gamma, bensì i Piloti: i Gamma erano nuotatori che collocavano l'esplosivo (mignatte) sotto le chiglie delle navi senza però utilizzare gli SLC per raggiungerle...solo nuoto! (come Luigi Ferraro, MOVM)
I Piloti invece (come Tesei o De La Penne), utilizzavano gli SLC per le loro incursioni. Venivano trasportati con dei sommergibili (es. lo Scirè) in prossimità* dell'obiettivo (gli SLC erano alloggiati in contenitori esterni al sommergibile), rilasciati in acqua e a missione compiuta non sempre la regola fu di ritornare con l'SLC: spesso i Piloti affondavano l'SLC dopo aver collocato la carica esplosiva sotto la nave e rientravano in patria via terra, grazie alle missioni di recupero pianificate dall'Intelligence della Marina.
[ciao2]
assolutamente d'accordo..hai fatto bene cmq. a precisare..

come scritto in precedenza parlavo di SLC..

mi sono sbagliato sulla definizione Mas...concedimi un Lapsus..parlando di decima Mas..

per quanto riguarda i MAS io li chiamo anche Barchini..
per i "Gamma" non erano solo nuotatori ma anche Palombari e non solo della Decima (come abbiamo visto ad "Algeri"),
nelle missioni degli SLC uno era il pilota L'altro l'operatore alla carica..sovente si utilizzarono Gamma per questa funzione..

per il rientro alla base(sommergibile di partenza) il fatto di abbandonare LSC era relativo alla pianificata modalità* dell'azione, e alla probabilità* di essere scoperti..Ad esempio sullo Scirè (Operaz. Gibilterra) gli operatori giunti in incognito si imbarcarono direttamente dalla nave appoggio Fulgor(nave internata adattata) per passare a notte fonda sullo Scirè ed iniziare l'avvicinamento a Gibilterra..conclusa la missione dovevano rientrare con mezzi propri..sempre in incognito..
mentre per "l'Ambra" nell'operazione di ALgeri Gli SLC e i Gamma "dovevano" tornare sul sommergibile..cosa che non avvenne per le conosciute conseguenze..

ciao
digjo