Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Tra gli effetti di un partigiano

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Tra gli effetti di un partigiano

    Immagine:

    127,85*KB

    Da molti anni ho questa lama, presumibilmente tratta da una baionetta
    per Mauser, e a suo tempo trasformata in pugnale, appartenuta ad un
    partigiano ormai deceduto nella mia zona dell'Italia centrale.Rispetto alla lama della baionetta Mauser c'è pero' qualcosa
    di diverso, a parte la lunghezza.Mi chiedo,se è sicuro che sia tratta
    da una baionetta Mauser.Inoltre,tra il materiale c'era anche questa
    fondina, a mio parere realizzata a mano (molto bene per la verita'):
    per quale pistola poteva essere?



    Immagine:

    23,12*KBImmagine:

    21,16*KB
    Ringrazio in anticipo chi potra' aiutarmi.Ciao[8D]PaoloM

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di cipolletti vincenzo
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    1,863
    si' c'e' troppo spazio tra l'inizio dell'allegerimento
    lama alla guardia per essere una mauser,anche se quel
    che resta dell'impugnatura corrisponde.la fondina sembra
    per una 1911 colt ma non ci sono riferimenti di scala.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Concordo con la mancata indicazione delle dimensioni, comunque se era un partigiano si potrebbe anche ipotizzare una Radom Vis od una Browning HP, entrambe con le aquilette. E perchè non pensare anche alle copie spagnole della Colt che erano abbastanza diffuse? Mi pare che le Colt venissero paracadutate soltanto insieme ad un legittimo detentore che sicuramente non se se ne disfaceva facilmente.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068
    Grazie amici per le vostre ipotesi.Si la lama è un po' differente da quella Mauser:magari fosse quella di un coltello /baionetta del 1945!!
    La Colt 45 non ci va' bene nella fondina.L'ipotesi Radom Vis credo sia quella piu' attendibile.Dovro' provarcela, ma non conosco nessuno che la
    possieda per il momento.Credo che questo partigiano si fosse costruito il
    fodero su misura, dopo avere catturato ad un tedesco la pistola, che poi
    verso' agli Alleati verso la fine del '44, dopo che la mia zona venne
    liberata. Questo faceva nella vita civile il calzolaio, ecco perché la
    fondina sicuramente se l'è costruita lui su misura. Dovrebbero esserci
    al suo interno anche le tracce della pistola, che semmai vi postero'.
    Ciao[8D]PaoloM

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di cipolletti vincenzo
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    1,863
    tra la colt e la radom ci sono 5 mm.di differenza a sfavore di quest'ultima,
    ma non sono d'accordo sulla disamina storica fatta da kanister perche' per avere una 1911
    in italia non bisognava certo aspettare il 1945.

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Ciao, sono partito dalla constatazione che un partigiano del centro Italia probabilmente aveva maggiori possibilità* di procurarsi un'arma tedesca (o comunque portata da un tedesco)che non un'arma americana che necessitasse anche di una fondina. Da quello che si legge i famosi lanci avvennero soprattutto nel nord Italia (ho appena postato un libro frutto di un convegno proprio su questo argomento) e soprattutto avvennero a partire dal gennaio 1944 quando centro e sud erano liberi o quasi. Ciò non toglie che occasionalmente qualche partigiano possa essersi procurato qualche Colt, anche se ho molti dubbi. Come ho detto i membri delle missioni alleate si tenevano ben strette le loro armi e non penso che le avrebbero cedute volentieri.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    italia
    Messaggi
    2,046
    ...l'impronta vaga della canna e la scarsa angolazione dell'impugnatura farebbe pensare ad un'Astra 400..... Ciao Sal
    QUANTO MAIOR ERIS, TANTO MODERATOR ESTO

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di cipolletti vincenzo
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    1,863
    ciao kanister premesso che tutto e' possibile,io dico
    semplicemente che la 45 non e' stata necessariamente paracadutata
    in quella epoca,ma visto che era in produzione gia' da
    trentacinque anni,poi come ben sai durante la prima g.m. c'e' stato
    il corpo di spedizione americano il partigiano potrebbe avere avuto
    altri "fornitori".

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,599
    .... e anche una Steyr 1911, ne giravano molte in Italia e ho visto diverse foto di partigiani e repubblichini in Italia con l'austriaca... poi dallaguerra civile spagnola qualche Star (tipo Colt 45) e qualche Astra 400 è arrivata in Italia ... e se non c'entra la Colt 45 di tedesche la dentro fuori della Radom Vis o della Browning HP di quella forma non è che ce n'erano tante altre....
    cerco e scambio wehrpass linea Gotica adriatica

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100
    La "magrezza" dell'alloggiamento per la canna rispetto al resto fa pensare più a una P08,P38, M1910 opure a un revolver.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato