Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: Su Patton

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,091

  2. #2
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,801
    E' meglio che non esprimo il mio pensiero..................

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di fornasero
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    247
    quindi ?

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,091
    Quindi...e' bene si sappia che non e' tutto oro cio' che luccica ! Specie se parliamo di condottieri o eroi del presente e del
    passato.Se ne vogliamo parlare o se vogliamo commentare il topic resta aperto. Altrimenti resta cosi'. PaoloM

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    315
    I vincitori obbediscono agli ordini, commettono deprecabili errori... i perdenti sono tutti assassini,belve assetate di sangue... Noi ( o meglio loro) seguono il vento si barcamenano, vedono la convenienza. In ultimo la storia la scrive sempre chi vince.

  6. #6
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,801
    Fornasero non capisco il tuo: quindi?

    Hai ragione Paolo, io sono dell'idea che fare un po' più di luce e chiarezza su certi eventi sia dovuto, a scuola dicono e insegnano che gli alleati sono bravi e buoni, sono stati accolti a braccia aperte erano la legalità e la giustizia, poi scavi un po' nella Storia e nei ricordi dei reduci e trovi queste pagine ignobili che nessuno racconta nei media, ed è nostro dovere portare alla luce.

    Uccidere dei prigionieri arresisi era contro la convenzione di Ginevra, chissà perchè le loro malefatte non sono mai state pagate...certo essendo vincitori non si auto processano.

    Sono inorridito davanti a tale mancanza di giustizia, da parte di coloro che sempre professano giustizia e libertà.

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  7. #7
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858
    vae victis
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  8. #8
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,801
    Citazione Originariamente Scritto da coloniale Visualizza Messaggio
    vae victis
    Già purtroppo....ma fare chiarezza è un atto dovuto...
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di leandro53
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    664
    Da Wikipedia (riassunto per U.S.)
    Stati Uniti[modifica | modifica sorgente]

    Truppe tedesche delle SS allineati contro un muro del campo di concentramento di Dachau, il giorno della sua liberazione.


    • Strage di Canicattì: uccisione di civili italiani da parte del tenente colonnello McCaffrey. Un'inchiesta confidenziale fu aperta, ma McCaffrey non è mai stato accusato di un reato relativo tale evento. Il colonnello morì nel 1954. La strage rimase virtualmente sconosciuta finché Joseph S. Salemi della New York University, il cui padre fu un testimone, non pubblicò un articolo sulla strage.]]
    • Il massacro di Dachau: uccisione di prigionieri di guerra tedeschi e di soldati delle SS arresisi al campo di concentramento di Dachau.[24]
    • Nel massacro di Biscari, che consiste di due casi di omicidi di massa, truppe americane della 45ª Divisione di Fanteria uccisero approssimativamente 75 prigionieri di guerra, la maggior parte italiani.[25][26]
    • Operation Teardrop: Otto uomini dell'equipaggio catturato tra i sopravvissuti del sottomarino affondato U-546 furono torturati da personale militare americano. Lo storico Philip K. Lundeberg scrisse che le percosse e le torture dei sopravvissuti dell'U-546 fu un'atrocità singolare motivata dalla necessità negli interrogatori di ottenere rapidamente informazioni sul potenziale attacco missilistico sugli Stati Uniti che gli americani credevano possibile dai sommergibili tedeschi.[27]

    In seguito al massacro di Malmedy un ordine scritto dal Quartier generale del 328º Reggimento di Fanteria dell'Esercito statunitense, datato 21 dicembre 1944, afferma: "Nessun soldato delle SS o dei paracadutisti [tedeschi] saranno fatti prigionieri ma saranno uccisi sul posto.[28] Il generale statunitense Raymond Hufft diede istruzioni alle sue truppe di non prendere prigionieri quando avrebbero attraversato il Reno nel 1945. "Dopo la guerra, quando rifletté sui crimini di guerra che autorizzò, egli ammise, 'se i tedeschi avessero vinto, io sarei stato al processo di Norimberga invece di loro.'"[29]Stephen Ambrose disse: "Ho intervistato ben più di 1000 veterani. Solo uno di essi disse di aver sparato ad un prigionieri... Forse come molti dei due-terzi dei veterani...tuttavia, presi nota di diversi episodi nei quali essi videro altri soldati sparare a prigionieri tedeschi disarmati che tenevano le mani alzate."0]
    Vicino al villaggio francese di Audouville-la-Hubert, 30 prigionieri tedeschi furono massacrati dai paracadutisti americani.1]
    Frank Sheeran, che servì nella 45ª Divisione di Fanteria, dopo la guerra affermò,
    Quando un ufficiale ti diceva di prendere una coppia di prigionieri tedeschi e portarla dietro le linee e di 'correre indietro rapidamente' tu sapevi cosa dovevi fare.2]
    Lo storico Peter Lieb individuò molte unità canadesi e statunitensi a cui fu ordinato di non prendere prigionieri durante gli sbarchi del D-Day. Se questa visione è corretta essa può spiegare l'assenza di 64 prigionieri, su 130 soldati tedeschi catturati, che non raggiunsero il punto di raccolta ad Omaha Beach, il 6 giugno 1944.3]
    Secondo un articolo nel Der Spiegel di Klaus Wiegrefe, molte memorie personali di soldati alleati sono state volutamente ignorate dagli storici fino ad oggi perché erano in contrasto con la mitologia della "grande generazione" (nata durante la grande depressione) durante la seconda guerra mondiale, ma tutto questo ha cominciato a cambiare con la pubblicazione di libri come The Day of Battle di Rick Atkinson dove l'autore descrive i crimini di guerra alleati in Italia, e D-Day: The Battle for Normandy di Anthony Beevor.3] L'ultimo lavoro di Beevor è attualmente discussione degli studiosi e dovrebbe dare prova che i crimini di guerra alleati in Normandia furono molto più estesi "di quanto precedentemente valutato."1]
    Visita www.katubrium.it

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    602
    Sono fatti noti e conosciuti, marginali nel calderone che fu' la seconda guerra mondiale, a scuola è già tanto se riescono a sfiorare l'argomento, figurarsi approfondirlo fino a quel punto, la Storia viene scritta dai fatti, non dai vincitori, vedi Katlin........

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •