Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Uccisione di soldati italiani in Russia

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468

    Uccisione di soldati italiani in Russia

    Ciao,
    Sto leggendo un libro sugli Einsatzgruppen, e ho visto che dopo l'armistizio italiani furono uccisi soldati italiani dagli tedeschi, ecco questa testimonianza :
    "C'era à* Lviv una grande divisione italiana. Un stato-magore, una caserna e hospitali italiani. Erano gentle...Ci chiamavano bambini e ci davano caramelli....Un giorno, della gente disse : stanno mandanno gli italiani alle terreno di sabbia ! questo posto si chiamava "la carriera di Vyselka" per essere fucilati."
    Avevo gia letto che soldati russi chiamato Vlassoski nel libro di Grossman ma penso che dovevano essere ausiliari russi, avevano uccisi italiani.
    Conoscete questa carriera di sabbia Vyselka ? Vicino Lviv (Lvov o Lemberg)
    Sto cercando da parte mia.
    ALEX
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

  2. #2

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Probabilmente è un corollario della "strage di Leopoli", falso montato ad arte dalla propaganda sovietica, vedi:

    viewtopic.php?f=145&t=23650

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Grazie Naviditalia.
    ALEX
    PS : anche francesi delle LVF parteciparano alla lotta anti-partigiani.
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Ho capito la mia confusione perche non sapevo che Lviv (Lvov o Lemberg) si chiamave Leopoli in Italiano.
    ALEX
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Le recerche su la stragge di Leopoli ha datto nulla
    C'è questo libro, forse qualqu'uno lo conosce : http://www.edizioniamed.com/schede/sche ... opoli.html
    Non ho trovato la prova, chi erano quest'Italiano, quale reparti ? Perchè erano li, nel settembre 43 ? Volevano combattere con i partigiani , un ipotesa che non credo?
    http://www.deportati.it/sangue_dubbi.html
    ALEX
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

  6. #6
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Si trattò di un falso architettato ad arte dall' Urss per suscitare nell' opinione pubblica italiana un sentimento anti-tedesco nell' ambito della guerra fredda, favorendo l' equazione tra la Germania occidentale (RFT) ed il Reich Nazista. Bisogna inoltre tenere conto che negli anni '70/'80 l' economia italiana era fortemente dipendente dai prestiti tedeschi. Fu montata una campagna di lettere ai principali quotidiani di fasulli "parenti delle vittime" che imploravano vendetta contro i tedeschi ed a più riprese storici di sinistra avallarono la veridicità dei fatti. Ebbe grande diffusione il libro LE TOMBE DELL' ARMIR del polacco Janeck Wilczur, che sosteneva la tesi del massacro di una intera divisione italiana dopo l' armistizio.
    Si sarebbe trattato dell' inesistente "Divisione Retrovo", di cui Wilczur elencava nome e cognome di numerosi ufficiali ed alcuni generali (naturalmente inventati di sana pianta). In realtà dopo il crollo del muro la vicenda si sgonfiò rapidamente ed i cosidetti testimoni oculari risultarono mendaci, coartati o inesistenti, ma già dall' inizio la vicenda fu smentita decisamente dall' allora Ordinario Militare - e reduce dell' ARMIR - Mons. Arrigo Pintonello, da Onorcaduti e dalle varie associazioni d' arma. Fu dunque un palese tentativo sovietico di creare un "effetto Katyn" fidando nella credulità degli italiani e nelle mistificazioni di fiancheggiatori.
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Non so come ringraziarti, ho cercato da tanti mesi, me l'ho figuravo un po, adesso ho la certitudine.
    Grazie
    Alex
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

  8. #8
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Di niente, a buon rendere!
    Comunque anche se il "Caso Leopoli" fu un falso del KGB, si basava su alcuni elementi reali.
    Effettivamente i nazisti massacrarono in più occasioni ebrei e civili a Leopoli e nei dintorni della città sorse un campo di concentramento per gli IMI catturati l' 8 settembre in italia e nei balcani, le due cose non erano però legate tra loro, tantomeno alle vicende dell' ARMIR.
    Invece è comprovata la presenza di piccoli nuclei di soldati italiani in Ucraina e Polonia nel 1943 dopo il rimpatrio dei sopravvissuti alla grande ritirata. Costoro (un ospedale da campo, soldati della sanità e alpini) aderirono alla RSI ed un elenco è presente in GLI ULTIMI IN GRIGIOVERDE di Giorgio Pisanò.
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468

    Re: Uccisione di soldati italiani in Russia

    Sapevo per l'ospedale da campo, ma non per gli altri(IMI). Grazie per le precisione.
    ALEX
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato