Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: tagliacarte

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di leon1949
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Lombardia milano
    Messaggi
    3,706

    tagliacarte

    c'è già* un topic su questo argomento però questo che posto non è un oggetto artigianale ma come mi è stato riferito dal diciamo donatore questi oggetti venivano fatti in laboratori che impiegavano invalidi
    e reduci della grande guerra ,difatti si nota una lavorazione troppo
    complessa per essere fatto in trincea pur trattandosi di una scheggia
    di proiettile ciao leon

    Immagine:

    16,5*KB

    Immagine:

    17,08*KB

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    231
    Citazione Originariamente Scritto da leon1949

    c'è già* un topic su questo argomento però questo che posto non è un oggetto artigianale ma come mi è stato riferito dal diciamo donatore questi oggetti venivano fatti in laboratori che impiegavano invalidi
    e reduci della grande guerra ,difatti si nota una lavorazione troppo
    complessa per essere fatto in trincea pur trattandosi di una scheggia
    di proiettile ciao leon
    Anche a me giungono informazioni analoghe, soprattutto legate ai bossoli di cannone lavorati a sbalzo, spesso riprodotti in svariati esemplari, tutti simili.
    Penso che anche i tagliacarte ricavati dalle schegge appartengano alla stessa categoria. Non è possibile crearli così perfetti con semplici mezzi di fortuna.
    Quindi, molti oggetti, più che "Trench art" dovremmo definirli "War art".
    Non appena avrò finito l'inventario dei reperti al museo, creerò un topic (così si dice?) sull'argomento. Promesso.
    Ciao e te e al forum
    Cesare

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022
    Bello e molto interessante come argomento. [ciao2]

  4. #4
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858
    ciao ,io invece userei proprio trench art... questa tipologia di reperti venivano prodotti in una piccola parte nelle trincee delle prime linee ed erano dei tagliacarti e manufatti vari prodotti utilizzando il rame proprio per la sua duttilità* mentre i tagliacarte in ferro venivano prodotti nelle seconde linee e negli autoreparti , nei fabbri d'armata dove erano presenti in larga misura utensili e attrezzi vari per la lavorazione di materiali anche più "duri" come l'acciaio delle schegge... (comunque per informazioni ne ho trovati alcuni esemplari sia in rame che in ferro lungo una trincea del pasubio a non più di 150 metri dalla line austriaca....)
    per quanto riguarda i bossoli lavorati , venivano prodotti spesso in 2 esemplari simili perchè la loro funzione primaria era quella di adornare le tombe dei compagni caduti (anche qui a testimonianza posso dire di aver visto recuperare circa 10-12 anni fa vicino al cimitero degli arditi sul coni zugna proprio 2 bossoli lavorati ho quasi picchiato il recuperante perchè scavava proprio nel cimitero!!!!)
    quindi ricapitolando questi manufatti , questa arte veniva prodotta proprio sul campo di battaglia e non mi risulta che venissero prodotti da invalidi o reduci .... sarei interessato a sapere dove hai attinto questa informazione proprio perchè stò scrivendo un libro sulla trench art e sarei molto interessato
    ciao[ciao2]
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    231
    Citazione Originariamente Scritto da coloniale

    ciao ,io invece userei proprio trench art... questa tipologia di reperti venivano prodotti in una piccola parte nelle trincee delle prime linee ed erano dei tagliacarti e manufatti vari prodotti utilizzando il rame proprio per la sua duttilità* mentre i tagliacarte in ferro venivano prodotti nelle seconde linee e negli autoreparti , nei fabbri d'armata dove erano presenti in larga misura utensili e attrezzi vari per la lavorazione di materiali anche più "duri" come l'acciaio delle schegge... (comunque per informazioni ne ho trovati alcuni esemplari sia in rame che in ferro lungo una trincea del pasubio a non più di 150 metri dalla line austriaca....)
    per quanto riguarda i bossoli lavorati , venivano prodotti spesso in 2 esemplari simili perchè la loro funzione primaria era quella di adornare le tombe dei compagni caduti (anche qui a testimonianza posso dire di aver visto recuperare circa 10-12 anni fa vicino al cimitero degli arditi sul coni zugna proprio 2 bossoli lavorati ho quasi picchiato il recuperante perchè scavava proprio nel cimitero!!!!)
    quindi ricapitolando questi manufatti , questa arte veniva prodotta proprio sul campo di battaglia e non mi risulta che venissero prodotti da invalidi o reduci .... sarei interessato a sapere dove hai attinto questa informazione proprio perchè stò scrivendo un libro sulla trench art e sarei molto interessato
    ciao[ciao2]
    Grazie per la preziosa informazione. Le mie non sono nulla più di quello che ho detto. Informazioni non probanti. Voci, appunto. So per certo che i reperti del museo sono ricordi di reduci, portati dal fronte e donati alla fondatrice con lo scopo di perpetrare la memoria ed il significato che portano in sè.
    Li presenterò ala gente di Legnago nella mia conferenza del 6 Giugno, quando parlerò delle "guerre degli italiani". Spero di saper trasmettere il reale significato di questi oggetti che, tra l'altro, credo siano produzioni comuni di entrambi i fronti della prima guerra mondiale, ma non solo. Ho trovato pezzi di sicura provenienza abissina, prodotti dagli italiani e qualche oggetto della seconda guerra. Se pensi di fare un libro, sarei felice di mettere a tua disposizione il materiale del museo. Attualmente ho sospeso le catalogazioni per preparare le mie conferenze, ma conto di finire presto. Visto il tuo interesse, ti preparerò una selezione di schede degli oggetti in argomento.
    Ciao. Contattami pure in pvt, se vuoi.
    A presto
    Cesare

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111
    Ho molti oggetti "War art" specialmente francesi della prima e seconda guerra, stasera al ritorno dall'universita' posto alcune foto se vi interessano.
    Saluti Stefano
    kappa

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Friuli-Venezia Giulia (Gradisca d'Isonzo)
    Messaggi
    358
    Citazione Originariamente Scritto da Waffen

    Ho molti oggetti "War art" specialmente francesi della prima e seconda guerra, stasera al ritorno dall'universita' posto alcune foto se vi interessano.
    Saluti Stefano
    interessano?? posta , posta , posta !!![ciao2]
    gli oggetti francesi sono deliziosi, splendidi i crocifissi creati con i proiettili.
    audaces fortuna iuvat

    [hiddenlink:1fv1f2vd]http://caffettiere.blogspot.com/[/hiddenlink:1fv1f2vd]

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    659
    Molto bello ed interessante! waffen aspettiamo i tuoi [ciao2]

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato