Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    19

    suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    Ecco la scheggiona che ho beccato stamattina col MD.
    Il diametro originario del suppostone è di 120 mm (ricavato geometricamente con tecnica dei 3 cerchi).
    Qualcuno sa identificarla meglio?




    Uploaded with ImageShack.us



    Uploaded with ImageShack.us



    Uploaded with ImageShack.us



    Uploaded with ImageShack.us

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    Ciao terrier, non posso aiutarti molto riguardo l'identificazione ma posso dirti che generalmente le rigature destre erano austriache mentre gli italiani avevano rigature che volgevano a sinistra...

    Altra cosa ma riguarda il post: per le immagini non usare server esterni che le cancellano dopo un tòt di tempo perdendo così preziosa documentazione.
    Esistono nella pagina di risposta sotto la fila di pulsanti "Anteprima - Invia - Salva - Annulla" i relativi pulsanti per inserire immagini dal proprio pc. Basta che siano di dimensioni e peso compatibili (800x600 e 250 Kb).
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    19

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    Citazione Originariamente Scritto da Centerfire
    Ciao terrier, non posso aiutarti molto riguardo l'identificazione ma posso dirti che generalmente le rigature destre erano austriache mentre gli italiani avevano rigature che volgevano a sinistra...

    Altra cosa ma riguarda il post: per le immagini non usare server esterni che le cancellano dopo un tòt di tempo perdendo così preziosa documentazione.
    Esistono nella pagina di risposta sotto la fila di pulsanti "Anteprima - Invia - Salva - Annulla" i relativi pulsanti per inserire immagini dal proprio pc. Basta che siano di dimensioni e peso compatibili (800x600 e 250 Kb).
    Grazie, le prossime le inserisco così!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    876

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    120mm non mi viene in mente niente WW1..che sia roba inglese? poi magari è 149mm..boh? attendiamo gli esperti... Credo che misurare la distanza tra la corona ed il fondo aiuterebbe. Saluti Lukino

  5. #5
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    953

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    di 120 nella prima ne avevamo eccome : (r.m.=regia marina r.e.=regio esercito )

    120/50 r.m.

    120/40 r.e.

    120/40 r.m

    120/32 r.m.

    120L (francese)

    120A

    120B

    120G


    il pezzo devi pulirlo eliminando la ruggine.

    poi misurare l ampiezza della corona di forzamento e la distanza che la separa del fondo della scheggia


    Frasche
    avanti forza paris

    art.52 della Costituzione Italiana
    La difesa della Patria e' sacro dovere del cittadino. Il servizio militare e' obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. Il suo adempimento non pregiudica la posizione di lavoro del cittadino, ne' l'esercizio dei diritti politici. L'ordinamento delle Forze Armate si informa allo spirito democratico della Repubblica.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    934

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    ma dai si vede benissimo che è un 149...
    ho fatto un confronto su scala con la presa per corrente in secondo piano della foto

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    19

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    Grazie a tutti, il pezzo al momento è in ossalico per dargli una sgrossata. Appena è pronto prendo le misure che mancano. Comunque, sul diametro non ci son dubbi: 120 mm
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    876

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    Eggià si vede che devo ancora farmi una cultura sulle artiglierie ww1...Comunque molto interessante la spiegazione della ricostruzione geometrica saluti lukino

  9. #9
    Moderatore L'avatar di fert
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Umbria
    Messaggi
    1,535

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    ciao
    Possiamo solo fare un ragionamento e capire cosa NON puo essere:
    120/50 escluso, la corona di forzamento è molto larga con fuga al centro. inoltre le granate avevano spoletta posteriore.

    120/40 RE, RM e 120/32 i quali utilizzavano le stesse munizioni incidevano la corona di forzamento in maniera molto rada, solo 22 righe. inoltre le granate utilizzate avevano il solco sotto la corona di forzamento per la crimpatura al bossolo, qui assente.

    120 L francese o 120/25 aveva una corona di forzamento molto stretta per la granata mod 14 ed invece larga con fuga al centro per la mod 15. escluderei anche questo.

    il 120 A, B e G avevano rigatura sinistrorsa.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    19

    Re: suppostone AU, dalle retrovie del Piave!!

    Citazione Originariamente Scritto da lukino
    Eggià si vede che devo ancora farmi una cultura sulle artiglierie ww1...Comunque molto interessante la spiegazione della ricostruzione geometrica saluti lukino
    A chi lo dici... Comunque se può interessare la ricostruzione geometrica, posso documentarvela passo passo con le immagini. A proposito, mi avete fatto venire il dubbio di aver fatto degli errori di disegno e ho ricontrollato, i dati coincidono.

    Oggi ho levato il pezzo dall'ossalico, e ho preso ulteriori dati:

    La distanza tra il fondello e la corona di forzamento è di 40 mm esatti
    L'altezza della corona è di 25 mm esatti. Attualmente si contano 12 rigature integre, e due sui relativi punti di frattura.
    Devo invece confermare l'assenza del solco per la crimpatura.
    Se può essere utile il luogo del rinvenimento, l'oggetto viene da Monastier di Treviso (TV), a pochi km da Zenson di Piave.

    Grazie a tutti

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato