Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 27 di 27

Discussione: Trappola per il nemico

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    555
    Anche per me non si trattava di vere penne ma di inneschi. Erano cmq lanciati con la volontà di fare male.

  2. #22
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,809
    Foto scattata a Pisa nel 1944......Safeguarding civilians in Pisa.-Special U.S. Army Police use a mine detector on debris in front of a doorway in Pisa, Italy, before allowing citizens to enter the premises. AFHQ, Sept. 16th, 1944. (original text)
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  3. #23
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,173
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Marzetti Visualizza Messaggio
    .
    Che si tratti di una diceria credo non sia in dubbio, alimentata però dalla volontà delle autorità.
    Scavando in un archivio ho rinvenuto diversi documenti che lo provano.
    Nell'aprile del 1943 l'amministrazione centrale da Roma dirama una circolare per spiegare esattamente natura ed utilizzo delle "penne esplosive", accompagnata da disegni e foto.
    Nel marzo 1945 invece viene diramata un'altra circolare che dimenticandosi completamente della precedente definisce tali inneschi a tempo come "lanciati esclusivamente a scopo terroristico".
    Penso che quegli inneschi venissero lanciati ai partigiani in congiunzione ai notevoli quantitativi di esplosivo: poi non tutti furono utilizzati e molti andaro dispersi, sia in campagna come in città, venendo quindi ritrovati da incauti curiosi, con le conseguenze che vediamo nel manifesto.

    PS: la pagina viene da un articolo di C. A. Clerici su Storia & Battaglie.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  4. #24
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,322
    La Wehrmacht, come anche l'esercito inglese, aveva in dotazione anche ordigni ad orologeria, in grado di esplodere anche a decine di ore di distanza...
    Non escluderei che venissero utilizzate anche per trappole.

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,809
    Tristemente famose furono le bombe ad orologeria poste dai tedeschi nell'ufficio delle poste centrali di Napoli, che esplosero dopo che gli occupanti furono costretti a lasciare la città dagli insorti....
    Il 7 ottobre 1943, pochi giorni dopo le quattro giornate di Napoli, il Palazzo delle Poste venne squassato nella parte ovest da alcune violentissime esplosioni, che provocarono morti, feriti ed ingenti danni. I nazisti, dopo aver abbandonato la città, incalzati dagli Alleati, che avanzavano da Salerno, e dalla popolazione in rivolta, avevano minato l'edificio con ordigni a tempo, programmati per esplodere in un secondo momento

    La famosa foto scattata immediatamente dopo le esplosioni......
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  6. #26
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    18,614
    .
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  7. #27
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,809
    Scattata sul fronte italiano.....April 1945. Near Ruffeno Musiolo, Italy
    Signs warning of mines and booby traps are posted on a tree beside a road with severly damaged stone buildings in the background. According to the photographer this was taken near the town of Ruffeno Musiolo, which was overrun by the Tenth Mountain Division in the April 14, 1945 attack.





    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato