Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 31

Discussione: Strano elmetto mod. 33... guardate!

  1. #21
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,047

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Una breve considerazione suscitata da questo trhead: premetto che non so molto di elmetti tedeschi ma leggendo i vari forum, non mi perdo mai quei post riguardanti questo "prezioso" oggetto da collezione, e mi sembra di aver capito che ogni manomissione operata su quegli elmetti corrisponde oltre che ad un errore da principianti, una inevitabile perdita di valore storico ed economico, faccio un esempio se un elmetto originariamente scudato che sia giunto ai nostri giorni con una livrea "normandia" viene grattato in corrispondenza della decal per riportarla in vista,questo viene considerato un sacrilegio; come mai agli elmetti modello 1933 italiani viene dato il tormento alla ricerca di un loro eventuale passato e ciò viene considerata una pratica accettata?

  2. #22
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Stupendi ritrovamenti! Hai fatto benissimo a riportare allo stato il originario il regia marina, parlando sinceramente quanti elmetti fregiati si vedono belli come il tuo? Pochissimi, anzi direi negli ultimi tempi nemmeno uno, ci sono varie correnti di pensiero , ma in questo caso hai il mio pieno appoggio a pulire anche il nero
    kappa

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    447

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Adriano, questo è un antico dilemma che mi fa pensare anche a me e mi piace ascoltare le varie correnti di pensiero. Non sono informato su militaria tedesca anche se mi gusta moltissimo ma penso che non sia questo il punto. L'elmetto con la scritta Viganò all 'interno è stato secondo me ben trattato e ripulito e personalmente mi piace più di prima. Certo che non sappiamo se Viganò ha usato l'elmetto con livrea R.M. o ridipinto g.v. L'ideale sarebbe riuscire sempre a collocare un pezzo in un preciso momento storico vissuto dal proprietario. Se poi i proprietari sono stati più di uno come nel caso di questi elmetti usati in contesto bellico non ben definito sta un pò a noi scegliere..L'elmetto verniciato nero lo lascerei così come è. Togliere tutta quella vernice èun lavoro più complesso, penso, che dare una ripulita come all'elmetto R.M. Se poi per qualche motivo quella vernice è stata data con un preciso scopo dagli utilizzatori della postazione, sarebbe bello che rimanesse..Con questa mia spero non stuzzicare un vespaio in questo apprezzato forum. Francesco.
    P.S. poi sai..io mi interesso e giro abbastanza per mercatini anche se non ho un giro di scambi e confronti assidui come penso abbiano molti utenti di questo forum. Noto che di 33 ne trovi a cassoni o quasi e a volte capita un buon bellico. Ma di elmetti tedeschi ne trovi realmente pochi..

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    991

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Scusate, sull'elmetto non c'era alcun indizio che poteva farlo risalire alla RSI, ne le caratteristiche dell'elmo, ne segni di fregi aggiunti ecc. Niente che poteva collocarlo nella RSi. In caso contrario non avrei toccato l'elmo, ma in questo caso, si tratta di un normale 33 della seconda guerra mondiale che probabilmente al cambio istituzionale dello Stato, qualche capo carico ha coperto i segni monarchici con una leggera vernice. Credo che un repubblichino avrebbe grattato via la corona oppure coperta con pittura, lasciando la sola ancora.
    Poi come si dice degustibus... e a me piace molto più così
    Dimonios

  5. #25
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Citazione Originariamente Scritto da adriano
    Una breve considerazione suscitata da questo trhead: premetto che non so molto di elmetti tedeschi ma leggendo i vari forum, non mi perdo mai quei post riguardanti questo "prezioso" oggetto da collezione, e mi sembra di aver capito che ogni manomissione operata su quegli elmetti corrisponde oltre che ad un errore da principianti, una inevitabile perdita di valore storico ed economico, faccio un esempio se un elmetto originariamente scudato che sia giunto ai nostri giorni con una livrea "normandia" viene grattato in corrispondenza della decal per riportarla in vista,questo viene considerato un sacrilegio; come mai agli elmetti modello 1933 italiani viene dato il tormento alla ricerca di un loro eventuale passato e ciò viene considerata una pratica accettata?
    Ciao Adriano, condivido il tuo pensiero, evidentemente l'influenza delle regole del mercato ha avuto il sopravvento sulla tutela del patrimonio storico preservato da un elmetto 33. Infatti la ricerca del fregio a tutti i costi non ha fatto altro che alterare le storie che ciascun 33 portava su di se il tutto a beneficio del valore venale dell'elmo. Ciao.

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    991

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Scusate, ma questa è ipocrisia bella e buona! Inutile negare che l'aspetto venale è anche esso un importante parametro nella nostra collezione. Non dico in termini assoluti, ma ovviamente ogni caso va valutato entro una serie di contesti che vanno dalla storia dell'elmo, al sito del suo ritrovamento, circostanze ecc.
    Vorrei vedere se, trovando un elmetto tedesco con le SS coperte da un fragile strato di vernice che verrebbe via solo con lo scotch, lo lascereste in quella condizione perchè a voi è arrivato così. Magari perchè un antinazista ha voluto coprire quel fregio che gli dava noia! ma dai. Avreste un elmo che anzichè valere 350 euro ne varrebbe 3.5000 e certamente in una situazione non avreste fatto un danno alla storia. Anche io sono per la preservazione dei beni storici così come giunti a noi, però, ripeto, senza applicare bovinamente questo pricipio a tutte le circostanza (soprattutto quando riguardano materiale di altri collezionisti), altrimenti è solo ipocrisia!
    Adesso so di avere sollevato un vespaio, ma questo è il mio sincero pensiero!
    Dimonios

  7. #27
    Moderatore
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    298

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    hai fatto benissimo a tirare fuori il fregio soprattutto perchè lo stesso non sembra minimamente frutto di una manomissione dell'elmo.
    è uscito senza subire alcun danno e il risultato è un bellissimo elmetto della regia marina con tutte le carte perfettamente in regola.
    sicuramente se avessi rinvenuto un 33 mimetico non credo che avresti tirato fuori il fregio, quindi tanto di cappello per il ritrovamento fortunato e per il lavoro eseguito senza danneggiare l'ancora.

  8. #28
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Citazione Originariamente Scritto da dimonios
    Scusate, ma questa è ipocrisia bella e buona! Inutile negare che l'aspetto venale è anche esso un importante parametro nella nostra collezione. Non dico in termini assoluti, ma ovviamente ogni caso va valutato entro una serie di contesti che vanno dalla storia dell'elmo, al sito del suo ritrovamento, circostanze ecc.
    Vorrei vedere se, trovando un elmetto tedesco con le SS coperte da un fragile strato di vernice che verrebbe via solo con lo scotch, lo lascereste in quella condizione perchè a voi è arrivato così. Magari perchè un antinazista ha voluto coprire quel fregio che gli dava noia! ma dai. Avreste un elmo che anzichè valere 350 euro ne varrebbe 3.5000 e certamente in una situazione non avreste fatto un danno alla storia. Anche io sono per la preservazione dei beni storici così come giunti a noi, però, ripeto, senza applicare bovinamente questo pricipio a tutte le circostanza (soprattutto quando riguardano materiale di altri collezionisti), altrimenti è solo ipocrisia!
    Adesso so di avere sollevato un vespaio, ma questo è il mio sincero pensiero!
    Dimonios
    Ciao Dimonios, nessun vespaio, per carita'. Solo punti di vista differenti liberamente manifestati. Rispetto quanto dici solo che personalmente non lo condivido. Poi si sa l'approccio con i 33 e gli elmetti in generale non puo' essere univoco. Comunque complimenti per i tuoi 33 sono davvero molto belli. Ciao.

  9. #29
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Citazione Originariamente Scritto da dimonios
    Scusate, sull'elmetto non c'era alcun indizio che poteva farlo risalire alla RSI, ne le caratteristiche dell'elmo, ne segni di fregi aggiunti ecc. Niente che poteva collocarlo nella RSi. In caso contrario non avrei toccato l'elmo, ma in questo caso, si tratta di un normale 33 della seconda guerra mondiale che probabilmente al cambio istituzionale dello Stato, qualche capo carico ha coperto i segni monarchici con una leggera vernice. Credo che un repubblichino avrebbe grattato via la corona oppure coperta con pittura, lasciando la sola ancora.
    Poi come si dice degustibus... e a me piace molto più così
    Dimonios
    Credo che Dimonios ha fatto benissimo (naturalmente secondo il suo gusto, che condivido), a tirar fuori la decal della R.Marina.Se fosse stato RSI avrebbero grattato via la corona,non coprendola con della vernice.Io ne ho uno, appartenuto ad un NP della X^, con tanto di telino mimetico d'ordinanza, con la corona grattata via:l'à*ncora e' quella della R. Marina, senza corona (e se ne vede ancora la traccia). PaoloM

  10. #30
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: Strano elmetto mod. 33... guardate!

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Credo che Dimonios ha fatto benissimo (naturalmente secondo il suo gusto, che condivido), a tirar fuori la decal della R.Marina.Se fosse stato RSI avrebbero grattato via la corona,non coprendola con della vernice.Io ne ho uno, appartenuto ad un NP della X^, con tanto di telino mimetico d'ordinanza, con la corona grattata via:l'à*ncora e' quella della R. Marina, senza corona (e se ne vede ancora la traccia). PaoloM
    Ciao Marpo, intedevo riferirmi ad un uso dell'elmo da parte di altre forze armate della RSI che giustificherebbe la cancellazione integrale del fregio. Tra l'altro sono note le immagini di militi della RSI con 33 senza alcun fregio. Ciao.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato